Colesterolo e trigliceridi: la dieta sana e naturale antigrasso
Mangiare sano

Colesterolo e trigliceridi: la dieta sana e naturale antigrasso

La dieta sana e naturale che fa bene alla salute abbassa colesterolo e trigliceridi nel sangue, facendo anche dimagrire. Ecco i consigli degli esperti di Riza per diminuire clesterolo e trigliceridi

Via colesterolo e trigliceridi: così proteggi cuore e cervello e puoi anche dimagrire

Colesterolo trigliceridi alti richiedono una dieta sana e naturale povera di sale e zucchero, come saccarosio, fruttosio ma anche dolcificanti di sintesi che provocano dipendenza dal sapore dolce e danneggiano fegato e pancreas. Inoltre, andrebbero eliminati grassi idrogenati e di palma o palmisti, ridotti i grassi saturi di carni, salumi, insaccati e formaggi. Bastano già questi semplici accorgimenti per ridurre i grassi nel sangue e il colesterolo LDL (quello “cattivo”),  abbassare la pressione sanguigna, prevenire il diabete e persino per dimagrire eliminando qualche chilo se si è in soprappeso, contrastando la formazione di grasso addominale. Se poi a ciò aggiungiamo l’uso di cereali e derivati (pane, pasta, riso ecc.) integrali e il consumo di 5 porzioni al giorno di verdura (in tutto 750g a crudo) e/o insalate (30-100g l’una) e di 3 di frutta (250-300g, non di più per via del contenuto in zuccheri che, se in eccesso, alzano i trigliceridi), allora possiamo essere certi di ottenere ottimi risultati in termini di controllo dei grassi e degli zuccheri nel sangue. Ecco altri consigli degli esperti di Riza.

Proteine e fibre: se li scegli bene abbassi il colesterolo e dimagrisci

L’alimentazione sana e naturale consigliata in caso di colesterolo e trigliceridi alti si basa sull’impiego di cibi bruciagrassi come quelli protetici e detox come i cibi ricchi di fibre, soprattutto quelle solubili. Gli alimenti proteici andranno scelti con attenzione, privilegiando legumi, tofu, tempeh, pesce e carni bianche. La dieta deve lasciar posto, se tollerati, anche a uova (2 a settimana) e formaggi, preferendo grana, parmigiano, certosino, primo sale, caprini freschi, mozzarella e ricotta, purché consumati con moderazione e 1-2 volte a settimana. Una porzione di grana o parmigiano sarà di 30g, per la ricotta 120-150g, la mozzarella 70g e gli altri 100g. Lo yogurt naturale, invece, potrà essere portato in tavola 1-2 volte al dì. Va aumentato l’apporto di fibre solubili, come i betaglucani di avena e orzo, le mucillagini di pere e semi di lino, le pectine delle mele e i galattomannani dei legumi.

Omega3 Vitamina C e antiossidanti per mantenere sani cuore e cervello

Tra le sostanze reperibili attraverso la dieta e fondamentali per ridurre il colesterolo cattivo e i trigliceridi non vanno dimenticati gli Omega 3, la vitamina C e gli antiossidanti in genere. Gli Omega 3 si trovano soprattutto nel pesce di mare, da consumare 3-4 volte a settimana, ma anche nei semi di lino e nelle noci, che possono essere mangiati anche tutti i giorni (non più di 30g in tutto). Come già detto, la vitamina C riduce i grassi nel sangue, ecco perché prezzemolo, kiwi, fragole, peperoni, broccoli, mele, agrumi e soprattutto limone e pompelmo rosa (quest’ultimo se non si prendono farmaci) non dovranno mai mancare dalla dieta. E così tutti gli antiossidanti di frutta e verdure, che proteggono cuore, vasi e cervello. La tua dieta sana e naturale ne deve essere ricca!

Il consiglio degli esperti di Riza: non eliminare completamente dalla dieta i cibi che contengono colesterolo

Il colesterolo è importante per la vita, in quanto costituisce le membrane delle cellule, contribuisce alla produzione di ormoni importanti (come quelli steroidei e sessuali) e alla sintesi della bile. Ed è essenziale per la formazione delle sinapsi nel cervello, i punti di contatto tra un neurone e l’altro fondamentali per il passaggio degli impulsi nervosi. Pare quindi evidente che eliminarlo del tutto, oltre a non essere possibile, non è nemmeno opportuno per la salute e il benessere generali. Riequilibrandolo ci saranno invece effetti positivi “a cascata” per tutto l’organismo, come descritto in questo articolo. Ricorda che i cibi che contengono colesterolo, come frutti di mare, pesce grasso e uova, non trattati e non lavorati industrialmente, contribuiscono a far aumentare il colesterolo HDL detto “buono”, quello che riduce i rischi di infarto e ictus perché abbassano il colesterolo LDL, “cattivo”. Ecco allora che una dieta sana e naturale varia e preveda il consumo di cibo genuino e ben cucinato è alla base della salute di vasi sanguignicuorecervello e dell’intero organismo.

APPROFONDISCI
RIZA Speciale: Giù il colesterolo e ti salvi la vita
RIZA Speciale: Giù il colesterolo e ti salvi la vita
CONSIGLIATO PER TE
Curarsi Mangiando
Curarsi Mangiando

Abbonamento 12 numeri

Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?