Per battere la sedentarietà bastano 3 minuti
Fitness

Per battere la sedentarietà bastano 3 minuti

Sono sufficienti anche pochi minuti di esercizio fisico per migliorare i parametri della glicemia e riattivare il metabolismo

Secondo un recente studio australiano, pubblicato su Diabetes Care, basterebbe interrompere la prolungata sedentarietà, tipica di chi lavora negli uffici, con attività anche “leggere”, come una piccola “passeggiata” per andare a trovare il vicino di scrivania, o meglio ancora tre minuti di esercizi mirati (contrazioni dei glutei, piccoli piegamenti, o camminare  qualche metro sugli avampiedi) per tenere sotto controllo i valori della glicemia e migliorare quindi la risposta metabolica dopo il pranzo, importante specialmente per chi soffre di diabete di tipo 2.

La sedentarietà fa aumentare l'ansia: scopri perchè

Bastano tre minuti ogni mezz’ora

La “ricetta” salva vita è questa: tre minuti di esercizio ogni trenta di scrivania migliorano in modo stabile il metabolismo. Questo sia per chi già pratica attività sportiva in modo costante sia per chi non ne ha il tempo. Considerando una media di otto ore al giorno passate in ufficio, nel complesso, a fine giornata, si arriva a più di tre quarti d'ora di attività. Lo studio ha considerato 24 adulti non attivi, diabetici, di età media  di 62 anni,  e li ha suddivisi in tre gruppi. Al primo - il gruppo di controllo – è stato chiesto di rimanere seduto per otto ore consecutive; al secondo di alternare ogni mezz'ora tre minuti di camminata. Al terzo gruppo è stato chiesti di eseguire nei tre minuti di pausa piccoli esercizi di forza, come mezzi piegamenti sulle gambe o sulle braccia, contrazioni dei glutei.

Meno sedentarietà, il cervello ringrazia!

Piccoli esercizi, grandi risultati

Nel secondo e terzo gruppo, si è registrata una riduzione media della glicemia del 39 per cento, una diminuzione dell'insulina del 36% nel secondo e al 37% nel terzo gruppo. È evidente come un comportamento di questo tipo possa essere messo in pratica da tutti, anche da chi non è diabetico ma vuole provare a prevenire l’insorgenza di questa malattia. Come ricorda Giorgio Sesti, presidente SID (Società italiana di Diabetologia): anche una piccola attività fisica aiuta il metabolismo. Piccoli gesti come parcheggiare più lontano, scendere ad una fermata prima dal bus o fare le scale anziché usare l'ascensore, se sommati insieme, danno alla lunga un grande beneficio, come ha mostrato lo studio.

Non serve solo per prevenire il diabete

È importante ricordare che l'attività fisica costante previene non solo il diabete, ma riduce i trigliceridi, fa aumentare il colesterolo buono riducendo nel complesso l'infiammazione dei tessuti.  Ricordiamo infine che cambiare stile di vita, e diventare più attivi, dà un risultato migliore nella prevenzione della malattia, rispetto a qualunque farmaco.

TAG
DIABETE
GLICEMIA
FITNESS
APPROFONDISCI
Dimagrisci con i menu a basso indice glicemico
Dimagrisci con i menu a basso indice glicemico

Ecco il modo migliore per perdere peso senza riprenderlo

CONSIGLIATO PER TE
Stop allo zucchero
Stop allo zucchero

Eviti il diabete, dimagrisci e ti allunghi la vita

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?