Con questi ortaggi addio a tossine e gonfiori
Mangiare sano

Con questi ortaggi addio a tossine e gonfiori

I vegetali e alcuni frutti tipici di maggio fai il pieno di tanti nutrienti e di acqua, l'aiuto migliore per sentirsi sgonfi e leggeri in vista dell'estate

Maggio propone una ricchezza di vegetali unica in tutte le varietà cromatiche dal verde all’arancione al rosso. È un trionfo a tavola di ortaggi depurativi: asparagi, cicoria, agretti, spinaci, barbabietola, sedano. E poi cipollotto, ortica, lattuga e chi più ne ha.... Quando possibile, queati ortaggi sono da consumare crudi per trarre il massimo beneficio possibile in termini di sali minerali, vitamine e altri micronutrienti. Maggio è anche il mese di nespole, fragole e, verso la fine del mese anche delle prime ciliegie. Un frutto che merita una particolare menzione è la nespola giapponese: si gusta matura o anche acerba (in questo caso, ha un’azione astringente) ed è una miniera di calcio, potassio e vitamina C che combattono i fenomeni infettivi, rinsaldano le ossa e regolano battito cardiaco e sudorazione.

LEGGI ANCHEAddio ai ristagni col mix di frutta e ortaggi

Sfrutta anche il potere saziante delle prime nespole

Le nespole contengono acido formico, che conferisce loro un elevato potere saziante: se le gusti come antipasto, mangi la metà!  La mattina, a colazione, consuma una fetta di pane nero con un velo di composta di nespole: si prepara facendole sobbollire per 10 minuti con un cucchiaino di miele e poca acqua. Oppure frullane un chilo col succo di 6 limoni e 250 g di stevia o zucchero integrale Panela e metti in freezer: è un sorbetto ideale come dessert.

Fai il pieno di ortaggi nostrani: ecco i migliori

  • Asparagi
    Quelli selvatici in particolare sono ideali da gustare crudi tagliati molto sottili in insalata o in risotti (perfetti con il riso Vialone nano) e frittatine. Hanno proprietà drenanti e disintossicanti del sangue.
     
  • Insalate
    L'elenco è lungo: largo a insalatine primaverili (lattughino, pasqualina, cicorino, raperonzolo), lattughe (romana, da taglio, riccia, rossa, gentile, a cappuccio), songino, radicchi rossi, indivia.
     
  • Ravanelli
    Ricchi di composti solforati, i ravanelli hanno un’azione regolatrice sulla funzionalità intestinale e sono un cibo medicina per il fegato.
     
  • Zucchine
    Antiossidanti, lassative, diuretiche, le zucchine hanno una grande azione di drenaggio sul sangue.
     
  • Spinaci
    Hanno proprietà antianemiche e leggermente lassative. Gli spinaci contengono vitamina C, acido folico e clorofilla, sostanze preziose per la vista. Inoltre, stimolano la produzione di sangue e l’ossigenazione dei tessuti.
     
  • Cipollotto fresco
    Questa variante "gentile" della cipolla ha un’azione depurante sul fegato ed è efficace contro grassi, colesterolo e iperglicemia.
     
  • Fagiolini
    Ricchi di proteine, potassio, ferro e vitamine del gruppo B, i fagiolini sono energizzanti, ricostituenti e remineralizzanti.
     
  • Fave
    Prive di colesterolo, ma ricche di proteine, sono fra i legumi meno calorici. Contengono un’infinita quantità di fibre spazzine, oltre che ferro e vitamina C.
     
  • Bietole
    Antianemiche, vitaminizzanti, diuretiche, le bietole hanno un’azione regolatrice della fluidità del sangue.
     
  • Piselli
    Sono ottime fonti di vitamina C che però si volatilizza con la cottura. Per questo andrebbero appena scottati se non consumati crudi. Questi legumi sono un’ottima fonte di proteine digeribili e una miniera di acido folico prodigioso per l’apparato cardiovascolare.
TAG
ORTAGGI
APPROFONDISCI
Alimentazione Naturale
Alimentazione Naturale

La natura “sa” sempre cosa serve al nostro corpo per stare bene...

CONSIGLIATO PER TE
Sgonfia la pancia
Sgonfia la pancia
Il segreto è evitare le fermentazioni!
AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?