I 7 cibi magici che tolgono la fame
Dimagrire

I 7 cibi magici che tolgono la fame

Tienili sempre a portata di mano: prevengono l’appetito fuori pasto e aiutano a mantenere più a lungo il senso di sazietà, a tutto vantaggio della linea

Ortaggi croccanti, frutti ricchi di vitamine, semi spezza fame, bevande depurative, alghe benefiche e non solo: la natura ci offre tanti cibi utili a regalarci un corpo nuovo in vista della bella stagione ormai imminente. Ne abbiamo selezionati sette davvero efficaci: inseriscili nelle tue abitudini alimentari quotidiane e ti sorprenderai dei risultati!

Vuoi dimagrire? Attenta ai cibi light!

Avocado: ti fa sentire sazia a lungo dopo i pasti

Pur essendo abbastanza calorico (160 kcal per 100 g), l’avocado è un ottimo alleato per tenere sotto controllo la fame: il merito è dei suoi grassi polinsaturi, che nutrono il sistema nervoso ed evitano che l’ansia ci spinga alla ricerca di cibo. Aggiungi l’avocado a tocchetti a tutte le tue insalate, servilo come antipasto con del salmone affumicato a listarelle (è super rassodante) e trasformalo anche in una golosa crema dolce da spalmare sul pane: frulla mezzo avocado con un cucchiaino di cacao amaro e 2 cucchiaini di malto di riso, e gusta subito.

I semi di girasole smorzano la voglia di dolce

I semi di girasole contengono fino al 55% di grassi buoni e proprio per questo favoriscono la sazietà; apportano proteine, vitamine del gruppo B (tamponano il desiderio di zuccheri), magnesio (antistress), potassio (drenante e rassodante) e glucidi (“carburante” per il metabolismo). Mescola un cucchiaio da minestra di semi di girasole bio con un cucchiaino da tè di polline e sgranocchia questo mix (lo puoi tenere in una scatolina) ogni volta che ti assale il desiderio di cibi zuccherini. Puoi aggiungere i semi di girasole alle minestre (al posto dei crostini), al muesli e anche allo yogurt.

Agar agar previene la fame nervosa

L’agar-agar è un’alga che, sotto forma di farina, si usa come addensante per creme e gelatine. Una volta a contatto con i liquidi presenti nello stomaco, aumenta di volume e induce un rapido e durevole senso di pienezza. L’agar-agar assorbe scorie e acidità dall’intestino, attenuando meteorismo, stipsi e gonfiore. Acquista la farina di agar-agar in erboristeria o nei negozi di cibi bio e aggiungine un cucchiaino a spremute e centrifugati, che così diventeranno più densi e sazianti. Un cucchiaino di agar-agar nello yogurt e nei budini li arricchisce di fibre sgonfia-pancia.

Gli agrumi riempiono lo stomaco e bruciano calorie

Arance, limoni, pompelmi, mandarini e in genere tutti gli agrumi sono degli efficaci anti fame. Oltre a fornire dosi elevate di vitamina C, utile a prevenire le infiammazioni che bloccano il metabolismo, stimolano il corpo a secernere un aminoacido (la carnitina) che aiuta l’organismo a smaltire le calorie e ad assimilare meno grassi e meno zuccheri.Bevi ogni mattina una spremuta (o un centrifugato) di agrumi misti, cercando di assumerla non appena è pronta: dopo 5 minuti, infatti, la vitamina C si deteriora e non è più biodisponibile.In alternativa, gusta gli agrumi freschi a spicchi come spuntino.

La papaia depura e prolunga per ore il senso di pienezza

Spesso la fame nervosa nasce da uno stato d’intossicazione latente. La papaia, fonte privilegiata di antiossidanti, aiuta a ristabilire l’equilibrio acido-base facendolo virare verso l’alcalinità, grazie all’enzima papaina. Risultato? Ci sentiamo più leggeri, meno gonfi e anche meno affamati. Gusta la papaia fresca in macedonia, “condita” con del succo di limone, da sola o abbinata a kiwi e mele: ricchi di pectine, questi frutti tolgono il senso di appetito costante. Oppure sciogli una bustina di polvere di papaia fermentata in un bicchiere di acqua o di latte vegetale e bevi subito, una volta al dì.

Lo zenzero “anestetizza” il palato

Lo zenzero è uno straordinario alleato dimagrante: oltre a eliminare muco e secrezioni dallo stomaco e dall’intestino (regolando così l’assorbimento dei nutrienti), i suoi oli essenziali hanno un’azione “anestetizzante” sul palato e aiutano a tenere sotto controllo la fame fuori pasto. Acquista la radice di zenzero fresca e grattugiala in abbondanza sulle insalate, sul pesce cotto al forno e sulle macedonie; usa lo zenzero anche per arricchire i tuoi infusi (bastano 2-3 cm di radice affettata fine per ogni tazza d’acqua). E sostituisci anche le tue solite caramelle con tocchetti di zenzero candito!

Il tè verde riduce l’accumulo di adipe

Il tè verde, grazie al suo contenuto di catechina, blocca il trasporto del glucosio verso le cellule di grasso e ne ostacola quindi l’accumulo. Il tè verde contribuisce a stabilizzare il livello di zuccheri nel sangue (la glicemia), evitando gli attacchi di fame che compaiono spesso dopo un pasto ricco di carboidrati. Bevi almeno 3 tazze di tè verde ben caldo nell’arco della giornata, soprattutto a fine pasto; puoi anche prepararlo la mattina e portarlo con te dentro un thermos in ufficio, senza zuccherarlo ma insaporendolo con una presa di cannella.

TAG
DIETA
CIBO
DIMAGRIRE
APPROFONDISCI
DimagrireExtra: La straordinaria dieta dei frullati
DimagrireExtra: La straordinaria dieta dei frullati

Bevendo frutta e verdura perdi peso senza fatica

CONSIGLIATO PER TE
Il formidabile cocco
Il formidabile cocco

Abbassa la pressione, regola il colesterolo, fa dimagrire e rigenera il cervello

Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?