Libera il respiro con gli aromi balsamici
Sos salute

Libera il respiro con gli aromi balsamici

Pino mugo, spezie e infusi di radici disinfettano naso, gola e polmoni e combattono virus e secrezioni: scopri i tuoi alleati naturali di dicembre

L’inverno è sempre più vicino; insieme al freddo e al nervosismo tendono a intensificarsi anche i disturbi di tipo respiratorio: riniti, mal di gola, bronchiti e forme influenzali adesso sono più aggressive che mai e aprono la strada a debolezza e infezioni recidivanti, peggiorate dagli sbalzi termici dovuti alla permanenza in ambienti surriscaldati. Non solo: il clima rigido di dicembre può favorire anche le sindromi dolorose e la debolezza diffusa che spesso si accompagnano all’influenza. Ma per entrambi i gruppi di disturbi, ci vengono in soccorso le piante e gli aromi dei boschi, che potenziano le difese e disinfiammano le mucose irritate.


L’olio di pino purifica l’aria

 Nei giorni che precedono e seguono il solstizio (il prossimo 21 dicembere), diffondi in casa ponendole nel bruciaessenze 7-8 gocce di olio di pino mugo: la sua fragranza silvestre e tipicamente invernale, ottenuta dalla distillazione degli aghi ricchi di sostanze balsamiche, purifica l’aria, stimola il buonumore e contrasta le infezioni delle vie respiratorie. Due o tre gocce di olio di pino mugo diluite in un cucchiaino di olio di mandorle dolci costituiscono anche un ottimo massaggio in caso di febbre e mal di ossa.

 

Con i chiodi di garofano mandi i germi al tappeto

 Per allentare la morsa dei dolori che spesso si accompagnano all’influenza e potenziare la risposta immunitaria, mescola in una ciotola 3 cucchiai di sale marino grezzo, 2 cucchiai di olio d’oliva, e 10 gocce di essenza di chiodi di garofano. Versa il mix nella vasca piena d’acqua calda e immergiti un quarto d’ora la sera prima di coricarti.

 

Ecco i suffumigi per sciogliere muco e catarro

 Gli aghi del pino, ricchissimi di oli essenziali, rendono ancora più balsamici i suffumigi da fare contro tosse, raffreddore e bronchiti e si possono raccogliere nei boschi: metti sul fuoco una pentola d’acqua e, quando bolle, versala in una bacinella resistente al calore, gettaci una manciata di rametti di pino (meglio se con la resina) e un cucchiaio colmo di bicarbonato. Esponi il viso sui vapori, coprendo la testa con un asciugamano, e respira finché l’acqua non si intiepidisce.

 

Contro l'influenza ci vuole l’infuso di zenzero

 Vuoi una bevanda che tonifica i reni, lo stomaco e, nel contempo, disinfetta le vie respiratorie? Scegli lo zenzero, da assumere in decotto: metti in infusione in una tazza d’acqua 2 cm di radice fresca, fai bollire 10 minuti, filtra e dolcifica con poco miele. È l’ideale ai primi sintomi di raffreddore, contro il catarro e, se bevuta dopo i pasti, per aiutare la digestione.

 

Non gettare la scorza: è antibiotica!

 La scorza sottile che riveste la radice di zenzero, raschiata e fatta sobbollire per 10 minuti in una tazza d’acqua, ha un’azione riscaldante, depurativa e antibatterica.

TAG
FREDDO
ERBE
FITOTERAPIA
ERBE BALSAMICHE
NASO
RESPIRAZIONE
APPROFONDISCI
10 super alleati per la tua bellezza
10 super alleati per la tua bellezza
Le sostanze più efficaci per la pelle: la mantengono tonica, elastica e idratata
CONSIGLIATO PER TE
Il dizionario delle erbe
Il dizionario delle erbe

Tutti i rimedi più efficaci per una salute al naturale

Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?