Salute
I rimedi naturali per la tosse
Scopriamo le cure naturali che aiutano e non intossicano: Ribes nero e sciroppo di lumaca alleviano il pizzico alla gola dei bambini.

La tosse: lasciamola sfogare

Basta un colpo d'aria o una giornata umida, una stanza troppo riscaldata o mal areata e ci risiamo: il bambino comincia a tossire e non la smette più. Dopo qualche giorno, anche il genitore meno ansioso comincia a preoccuparsi e telefona al pediatra o si rivolge al farmacista in cerca di qualcosa che faccia passare "quella brutta tosse".

Eppure la tosse in sé non è una patologia, è solo un meccanismo fisiologico di risposta a un'irritazione locale, causata ad esempio da una tracheite, una laringite o una bronchite. In questo senso la tosse è un meccanismo benefico, che ha la funzione di espellere tutto ciò che impedisce al bambino di respirare bene.

I bambini piccoli soffrono di tosse in misura maggiore proprio perché, essendo il loro organismo immaturo, le mucose sono più delicate e quindi più facilmente irritabili e attaccabili dai virus, con crisi di tosse che possono durare, con un andamento alterno, anche un paio di settimane.

Tossisce? Chiama il pediatra se:

- Sempre se il piccolo ha meno di 3 mesi. I neonati possono sviluppare facilmente complicazioni.

- Se ha la febbre alta per più di 3 giorni, verifichiamo che non abbia una bronchite. Esistono anche forme di polmonite senza febbre: il bambino è pallido, con gli occhi cerchiati, tossisce in modo stizzoso.

- Se la tosse perdura per oltre due settimane meglio controllare che non abbia un'allergia, una sinusite o una tonsillite.

- Se il bambino durante il colpo di tosse vomita. È bene verificare che la tosse non sia causata per esempio da un'indigestione, da un virus o addirittura da un'inalazione di un corpo estraneo.

- Se respira affannosamente o con fatica anche in assenza di tosse, specialmente se le labbra sono grigiastre o diventano bluastre durante l'attacco.

I rimedi naturali per la tosse secca

Di origine reattiva, la tosse secca può essere legata a fattori di irritazione delle terminazioni nervose locali (fumo, aria troppo fredda o secca, solventi o altre sostanze volatili). Nei bambini in età scolare può presentarsi anche come risposta emotiva a un disagio psicologico; in questo caso il "fattore irritativo" non è una sostanza, ma una situazione.

I rimedi omeopatici suggeriscono:

- Bryonia 9 CH: 5 granuli 3 o più volte al dì (anche ogni due ore nel periodo acuto).

- Pulsatilla 9 CH: 5 granuli 3 volte al giorno se la tosse è secca di notte e grassa di giorno).

I granuli vanno assunti lontano dai pasti e mai dopo aver lavato i denti al bambino con un dentifricio alla menta.

I rimedi naturali per la tosse produttiva

La produzione di muco nei bronchi serve a umidificarli e a inglobare la particelle inalate prima che raggiungano i polmoni, per espellerle assieme al muco. Il migliore fluidificante naturale è costituito dallo sciroppo di bava di lumaca, un cucchiaino da tavola, 3 o più volte al giorno. Associare il macerato glicerico di Ribes nigrum, 30 gocce, due o tre volte al giorno in poca acqua con un cucchiaino di miele di castagno.

I rimedi omeopatici suggeriscono:

- Antimonium tartaricum 9 CH: 5 granuli 3 volte al giorno.

- Ipeca 9 CH: 5 granuli 3 volte al giorno in caso di salivazione abbondante e tosse spasmodica, fino     al vomito.

Due consigli scaccia tosse

- Per mantenere in buona salute le mucose respiratorie teniamo in casa un umidificatore o in alternativa sistemiamo nella camera del bambino un catino di acqua bollente.

- Diamo al bambino da bere del tè o una limonata zuccherati con 1-2 cucchiaini di miele, ma anche della semplice acqua. I liquidi aiutano a decongestionare le vie respiratorie.

APPROFONDISCI
Il dizionario dei minerali

Ecco quelli più utili per la tua salute

CONSIGLIATO PER TE
Bicarbonato tuttofare

Un prodotto naturale dai mille usi pratici

AGGIUNGI UN COMMENTO
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Cosa vorresti eliminare del tuo carattere?