Cura detox a tavola: ecco come farla
Mangiare sano

Cura detox a tavola: ecco come farla

Manteniamo puliti il sistema sanguigno e quello linfatico, fegato, reni e intestino ma anche polmoni e pelle con la cura detox più adatta: così sosteniamo inostri organi rendendoli sani ed efficienti

Prendiamoci cura adesso dei nostri“organi filtro”

Il sistema sanguigno e quello linfatico portano il nutrimento alle cellule e allontanano da esse i prodotti di scarto, fegato, reni e intestino filtrano queste tossine che vengono, poi, espulse attraverso polmoni e pelle. Si intuisce facilmente quindi come sia fondamentale mantenere pulito il nostro corpo in quanto un eccesso di scarti metabolici in circolo rischia di intossicarlo progressivamente, esponendoci a malesseri e a vari disturbi psicofisici come sovrappeso, cellulite e ritenzione idrica, forte stanchezza, tendenza a tristezza e depressione. Se un organo soffre siamo anche più esposti a cali di difese immunitarie e a uno stato di infiammazione generale che, nel tempo, può trasformarsi in una condizione cronica e favorire l’insorgenza di malattie croniche degenerative, anche gravi.

La mossa preventiva: scegliere le erbe che stimolano il drenaggio

Per contrastare l’eccesso di liquidi e tossine possiamo ricorrere all’aiuto di alcune piante dall’azione detox, drenante e diuretica. Betulla e tè verdesono, sicuramente, gli estratti più utili per il drenaggio linfatico, il gambo d’ananasè efficace per stimolare la digestione e il microcircolo, ilfinocchio e il tarassacoalleggeriscono fegato e intestino. Bibite e infusi con curcuma, cardo mariano, carciofoe bardana sono perfetti per il drenaggio epatico. Si trovano in erboristeria, già pronte per preparare gli infusi, oppure abbinate in integratori da assumere quotidianamente.

Ecco gli alleati detox su misura

Esistono cibi dal potente effetto detox, amcne se è bene ricordare che nessun alimento, da solo, può ripulire efficacemente dall’interno il corpo.

Per il fegato: verdure, soprattutto quelle amare

La funzione principale del fegato è permettere all’energia di circolare in modo fluido in tutto il corpo. Se l’eccesso di cibo è il nemico numero uno per la salute di questo organo emuntore, per depurarlo sono indicate tutte le verdure, soprattutto carote, sedano, barbabietole e rosmarino ma, in particolare quelle amare come cavolo nero, erbette, cicorie, tarassaco, cime di rapa e carciofi che stimolano proprio l’attività epatica.

Il prezzemolo è il miglior depuratore per i reni

Ogni giorno i reni processano 200 litri di sangue per filtrare 2 litri di acqua in eccesso e rifiuti. Se vengono indeboliti da un eccesso di lavoro o da un abuso di proteine animali o farmaci, viene compromessa la capacità di rimuovere i prodotti di scarto che si accumulano nel sangue, entrando in circolo. L’alleato per la loro salute è ilprezzemolo in quanto, diuretico e antiossidante, contiene tutte le vitamine e  i minerali fondamentali. Scegliamolo fresco e aggiungiamone una presa a tutti i piatti.

Per la salute del sistema linfatico, scegliamo daikon e frutta

Il sistema linfatico è il sistema di scarico del nostro organismo e la linfa che si raccoglie tra le cellule scorre continuamente, rimuovendo le scorie. Alcuni cibi sono in grado di dissolvere i depositi e i blocchi a livello di questo sistema: stiamo parlando della famiglia delle cipolle (cipollotti, scalogni e porri) e del daikon un enorme ravanello bianco da cuocere in padella con le zucchine e i porri oppure grattugiato fresco su un’insalata di finocchi e arance. Anche gli enzimi della frutta si comportano come detergenti linfatici, motivo per cui non facciamoci mancare, a colazione, una macedonia con kiwi e pera.

L’intestino si riattiva con zenzero e topinambur

Un intestino sovraccarico e intossicato provoca pancia gonfia, flatulenza, difficoltà digestive, alito cattivo, intolleranze alimentari. Se l’obiettivo è depurare questo prezioso organo dobbiamo prediligere i cibi che favoriscono la crescita dei batteri buoni e la motilità intestinale come il topinambur, ricchissimo di inulina, una fibra che previene la stipsi, depura il colon e favorisce la crescita di Lactobacilli e Bifidobatteri. Aceto di mele, kefir, yogurt e cibi fermentati sono altri alimenti che fanno bene all’intestino. Mangiamo, a colazione o a merenda, uno yogurt con un’abbondante grattugiata di zenzero fresco e 4-5 pinoli. Il consiglio in più per il benessere di colon e intestino è bere un misurino di Aloe vera in un bicchiere d’acqua, ogni mattina, 30 minuti prima di colazione. Questo succo ha un’azione antinfiammatoria, depurativa e riequilibrante sulle mucose intestinali e sulla flora batterica. In commercio si trovano diversi prodotti a base di Aloe vera, da sola, o combinata ad altri ingredienti naturali sempre dall’azione detox.

TAG
DEPURAZIONE
FEGATO
INTESTINO
DIETA DETOX
PROGRAMMA DETOX
APPROFONDISCI
Alimentazione Naturale
Alimentazione Naturale

La natura “sa” sempre cosa serve al nostro corpo per stare bene...

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?