Sos salute
Sciatica: prova i rimedi naturali

L’infiammazione al nervo sciatico può essere curata facendo stretching e alternando impacchi freddi e caldi, inoltre puoi lenire il dolore con: ribes nigrum, artiglio del diavolo, salice bianco e argilla verde

La sciatalgia è l’infiammazione al nervo sciatico, che si estende lungo tutto l’arto inferiore, a partire dalla parte inferiore della spina dorsale, attraverso il gluteo, fino a sotto al piede. Il dolore può riguardare solo una parte del nervo, oppure l’intero arto inferiore. I sintomi posso essere vari: dolore acuto, fastidio diffuso, formicoli, intorpedimento, debolezza e crampi alle gambe, mal di schiena lombare. Il dolore può essere più o meno forte, da una sorta di pressione o pizzicorio di spilli lungo tutto il nervo, fino a una sensazione di bruciore a una gamba. La sciatica, in genere, riguarda solo una delle due gambe, raramente tutte e due. L’infiammazione del nervo sciatico spesso è causata da una cattiva postura nello stare seduti e dalla troppa sedentarietà, oppure può presentarsi durante la gravidanza, poiché l’utero schiaccia il nervo stesso. Altre cause scatenanti la sciatalgia possono essere: traumi agli arti inferiori, la presenza di ernia al disco delle vertebre lombari oppure la sindrome piriforme. In ogni caso, prima di attuare qualsiasi cura fai-da-te è sempre meglio affidarsi alla valutazione di uno specialista, il medico curante o meglio ancora un fisiatra. Una volta delineata la situazione, allora, si può intervenire per alleviare il dolore, scegliendo le cure dolci. Vediamone qualcuna tra le più efficaci.

Leggi anche: Mal di schiena addio con i rimedi naturali

 

Cure dolci e rimedi naturali per la sciatica

Innanzitutto, in caso di infiammazione al nervo sciatico (soprattutto in seguito a traumi alle gambe), per prima cosa, il consiglio è quello di fare impacchi freddi sulla zona interessata, per far diminuire il dolore nell’immediato. Dopodiché si può passare a impacchi caldi per lenire i fastidi e favorire così la guarigione. Anche l’alternanza di caldo-freddo, usando la borsa del ghiaccio e poi riempita con acqua calda, riduce l’infiammazione, grazie all’aumento del flusso della circolazione sanguigna e linfatica. Come pure fare bagni caldi con sali, alternati a docce fredde sulla parte interessata dal dolore. A livello locale, poi, si possono fare anche impacchi con Argilla verde, mescolata ad acqua calda, fino a formare una crema da lasciare in posa fino a che si secchi, in modo da assorbe le tossine e l’umidità. Anche impacchi con sale grosso scaldato in padella e poi messo dentro un asciugamano o un panno, da applicare direttamente sulla zona in cui si avvertono i dolori, aiuta a togliere l’infiammazione e ad alleviare il fastidio. In alternativa al sale, si possono preparare cataclismi con la crusca, oppure con i semi di lino macinati. Per alleviare la sintomatologia dolorosa si può agire anche con pomate a base di Arnica montana o Artiglio del diavolo, che hanno un’azione anti-infiammatoria e analgesica, specifica per il sistema muscolo-scheletrico. Il consiglio è quello di farle assorbire con massaggi delicati. Arnica montana o Artiglio del diavolo vanno bene anche presi per bocca, in compresse, capsule contenenti estratti secchi o tintura madre in gocce. Ottimo analgesico e anti-infiammatorio naturale è anche il Ribes nigrum, che può essere utilizzato al posto di FANS e farmaci a base di cortisone. Anche il Salice bianco possiede le stesse proprietà, ma in più risulta avere un effetto anti-coagulante e anti-reumatico simile all’aspirina, per questo è bene assumerlo a stomaco vuoto. Per abbassare il livello di infiammazione di possono assumere tisane a base di radice di zenzero fresco, che risulta avere un potente effetto anti-dolorifico naturale, come pure bere infusi caldi di erbe ad azione calmante, come la Camomilla romana. In aromaterapia, tra gli olii essenziali, in caso di sciatica possiamo utilizzare la Lavanda e la Pulsatilla, a effetto calmante; la Canfora e il Peperoncino con azione rubefacente e analgesica. Da utilizzare per un massaggio profumato, oppure da aggiungere nell’acqua dei diffusori di essenze.

 

Cosa fare e cosa non fare in caso di sciatalgia

Sicuramente la prima cosa da fare per curare, ma anche per prevenire, il dolore alla sciatica è correggere la postura. Evitare di stare seduti troppo a lungo e alzarsi più volte dalla scrivania, almeno ogni mezz’ora, cercando di muoversi il più possibile durante la giornata. Da seduti appoggiare bene il busto allo schienale della sedia, tenendo il collo allineato alla colonna vertebrale, evitando di incurvarsi. Usare un leggio per leggere documenti cartacei e tenere lo sguardo al centro dello schermo del computer. Se dovete rimanere in piedi, di tanto in tanto appoggiare il piede su un rialzo. In generale, meglio evitare di praticare sport di potenza o attività fisiche troppo intense, mentre invece, preferire esercizi leggeri, come stretching mirato e yoga, senza però sforzare in modo eccessivo la gamba. In generale, evitare di eseguire movimenti bruschi o troppo veloci, muovendosi invece con accortezza e lentamente; come pure sollevare pesi in modo sbagliato. Il metodo corretto è piegare le ginocchia, tenendole leggermente divaricate, mantenendo il più bossibile la schiena dritta. Anche l’agopuntura può essere risolutiva per curare la sciatica. Essa agisce direttamente sul nervo, andando a risolvere il problema a livello locale. Altre terapie dolci sono la chiropratica oppure l’osteopatia che, con tecniche diverse, manipolano la colonna vertebrale, ripristinando la mobilità e riducendo l’infiammazione. Come pure la massofisioterapia dolce. Sempre avendo l’accortezza di affidarsi alle mani di professionisti esperti e dopo aver valutato la situazione attraverso un’accurata visita medica, con particolare attenzione in caso di presenza di ernie discali (indagando con esami clinici specifici, come la risonanza magnetica). Anche il riposo è molto importante. Se si soffre di sciatica, è bene dedicare del tempo al relax per un recupero della funzionalità del nervo e, soprattutto a dormire a sufficienza. Attenzione anche a evitare correnti d’aria e colpi di freddo, semmai proteggendosi con indumenti di lana, soprattutto nei periodi freddi di autunno e inverno. Altra cosa da fare, come in tutti i casi di infiammazione, è seguire una dieta sana e varia. Preferire alimenti che contengano magnesio ed eventualmente prendere integratori. Consumare cibi alcalinizzanti, come frutta e verdura fresca, ricca di sostanze anti-ossidanti e vitamina C. evitare invece gli alimenti grassi, troppi zuccheri e carboidrati raffinati.

 

Qualche esercizio mirato per far passare il mal di sciatica

Per alleviare l’infiammazione al nervo sciatico è bene eseguire qualche semplice esercizio ogni giorno. Bastano 10 minuti, appena svegli, o anche a fine giornata. Il primo esercizio è l’allungamento muscolo del piriforme. Si esegue da sdraiati, con la schiena a terra su un tappetino da yoga, piegare le ginocchia e appoggiare i piedi al pavimento. Sollevare il piede destro e appoggiare la caviglia destra sul ginocchio sinistro, quindi avvicinare la coscia sinistra al petto aiutandosi con le mani poste dietro al ginocchio. Mantenere la posizione e poi eseguire sull’altro lato. Un altro semplice esercizio si può eseguire anche stando seduti alla scrivania. Si tratta, infatti, di un allungamento da seduti che si può eseguire varie volte durante la giornata, per non mantenere sempre una posizione fissa. Rimanendo seduti, incrociare la gamba destra su quella sinistra, abbracciare il ginocchio destro con il braccio sinistro, tenendo la schiena ben dritta. Mantenere la posizione per circa 30 secondi e poi ripetere dall’altro lato.

APPROFONDISCI
Come vincere mal di schiena e cervicale

Cosa fare quando il dolore non passa

AGGIUNGI UN COMMENTO
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Cosa vorresti eliminare del tuo carattere?