Cetriolo: depura e vince la cellulite. Scopri tutte le sue proprietà
Cibo

Cetriolo: depura e vince la cellulite. Scopri tutte le sue proprietà

Il cetriolo è l’ortaggio depurativo per eccellenza che disinfiamma, contrasta la cellulite e l’ipertensione, riduce l’acidità del sangue e previene i picchi elevati di glicemia

Benefici cetriolo: fonte di minerali e vitamine

Il cetriolo (Cucumis sativus) è il frutto di una pianta della famiglia delle Cucurbitacee, la stessa di zucchine, zucche, meloni e anguria, ed è originario delle regioni dell’Himalaya. Contiene molti minerali (calcio, fosforo, zolfo, manganese, potassio, sodio, ferro, iodio), anche se in modiche quantità, fatta eccezione per il potassio, alcune vitamine del gruppo B (tiamina, riboflavina, niacina, acido folico), vitamina C, E, K, provitamina A, azulene e acido tartarico. Tali elementi si concentrano soprattutto nella buccia e nei semi, che pertanto non andrebbero eliminati al momento del consumo.

Valori nutrizionali per 100g di cetriolo

Energia14 Kcal
Grassi0,5 g
Proteine0,7 g
Glucidi1,8 g
Fibre0,8 g
Colesterolo0 mg

Il cetriolo fa bene perché depura

Il cetriolo è un ottimo depurativo grazie al suo contenuto di acqua (96,5%) e di potassio. Se consumato regolarmente, è in grado di eliminare le scorie e le tossine che causano acidità del sangue, ritenzione idrica e cellulite, rallentamento del metabolismo. Inoltre, promuove la funzionalità dei reni, prevenendo anche l’accumulo di acidi urici, la gotta e la formazione di calcoli ai reni e alla vescica. Per usufruire delle benefiche proprietà dei cetrioli, occorre consumarli crudi.

LEGGI ANCHELe bevande e i rimedi per dimagrire

Il cetriolo contrasta il sovrappeso e l’invecchiamento della pelle

Questo ortaggio contiene acido tartarico che agisce come regolatore del pH del sangue e svolge un’azione disintossicante e leggermente lassativa. Inoltre limita l’assorbimento dei carboidrati, quindi delle calorie, per cui è utile a chi deve perdere peso. Il suo effetto è potenziato dalla presenza di fibra, anch’essa efficace nel ridurre l’assorbimento di zuccheri e anche di grassi e colesterolo. L’acido tartarico è anche in grado di stimolare la produzione di collagene, la proteina che contribuisce a mantenere elastica e morbida la pelle, prevenendo le rughe.

Il cetriolo mantiene giovane il cervello

Un altro punto di forza di questo ortaggio è la presenza di flavonoidi con proprietà antinfiammatorie che contrastano l’invecchiamento delle cellule del cervello e sono utili contro la perdita della memoria. Inoltre, tali elementi sono efficaci anche per contrastare le complicanze del diabete che comprendono danni al cervello, oltre che a retina, arti inferiori, reni.

Il cetriolo disinfiamma e decongestiona

Il cetriolo contiene azulene, lo stesso principio attivo della camomilla con azione antinfiammatoria e decongestionante. In particolare, questa sostanza si rivela utile negli stati infiammatori della tiroide (tiroiditi) e nelle infiammazioni che rendono più difficile eliminare la ritenzione e la cellulite.

Ecco i sette benefici del cetriolo che non tutti conoscono

  1. È particolarmente adatto a chi tende ad avere problemi di fegato, reni e apparato digerente.
  2. È utile contro il diabete, perché riduce l’assorbimento degli zuccheri e perché ha un indice glicemico molto basso, pari a 15, quinti il suo consumo contrasta i picchi glicemici elevati.
  3. È indicato in presenza di pressione alta, in quanto povero di sodio e fonte di potassio.
  4. È benefico nella prevenzione della gotta (elimina l’acido urico nel sangue causa di forti dolori articolari) e della calcolosi renale.
  5. Può consumarlo anche chi soffre di reflusso gastroesofageo, poiché attenua l’azione dei succhi gastrici, aumentando temporaneamente il pH dello stomaco, ma in questo caso è meglio consumarlo senza buccia ed eliminare anche i semi se grossi.
  6. Eccezionale contro cellulite e ritenzione idrica, aiuta a mantenere il peso forma. Il cetriolo è ricco di fibra, quella solubile forma un gel a livello dell’intestino che aiuta a rallentare l’assorbimento dei cibi prolungando il senso di sazietà.
  7. Ideale in presenza di problemi infiammatori della tiroide e del derma, disinfiamma e decongestiona.

Il cetriolo è anche un cosmetico naturale

Il suo succo è ricco di zolfo ed è eccellente per la cura della pelle. Non a caso già nell’antica Roma le donne lo usavano come maschera di bellezza e, ancora oggi, il cetriolo è uno tra i vegetali più utilizzati in cosmesi; la polpa e il succo, infatti, schiariscono la cute, decongestionano e idratano. Tagliato a fette e applicato sul volto, schiarisce la pelle e attenua le imperfezioni regalando freschezza al volto.

LEGGI ANCHE5 maschere naturali per idratare il viso

Il cetriolo: cosa trovi in commercio

Del cetriolo se ne conoscono più varietà diverse per forma, colore e dimensioni del frutto. La buccia può andare dal colore verde chiaro al verde scuro, a volte striata di bianco, e ricoperta di una peluria, più o meno accentuata, o anche assente. Ce ne sono pure di tondi. Fra le tipologie più note troviamo il Marketer di colore verde scuro, il Mezzo lungo bianco, il Gemini. Ci sono inoltre varietà a buccia gialla che possiedono un gusto particolarmente fresco e dissetante. In Italia, le regioni in cui la coltivazione di cetriolo è importante sono soprattutto il Lazio, il Veneto e la Puglia. Si consumano da marzo a settembre-ottobre

Cetriolo: guida all’acquisto e alla conservazione

  • Le estremità devono essere sode e compatte e l’ortaggio deve essere senza macchie né ammaccature poiché questo frutto è delicato e diventa subito amaro se prende colpi. Se non digerite bene i semi, la scelta dovrà ricadere su cetrioli piuttosto piccoli o sottili che ne contengono di meno.
  • Meglio preferire prodotti biologici, perché i cetrioli coltivati tradizionalmente possono subire un trattamento con la cera per renderli più lucidi e possono essere trattati con pesticidi.
  • Si conservano in frigorifero, nello scomparto della verdura per circa una settimana.

Il cetriolo in cucina

Puoi adoperare i cetrioli in insalata, oppure grattugiati e mescolati a yogurt magro naturale per una semplice salsina ideale per le verdure e le insalate. I cetrioli possono anche essere frullati con peperoni, pomodori, cipolle, erbe aromatiche e peperoncino per preparare una zuppa fredda (gazpacho) ideale per i giorni caldi dell’estate.

Ecco le giuste quantità

Consuma 100g di cetrioli anche tutti i giorni, quando sono di stagione, basta affettarli finemente (dopo averli sbucciati se hai problemi digestivi) e condirli con un pizzico di sale marino integrale, 1 presa di pepe, 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva e 1 cucchiaio di aceto di mele. Puoi servirli come antipasto saziante oppure contorno.

Cinque ricette veloci e salutari a base di cetriolo

  1. Acqua snellente: utile contro ritenzione idrica e cellulite, si prepara con un litro di acqua minerale naturale, un cetriolo medio, un limone bio, due cucchiai di zenzero fresco grattugiato, qualche fogliolina di menta. Versa tutto in una caraffa che va riposta in frigo e lasciata riposare per alcune ore ore. La bevanda va sorseggiata durante la giornata.
  2. Centrifugato rilassante: taglia a pezzetti un cetriolo fresco e centrifugalo, poi diluiscilo con poca acqua. Bevuto la sere, rilassa e concilia il sonno.
  3. Succo detox: centrifuga una mela verde, 2 gambi di sedano, mezzo cetriolo, un limone e un pezzo di radice di zenzero fresca. Diluisci con poca acqua e bevi a piccoli sorsi.
  4. Insalata antistipsi: taglia a fette sottili un cetriolo e mettilo in una ciotola; unisci ½ cipolla finemente tritata e condisci con succo di limone, olio extravergine di oliva e un pizzico di sale marino integrale.
  5. Antipasto di cetriolo al limone e menta anti fame: taglia in due un cetriolo e sbucciane una metà, poi tagliala a rondelle che disporrai sul fondo di una terrina. Taglia l’altra metà a striscioline nel senso della lunghezza, lasciando la buccia. Prepara una salsa con 1 cucchiaio di yogurt naturale cremoso, qualche foglia di menta fresca tritata, il succo di mezzo limone, 1 cucchiaio di olio d’oliva, un pizzico di sale e una presa di pepe. Condisci le strisce di cetriolo con la salsa a base di yogurt e mettile nella terrina, sulle rondelle già tagliate. Servi subito in tavola.

Un consiglio utile

Durante l’allattamento è meglio non consumare cetrioli, in quanto darebbero un sapore amaro e sgradevole al latte.

TAG
CETRIOLI
APPROFONDISCI
Curarsi Mangiando
Curarsi Mangiando

Abbonamento 12 numeri

CONSIGLIATO PER TE
Curarsi solo con i cibi
Curarsi solo con i cibi

Per ogni disturbo l'alimento più adatto a guarirlo

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?