Guaranà: alleato del metabolismo
Sos salute

Guaranà: alleato del metabolismo

Il guaranà è una pianta di origine sudamericana nota per le sue proprietà energizzanti analoghe a quelli del caffè: oggi se ne scoprono nuove qualità benefiche

Il Guaranà

Il guaranà è una pianta rampicante sempreverde, nativa della foresta amazzonica, della famiglia delle Sapindaceae. In erboristeria si usa la pasta dei semi torrefatti di guaranà. Il guaranà è un noto stimolante, tonico e astringente, si usa per combattere la difficoltà di concentrazione, gli stati di affaticamento generale, la colite. Si può assumere il guaranà nel corso di diete dimagranti per aumentare la resistenza alla fame. Proprio per queste proprietà, viene spesso usato in ambito sportivo per migliorare le prestazioni atletiche.

È sconsigliato l'uso del guaranà in presenza di cardiopatie, ipertensione, ulcera peptica, ernia iatale, ipertiroidismo.

Il guaranà interagisce con la caffeina e altre metilxantine, i farmaci antidepressivi IMAO, i contraccettivi orali, gli ormoni tiroidei, gli anticoagulanti orali, il litio, le benzodiazepine, gli integratori di ferro, l'aspirina.

Quando e come utilizzare il guaranà

In tutti i casi indicati: assumere 2 compresse di guaranà (400 mg di semi in polvere), 2-3 volte al giorno per un mese.

LEGGI ANCHEGuaranà: l'integratore dell'estate

Dall'Eden degli Indios, la leggenda del guaranà

Le leggende tramandate dagli Indios a proposito del guaranà sono numerose. Una di queste, della tribù Saterè Mauè, racconta che un tempo esisteva un giardino incantato in cui viveva una bella fanciulla che aveva conoscenze magiche. Tutti gli animali volevano sposarla: un giorno un piccolo serpente, con l’inganno, sfiorò la caviglia della giovane e la fecondò. Nacque così Curumi. Diventato grande, Curumi, curioso di mangiare il frutto che la mamma aveva coltivato nel giardino magico, vi si avventurò. Ma il ragazzo fu scoperto, ucciso e fatto a pezzi. Quando la povera madre lo trovò, piangendo disse: «Tu, figlio mio, diventerai la più grande forza della Natura! Farai del bene a tutti gli uomini, liberandoli da alcuni mali e curandone altri... e il tuo destino non sarà più così crudele». Pronunciate queste parole, la madre sotterrò prima gli occhi e poi gli altri pezzi del corpo del figlio. Dall’occhio destro nacque la pianta del guaranà...

Guaranà, un toccasana dalla foresta amazzonica

Ipertensione? Obesità? Sindrome metabolica? Un modo per prevenirle potrebbe essere il consumo regolare di guaranà. Ad affermarlo è uno studio pubblicato dalla rivista Phytotherapy Research opera dei ricercatori della Universidade Federal de Santa Maria (Brasile). L'analisi ha valutato l'associazione tra consumo di guaranà e alcuni importanti parametri che risultano anomali nelle patologie come l'ipertensione e i disturbi metabolici.

Il guaranà aiuta a perdere peso...

La pianta di guaranà è da tempo conosciuta per essere una fonte ricca di caffeina e importanti molecole bioattive come i tannini e le catechine. Diversi esperimenti hanno dimostrato in passato che il guaranà, oltre ad avere una notevole capacità anti-ossidante, può essere un buon anti-microbico. Non solo, l'estratto sembrerebbe capace di far perdere peso aumentando il metabolismo basale, ovvero quel parametro che indica la quantità di energia che il nostro corpo deve consumare quando si trova a riposo.

...e ci tiene alla larga dei disturbi metabolici

Lo studio dei ricercatori brasiliani ha coinvolto un gruppo di circa 600 persone a partire dai 60 anni di età. Gli individui sottoposti ai test sono stati divisi in due gruppi. Il primo era composto da persone che hanno sempre consumato guaranà regolarmente, il secondo invece da chi non ne ha mai fatto uso. Dai risultati è emerso che il consumo regolare di guaranà era associato a una minor prevalenza di ipertensione, obesità e sindrome metabolica. Come dichiara il dottor da Costa Krewer, principale autore dello studio, "i risultati indicano che chi consuma guaranà potrebbe essere meno soggetto a sviluppare alcuni disturbi metabolici in età avanzata. La sua assunzione potrebbe dunque contribuire positivamente a prevenire questi disturbi anche se va ancora valutata in maniera compelta la relazione causa-effetto".

TAG
METABOLISMO
GUARANA
IPERTENSIONE
APPROFONDISCI
La dieta dopo i 40 anni
La dieta dopo i 40 anni

Il programma su misura per la tua età

CONSIGLIATO PER TE
Cibi sì e cibi no per dimagrire
Cibi sì e cibi no per dimagrire

Così acceleri il metabolismo, elimini il gonfiore addominale e vinci le intolleranze alimentari

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?