Tranquillità di coppia, un mito da sfatare
Coppia e amore

Tranquillità di coppia, un mito da sfatare

Puntare a un ideale di coppia in cui tutto sia pace e armonia è rischioso: proprio la presenza della passione fa la differenza tra una relazione viva e una un po’ scontata

Federica scrive alla redazione di Riza Psicosomatica:

Quando si parla di crisi matrimoniale tutti dicono che capita quando non c’è più attrazione fisica, ma a me è successo l’esatto contrario: più io e mio marito litigavamo, più l’attrazione e il piacere reciproco diventavano intensi. Poiché i litigi erano frequenti, mi sono rivolta a una psicologa che mi ha consigliato di non avere più rapporti sessuali con mio marito e di lasciarlo, perché era lui la causa del mio malessere e della mia mancanza di serenità. Così ho fatto, adesso siamo separati ma io sto peggio e quello che più mi manca non sono i discorsi che facevamo, o i progetti in comune. Rimpiango i nostri silenzi, il dormire abbracciati tutte le notti fino a poco prima che ci lasciassimo e il fare l’amore con lui. Accolgo il dolore ma non riesco a capire: cosa mi sta dicendo la mia anima?”.

Le contraddizioni nutrono l’amore, la serenità artefatta lo spegne

La via dell’inferno è lastricata di buone intenzioni, si dice. Che cosa significa? Che molto spesso mettiamo in campo azioni apparentemente giuste che si rivelano poi del tutto errate. È il caso della nostra lettrice e soprattutto della psicologa alla quale si è rivolta per risolvere i suoi problemi coniugali. A prima vista, la soluzione prospettata sembra inevitabile: una coppia che litiga non è felice e dunque lasciarsi sembra essere l’unica strada praticabile. Ma l’anima non funziona in questo modo, non vive nel mondo delle cause, ma in un regno misterioso dove convivono aspetti opposti della personalità, contraddizioni insanabili solo per la mente razionale che pretende di governare e controllare ogni cosa, sentimenti compresi.

In ogni amore autentico c’è lotta e passione

Giustamente Federica chiede: cosa mi sta dicendo la mia anima mandandomi il dolore che provo adesso, questa mancanza, questa nostalgia di lui che riguarda il suo corpo, il suo odore, gli abbracci, i silenzi e, non da ultima, la sessualità? Sta dicendo che le fondamenta sulle quali si erge l’edificio di una coppia non sono quelle che pensiamo, non hanno a che vedere con un’idea edulcorata e artificiale dei rapporti umani. È l’intimità erotica ciò che più di tutto unisce due persone, al punto che la litigiosità, lungi dal separare Federica e suo marito, li rendeva maggiormente desiderosi l’uno dell’altra.

Non sono i litigi a uccidere la coppia

Questo perché nel profondo, la rabbia dei litigi e il fuoco della passione sono due volti della medesima energia, la forza che ci tiene in vita e che, a livello biologico, pertiene alla sopravvivenza individuale (l’aggressività necessaria a trovare i mezzi di sostentamento) e a quella di specie (la sessualità finalizzata alla riproduzione). Purtroppo, se siamo preda di luoghi comuni che considerano una coppia sana quella che non litiga mai e una cattiva coppia quella che lo fa, finiremo per agire in modo contrario al nostro “interesse” o per dare dei consigli controproducenti. Chi può dire che, in un certo periodo, alla coppia non sia necessaria proprio una dose supplementare di litigi, magari per far uscire entrambi da una routine e da un torpore pericolosi? Perché giudicare subito, invece di percepire e aspettare?

L’eros unisce, il pensiero divide

Piaccia o meno, due persone non stanno assieme perché “hanno un progetto di vita in comune”, come afferma una frase fatta, o perché si stimano, vanno d’accordo e condividono gli stessi gusti o interessi. Stanno insieme perché una forza misteriosa e cosmica, Eros, le unisce e questa forza travalica tutto quanto la nostra mente razionale mette in campo per fare andare le cose secondo un disegno prestabilito. In Federica albergava una convinzione: se litighiamo tanto vuol dire che qualcosa non va e occorre correggerlo. Purtroppo, la psicologa cui si è rivolta ha confermato questa idea e il risultato è la sofferenza e la mancanza che ora prova.

Il dolore è la cura

Che fare ora? Tutto è perduto? Crediamo di no: il dolore che ora Federica prova può svolgere un’eccellente azione riparatrice, se lei lo lascerà agire. Questo sentimento non viene per tormentarla o ribadire l’errore compiuto, ma per fare piazza pulita delle convenzioni, dei luoghi comuni e dei pensieri stereotipati di cui è stata vittima. La sofferenza la sta ripulendo, perché rinasca una Federica nuova, capace di accogliere le proprie contraddizioni e soprattutto di vivere l’amore come viene, non come si vorrebbe che fosse. E se sarà il caso, questa donna nuova saprà usare la grinta che metteva nei litigi per andarsi a riprendere quel che ora le manca tanto...

Eros, un dio che nasce dall’unione di Amore e Guerra

Narra il mito greco che Afrodite (Venere), la dea dell’amore, ebbe come amante Ares (Marte), signore della guerra. Secondo alcune fonti, lo stesso Eros fu generato da questa coppia, in apparenza così male assortita. L’uomo antico immaginò che due divinità tanto distanti potessero unirsi fra loro perché sapeva che le forze che tengono assieme il Cosmo sono opposte, come magneti che si attraggono solo se le loro polarità sono invertite. Ricordarsi di queste leggi universali, arcaiche ma ancora valide, può essere utile per riflettere su quanto di artificiale la modernità ha costruito attorno al tema della coppia, ed eliminarlo. Questo non significa che due amanti debbano per forza litigare e confliggere per essere accesi e vitali, ma che è più autentica una relazione nella quale amore e conflittualità convivono di una nella quale latitano in nome di una serenità che finisce per procurare molto più dolore dei litigi.

TAG
MATRIMONIO IN CRISI
SEPARAZIONE
APPROFONDISCI
Riza Psicosomatica
Riza Psicosomatica

È il mensile di psicologia che aiuta a occuparsi di sé per vivere bene e migliorare la qualità delle nostre relazioni.

CONSIGLIATO PER TE
Il linguaggio segreto dell'eros
Il linguaggio segreto dell'eros
Ritrovare il piacere e l'armonia sessuale senza dover ricorrere ai farmaci
AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?