Cibo
Cipolla, ceci e grano saraceno: tre alleati contro adipe e ritenzione

Hai dei chili di troppo da eliminare? Ecco tre supercibi che non devono mancare dalla tua dieta quotidiana

La cipolla regolarizza l'indice glicemico e aiuta a dimagrire

La cipolla contiene buone quantità di sali minerali, soprattutto potassio, fosforo, calcio e sodio, vitamine A, del gruppo B, C ed E;   è ricca di fitoestrogeni, antibiotici naturali, sostanze cinarinosimili (per esempio acido caffeico) che aiutano la diuresi, sostanze che aiutano ad abbassare i livelli di zucchero nel sangue, flavonoidi (con azione antiossidante e antinfiammatoria), saponine e pectine.

La cipolla è diuretica e lassativa e aiuta a mantenere costanti i livelli di zucchero nel sangue, in quanto riduce l'indice glicemico degli alimenti ai quali viene abbinata. in più, La cipolla riequilibra la flora batterica intestinale. Per mantenerne inalterate le proprietà, è bene consumarla cruda o cotta al vapore, una volta al giorno per almeno un mese. Questo ortaggio apporta 28 kcal/100 g.

I ceci non gonfiano e drenano l'eccesso di liquidi

Questi legumi contengono il 22% circa di proteine vegetali, buone quantità di sali minerali, come potassio, calcio, fosforo, magnesio, manganese, ferro e zinco, vitamine del gruppo B, E, acido folico e betacarotene. I ceci svolgono un'azione drenante e antiadipe. Diversamente da altri legumi, i ceci sono digeribili e non provocano gonfiore addominale. Favoriscono inoltre la riduzione del colesterolo nel sangue.

Si possono consumare lessati e in insalata in umido, 2-3 volte a settimana eventualmente al posto della carne.

I ceci secchi e crudi apportano 316 kcal/100 g; secchi e bolliti 120 kcal; in scatola e scolati, 100 kcal.

Il grano saraceno migliora la microcircolazione e contrasta la cellulite

Il grando saraceno è il solo cereale che contiene la rutina (1 mg per 100 g), una sostanza presente in genere negli agrumi capace di rafforzare i capillari e combattere la cellulite (perché la maggior ossigenazione dovuta al miglioramento della microcircolazione aiuta a sciogliere i depositi di adipe e i ristagni di liquidi). Non contiene glutine e non favorisce i gonfiori addominali oltre ad essere un ottimo sostituto del grano in caso di intolleranza generica o celiachia, cuoce in 20 minuti e puoi usarlo per zuppe e torte salate. Si può mangiarlo 4-5 volte a settimana per un mese.

Il grando saraceno apporta 314 kcal/100 g.

APPROFONDISCI
DimagrireExtra: La straordinaria dieta dei frullati

Bevendo frutta e verdura perdi peso senza fatica

CONSIGLIATO PER TE
Il formidabile cocco

Abbassa la pressione, regola il colesterolo, fa dimagrire e rigenera il cervello

AGGIUNGI UN COMMENTO
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Come affronti una delusione amorosa?