Sos salute
3 rimedi naturali per dire addio alla stitichezza

La stitichezza è un disturbo che peggiora notevolmente la qualità della vita, il buon funzionamento dell'intestino incide sulla salute di tutto il corpo: con anice, malva e alimenti fermentati riequilibri l'attività intestinale

La stitichezza è uno dei disturbi più comuni dell’età moderna. Le cause per cui si presenta possono essere diverse, dai disturbi ormonali allo stress, da un’alimentazione sbagliata alla sedentarità. Con i rimedi naturali giusti puoi ritrovare l'equilibrio intestinale e dire addio alla stitichezza.

Se la stitichezza è causata da gonfiore addominale

Se la stitichezza è accompagnata da aerofagia e meteorismo, che non permettono una corretta evacuazione, è bene non affidarsi ai classici rimedi lassativi, ma meglio quelli carminativi (cioè che eliminano l'aria che si è accumulata nell'apparato digerente). I migliori sono l’anice e il finocchio, che riducono vistosamente la fermentazione intestinale. Puoi preparare un decotto con tre frutti di anice, qualche seme di finocchio, qualche seme di coriandolo e 2-3 chiodi di garofano. Aggiungi la miscela in 250 ml di acqua fredda. Porta a ebollizione e lascia bollire per cinque minuti, dopo di che spegni il fuoco e lascia riposare il decotto ottenuto ben chiuso da un coperchio. Puoi berlo dopo una ventina di minuti, ricordandoti che devi sempre filtrarlo con un colino. Assumilo al termine di ogni pasto.

LEGGI ANCHE Con l'anice tonifichi stomaco e milza

Tisana alla malva, se la stitichezza è cronica

La malva è uno dei migliori emollienti naturali, ed è indicata soprattutto per quelle persone che soffrono di stitichezza cronica e feci secche. È ricchissima di mucillagini che lubrificano l’intestino ammorbidendo le feci e facilitando l’evacuazione. Prepara una tisana con un cucchiaio di fiori di malva in infusione per 15 minuti in 200 ml di acqua a 85 °C. Puoi amplificare l’effetto della tisana con il gel di semi di lino. Puoi prepararlo versando la sera, prima di andare a dormire, un cucchiaino di semi di lino in mezzo bicchiere di acqua. Il giorno dopo si sarà formato un gel abbastanza fluido che potrai aggiungere alla tisana.

LEGGI ANCHE Intestino al riparo con malva e melissa

Infine, prova i cibi fermentati

Se la causa della stitichezza è la disbiosi intestinale (un'alterazione della naturale flora intestinale), puoi utilizzare dei cibi fermentati che aiutano e colonizzare l’intestino di “batteri” buoni. Il cavolo fermentato naturalmente, per esempio, è un metodo eccezionale: mangiane due cucchiai ogni giorno prima dei pasti principali. Ottimo anche il kefir di acqua o di latte, da prendere fuori dai pasti principali. Ne bastano 100 ml al giorno.

LEGGI ANCHE Disbiosi? Ecco cosa fare

APPROFONDISCI
Riza Speciale - L'intestino sano ti salva la vita

Come proteggere l'organo più prezioso

CONSIGLIATO PER TE
La digestione è la fonte della salute

Come eliminare acidità, gonfiori, stipsi e colite, con i rimedi naturali una volta per tutte.

AGGIUNGI UN COMMENTO
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Cosa vorresti eliminare del tuo carattere?