Se sei sotto stress la dieta rischia di fallire
Dimagrire

Se sei sotto stress la dieta rischia di fallire

Lo stress può modificare i nostri comportamenti inducendoci a cercare gratificazioni immediate proprio dai cibi che dovremmo evitare

Un nuovo studio dimostra come il benessere o il malessere psicologico siano fondamentali per sostenere un periodo di dieta. Del resto, si sa che mantenere fede alle promesse fatte iniziando una nuova dieta è difficile: richiede forte autocontrollo e la consapevolezza del fatto che i risultati si vedranno solo a distanza di tempo. Sarà quindi capitato a molti durante una dieta di cedere alla tentazione di un dolce gustoso invece che un sano frutto. Ma che cosa mina di più la nostra determinazione? A rispondere a questa domanda sono stati i ricercatori del Social and Neural Systems Research, dell’Università di Zurigo, che hanno approfondito il ruolo dello stress, fattore determinante in numerose malattie, tra cui il sovrappeso cronico.

Lo stress fa dimagrire o ingrassare? Leggi qui

Anche un piccolo stress può far danni!

In particolare è emerso che anche uno stress di lieve entità può indurre un cambiamento di atteggiamento che ci porterà a cercare subito una consolazione. Lo studio, pubblicato da poco su Neuron, ha coinvolto 51 giovani uomini che in una precedente selezione avevano dichiarato di avere una dieta sana e uno stile di vita equilibrato. I soggetti quindi sono stati divisi in due gruppi, uno dei quali “di controllo” s, e a tutti è stato poi chiesto in un primo momento di assistere alla proiezione di alcune immagini di diversi tipi di cibo e di dare un voto  da uno a dieci in base al gusto e a quanto quell’alimento fosse reputato sano secondo loro. Successivamente, ad uno dei due gruppi di soggetti, è stato prescritto di  immergere una mano in una vasca di acqua ghiacciata fino a quando resistevano. Questo è un test conosciuto da tempo ed utilizzato quando si vuole  indurre  in un soggetto uno stress di lieve entità. Nei soggetti sottoposti all’esercizio “stressante” sono stati riscontrati nel sangue, come prevedibile, livelli più elevati di cortisolo, uno degli ormoni dello stress. In un secondo tempo i soggetti di entrambi i gruppi sono stati sottoposti a risonanza magnetica funzionale mentre scorrevano immagini di coppie di cibi: le immagini erano state preparate dai ricercatori in modo che uno dei due alimenti mostrato sullo schermo fosse più salutare rispetto all’altro. I soggetti dovevano scegliere di volta in volta quale dei due alimenti avrebbero preferito mangiare.

Quando lo stress fa ammalare davvero

Più stress= Più voglia di cibi “pericolosi”

Alla fine dello studio sono stati confrontati i due gruppi: gli uomini sottoposti a lieve stress tendevano a scegliere alimenti poco salutari ma ritenuti più gustosi rispetto ai soggetti del “gruppo di controllo”. Più il soggetto aveva percepito il test come stressante, più calorica era la scelta del cibo. In quest’ultimo gruppo di soggetti, infine, i soggetti mostravano anche una maggiore attivazione alla risonanza funzionale di alcune parti del cervello specificatamente legate alla gratificazione ed una minore attivazione di quelle deputate alla scelta delle strategie da attuarsi nel lungo periodo. Di fatto la motivazione a proseguire la dieta era stata minata dalla presenza di un evento stressante che aveva fatto passare in secondo piano la programmazione dell’alimentazione.

TAG
STRESS
DIETA
ALIMENTAZIONE
FITNESS
APPROFONDISCI
Il tuo weekend bruciagrassi
Il tuo weekend bruciagrassi

Come perdere 3 kg in 3 giorni

CONSIGLIATO PER TE
DimagrireExtra: La straordinaria dieta dei frullati
DimagrireExtra: La straordinaria dieta dei frullati

Bevendo frutta e verdura perdi peso senza fatica

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?