Combatti tosse e bronchite con l’estratto di acerola
Erbe e fitoterapia

Combatti tosse e bronchite con l’estratto di acerola

È una bacca di origine amazzonica il tuo nuovo e potente alleato contro i disturbi tipici della stagione invernale: l’acerola crea una barriera contro i germi

Tossi, catarro e bronchiti, con o senza febbre, sono spesso l’evoluzione dei comuni raffreddori, che sono riusciti a “migrare” indisturbati fino alle basse vie respiratorie, propagando l’infezione a bronchi e polmoni. Per affrontarli senza ricadute, è utile affidarsi a rimedi naturali che rinforzano le difese immunitarie, come l’acerola: stimola la reazione dei nostri anticorpi, è ricca di vitamina C ed è un’alleata formidabile nella stagione fredda perché aiuta l’organismo ad alzare una barriera ai germi più aggressivi.

LEGGI ANCHEZenzero: proprietà curative e benefici per linea e salute

Ferro, magnesio, potassio: i tesori dell’acerola

L’acerola è una bacca di origine sudamericana detta anche ciliegia dell’Amazzonia per l’aspetto invitante del suo frutto, che ha una polpa gradevolmente acidulata ed è un vero e proprio concentrato di acido ascorbico e betacaroteni; contiene tanti minerali, come ferro, magnesio e potassio e può contare su un eccellente mix di tannini e bioflavonoidi dagli effetti benefici.

L’acerola è un concentrato di vitamina C

L’elevatissimo contenuto di vitamina C, in particolare, è fondamentale per il funzionamento del sistema immunitario e ne potenzia l’azione, aiutando a prevenire infiammazioni respiratorie e bronchiti, ma anche influenze e raffreddori. Se poi l’infezione ha già colpito, con irritazione, catarro e il classico “peso” sui bronchi, l’acerola favorisce una guarigione rapida e senza strascichi. Questa bacca, poi, promuove l’assorbimento del ferro, stimolando la produzione di globuli rossi con un generale effetto corroborante, utile per contrastare la fiacchezza che si accompagna alle affezioni respiratorie.

LEGGI ANCHETosse: coi rimedi naturali passa prima

Prendila con tanta acqua: raddoppi la potenza

Puoi assumere l’acerola sotto forma di capsule o compresse. Ne bastano 2 al giorno, da prendere dopo i pasti principali con un bicchiere di acqua a temperatura ambiente) o con un infuso tiepido: ideale quello di echinacea, che potenzia gli effetti protettivi dell’acerola. Se le vie aeree sono molto irritate, prova l’acerola sotto forma di succo o sciroppo: diluendola in molta acqua, svolgerà ancora meglio la sua azione decongestionante

TAG
BRONCHITE CURE NATURALI
BRONCHITE RIMEDI NATURALI
TOSSE RIMEDI NATURALI
APPROFONDISCI
Salute Naturale
Salute Naturale

La rivista che propone un modo nuovo di prendersi cura della propria salute

CONSIGLIATO PER TE
Respira bene e ti ricarichi di energia
Respira bene e ti ricarichi di energia

Respirare è un atto naturale e automatico perché indispensabile...

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?