Scopri i salumi sani e leggeri
Cibo

Scopri i salumi sani e leggeri

I salumi sono un'alternativa alla carne da selezionare con cura: oggi sono preparati con carni meno ricche di colesterolo e contengono sali e vitamine utili

Evviva i salumi, con moderazione

Alzi la mano chi non trova irresistibile l'aroma del salame o del prosciutto appena tagliato. I salumi tipici della tradizione italiana sono tanto appetibili quanto famosi, ma possono essere anche un attentato per la linea. Come spesso accade, sono dannosi solo se si esagera nella quantità, nella frequenza e nella modalità di consumo, ma non è neppure corretto eliminare i salumi dalla propria alimentazione: il rischio è che rimanga "in gola" la voglia, che a sua volta può portare a pericolose abbuffate "compensatorie".

Sorpresa: i salumi fanno anche bene

Quindi è necessario fare attenzione a non eccedere nel consumo di salumi per non ingerirne una quantità elevata. Ma c'è una buona notizia: i salumi in generale contengono una buona dose di vitamine in particolare del gruppo B (B1, B2, B3, B12), e di Sali minerali come ferro e zinco. Vediamo quali salumi possiamo è meglio consumare e in quali quantità per conciliare gusto ...e linea!

Prosciutto crudo: è poco grasso ma è salato

Fra i salumi d'Italia è uno dei più prestigiosi e lo si ottiene da cosce di maiali del peso di almeno 160 chili, trattate a lungo col sale e poi lasciate stagionare per 8-16 mesi. I prosciutti più noti hanno la tutela dei marchi DOP e IGP, tra cui quello di Parma, di San Daniele, di Modena, di Carpegna, il Veneto Berico-Euganeo, il Toscano, quello di Norcia e il Jambon de Bosses valdostano. Le calorie per 100 grammi sono circa 220, le proteine circa 26,9 grammi, i grassi 12,9 grammi.

Prosciutto cotto: leggero e digeribile, è adatto ai bimbi

Nasce dalle cosce di suino sottoposte a salagione e quindi cotte. La prima fase di lavorazione è il disosso, poi le cosce sono sottoposte a iniezioni di salamoia per introdurre nelle carni una soluzione di sale, aromi e altri condimenti. Si passa poi alla cosiddetta "angolatura", sorta di massaggio che permette di ottenere una maggiore uniformità del prodotto, e alla cottura in forno a 75°.. Ne esistono anche versioni "arrosto" e "alle erbe". Le calorie sono circa 215 per etto, le proteine 19,8 grammi, e i grassi 14,7 grammi.

Bresaola: la meno calorica

È tipica della Valtellina e solamente quella prodotta nella provincia di Sondrio ha il diritto di fregiarsi del riconoscimento europeo di IGP. La bresaola è l'unico fra i salumi italiani ad essere ricavato solo da carne bovina: la coscia del manzo viene snervata, sgrassata e selezionata così da ottenere pezzi della giusta misura, che vengono immersi per una quindicina di giorni in una miscela di sale e spezie (pepe, aglio, cannella, alloro e chiodi di garofano). Al termine di questa fase, la bresaola insaccata in un budello è lasciata a riposare in ambiente asciutto per una deciae di giorni, per passare poi alla fase finale di stagionatura, per un periodo variabile da uno a tre mesi.

Molto apprezzata per il suo valore nutritivo ed energetico, dà però poche calorie, solo 151 per 100 grammi, grazie anche alla scarsa presenza di grassi (ne contiene infatti solo circa il 2,6%), compensata da un alto contenuto proteico (32%).

Il miglior abbinamento? Col pane nero

Il classico panino con il prosciutto rimane una buona opzione per un pasto leggero o per una merenda salata: tuttavia, è preferibile sostituire il pane bianco (che contiene glutine e può gonfiare la pancia) con del pane nero di segale, che è ricco di fibre e di Sali minerali che migliorano l'attività intestinale. Inoltre, il pane nero ha un potere saziante maggiore rispetto al pane preparato con farina di frumento: si possono dunque utilizzare delle fette più leggere.

TAG
SALUMI
AFFETTATI
DIMAGRIRE
BRESAOLA
APPROFONDISCI
Alimentazione Naturale
Alimentazione Naturale

La natura “sa” sempre cosa serve al nostro corpo per stare bene...

CONSIGLIATO PER TE
Cibi sì e cibi no per vincere colesterolo, diabete e ipertensione
Cibi sì e cibi no per vincere colesterolo, diabete e ipertensione

Alti livelli di colesterolo, pressione sanguigna elevata e diabete: ecco tre ...

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?