Dimagrire
Sei a dieta? Fatti aiutare dal tuo naso...

Non c'è solo il gusto: tutti i sensi, in particolare l'olfatto, giocano un ruolo chiave nell'alimentazione e si possono sfruttare per "aiutare" la dieta: ecco come

Il cibo è anche un piacere: se quel che mangiamo è appagante, si smette prima di mangiare, a tutto vantaggio della dieta. Forse non tutti sanno che l'olfatto gioca un ruolo chiave proprio nel piacere che otteniamo dal cibo, anzi si potrebbe dire che quello che chiamiamo gusto dipende in primo luogo dall'olfatto. Basti pensare a quando si ha il raffreddore: con il naso chiuso gli alimenti perdono sapore. Questo accade poiché gli aromi dei cibi arrivano direttamente al cervello, e precisamente all’ipotalamo, l'area del cervello che regola l’appetito ma anche le nostre emozioni. Se per te il cibo è soprattutto consolazione e coccola, se mangi di più quando sei sotto stress, l’olfatto è il senso su cui devi puntare per ottenere maggior piacere da ciò che hai nel piatto , saziarti più in fretta e non rendere vani gli sforzi che fai per "restare" a dieta.

Leggi anche: subito più snella con la dieta depurativa

Comincia con un "antipasto olfattivo"

Prima di sederti a tavola, prima di decidere cosa mangiare, annusa della frutta fresca. Questo semplice esercizio è una sorta di antipasto olfattivo, che ti aiuterà a fare scelte più sane, in linea con la dieta che devi seguire: è questo il sorprendente risultato di una recente ricerca francese. Sentire profumi naturali e freschi, delicatamente dolci, ad esempio  quello di una pera matura, orienta le scelte verso alimenti meno calorici, meno elaborati e sicuramente più light.

Sfrutta l’aroma di vaniglia

Se il tuo problema sono i dolci, sfrutta l’aroma della vaniglia. Si tratta di un profumo calmante e antistress, capace di soddisfare quella voglia di zuccheri, tipicha di certi momenti "difficili" di ogni dieta. La prova l’hanno data i ricercatori olandesi del Food & Biobased Research Institute, che hanno fatto assaggiare a un gruppo di volontari dei budini alla vaniglia con aroma di intensità crescente: più aumentava il profumo e più si riducevano le porzioni di budino che venivano considerate soddisfacenti. Funziona anche con la cannella!

L’aromaterapia in soccorso della dieta

L'aromaterapia è una tecnica dolce che sfrutta la potenza degli oli essenziali, estratti da frutti, fiori e cortecce, che "dialogano" direttamente con il cervello e possono essere utilizzati per tenere sotto controllo la fame. Puoi diffonderli in casa, anche in sala da pranzo, qualche ora prima di sederti a tavola, oppure in soggiorno, e perché no, in ufficio se è lì che sei vittima dell'appetito compulsivo che vanifica i risultati della dieta. Per una soluzione prêt-à-porter (ideale se sgranocchi in macchina) metti 3-4 gocce di olio essenziale su di un fazzoletto di stoffa e annusalo “al bisogno”.

Ecco gli oli che ti aiutano di più:
- Pompelmo: è il più consigliato a chi sta seguendo una dieta perché agisce direttamente sull’ipotalamo e riduce l’appetito.
- Silvia sclarea: tonica ed euforizzante, è perfetta se mangi quando ti senti triste e un po’ giù di morale.
- Limone: ideale se hai fame in ufficio oppure quando ti senti stanca.
- Lavanda: è rilassante e distensiva, utile se la fame viene dopo cena.

APPROFONDISCI
DimagrireExtra: La straordinaria dieta dei frullati

Bevendo frutta e verdura perdi peso senza fatica

CONSIGLIATO PER TE
Il formidabile cocco

Abbassa la pressione, regola il colesterolo, fa dimagrire e rigenera il cervello

AGGIUNGI UN COMMENTO
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Come affronti una delusione amorosa?