Prepara così il tuo frullato dimagrante
Dimagrire

Prepara così il tuo frullato dimagrante

Un frullato dimagrante e saziante ti regala tutti i principi attivi snellenti che ti drenano da liquidi e tossine in eccesso riducendo subito pancia e girovita

La frutta e la verdura estiva ti regalano un tesoro di sostanze utili per combattere la ritenzione idrica e snellire la silhouette, soprattutto se le bevi in forma concentrata, sotto forma di drink vegetali e frullati dimagranti. Ma attenzione: devi saperli comporre nel modo giusto, altrimenti succhi, centrifugati, frullati e smoothie, a causa del loro carico zuccherino, possono avere effetti addirittura controproducenti per la linea. Niente paura: con i nostri consigli puoi scegliere la frutta e la verdura più leggere e combinarle in modo dimagrante per realizzare bevande bilanciate e perdere subito qualche chilo di liquidi e di scorie.

Frullati dimagranti: come prepararli senza errori

Per frullato si intende una crema liscia e omogenea, ottenuta inserendo frutta e verdura in un semplice frullatore. Grazie alle fibre, questa bevanda è molto saziante, appaga il palato, soddisfa il gusto ed elimina la pancia a palloncino, con un’azione di pulizia dell’intestino. Il frullato dimagrante è ideale come spezzafame negli spuntini contro la fame nervosa ma anche come minipasto sostitutivo, a patto di mettere in pratica i giusti accorgimenti. Altrimenti il rischio è che sia poco nutriente o addirittura troppo calorico.

I cibi strategici per preparare un super frullato dimagrante

Per farti perdere peso i frullati dimagranti devono contenere almeno 2/3 di verdura e al massimo 1/3 di frutta, scelte tra quelle meno zuccherine e più ricche di principi attivi snellenti. Si può usare tutta la verdura fresca, ma la frutta va usata con cautela perché più calorica. Quella molto dolce (banane, uva, datteri, fichi) è ammessa solo in piccole dosi, per insaporire e dare consistenza.

Comincia con la verdura (70% del drink)

Scegli fra: spinaci, songino, insalata riccia, lattuga romana, crescione… L’insalata frullata darà la cremosità e le fibre caratteristiche del preparato. Ottimi nei frullati dimagranti anche zucchine novelle, cetrioli, pomodori, sedano e finocchi.

Unisci anche la frutta (30%)

I frutti più light del momento sono: albicocche, fragole, pesche, ciliegie, lamponi, anguria, prugne, pompelmo, pere e mele, che hanno un basso indice glicemico. Attenzione a non esagerare con la frutta esotica come ananas, mango, papaya, maracuja (frutto della passione), avocado, litchi, il cui indice glicemico è più elevato.

Ecco l'aggiunta liquida dimagrante

Come base liquida scegli fra acqua minerale naturale, tisana fredda (finocchio, liquirizia, anice, menta, carcadè…), centrifugato di carota, latte di soia bio senza zucchero, acqua di cocco, latte di mandorla o di cocco senza zucchero (mezza tazza in questo caso). Un cucchiaino di alga kombu in polvere dà un tocco dimagrante.

Per dare la dolcezza giusta

Sono ammessi: un dattero; un cucchiaino di miele; la polpa di un fico; un cucchiaino di crema di mandorle bio o l’amasake, ricavato dalla fermentazione del riso. Se il frullato sostituisce il pasto aggiungi un cucchiaio di semi di lino in polvere o un cucchiaio di frutta secca sbriciolata.

Perché questo è un vero frullato dimagrante

  • Sgonfia, assottiglia la silhouette ed elimina la pancia “a palloncino”.
  • Le sue fibre saziano e la sua consistenza cremosa appaga il palato e la voglia di golosità.
  • Perfetto a merenda, contro la fame nervosa, il frullato dimagrante può anche diventare un minipasto goloso, fresco e light.
TAG
FRULLATI
AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?