Maqui, l'antiossidante della tua estate
Integratori

Maqui, l'antiossidante della tua estate

Il Maqui arriva dal sudamerica ed è una a bacca vitaminica che protegge la pelle dal sole rigenerando sangue e ossa: un super integratore che alza le difese e frena l'invecchiamento

Il Maqui è originario del Cile, e per la precisione dai territori selvaggi e incontaminati di un remoto arcipelago della Patagonia, ed è una straordinaria miniera di sostanze protettive, antiossidanti e antinfiammatorie: è un arbusto molto resistente del quale si raccolgono le bacche di colore viola, simili a grossi mirtilli. Le popolazioni locali, che lo considerano un vegetale sacro, da secoli usano il decotto vischioso delle foglie di Maqui per accelerare la cicatrizzazione delle ferite e ne consumano i frutti per aiutare l’organismo a sopportare le intense escursioni termiche del Sudamerica.

LEGGI ANCHEAntinfiammatori: ecco le alternative naturali

Il maqui contrasta l’attacco dei radicali liberi

Dalle bacche succose del Maqui si ottiene un estratto concentrato ricco di polifenoli, vitamine A e C, potassio, calcio e ferro, che è una sinergia ideale per contrastare mancamenti, anemie, cali immunitari e tutti i disturbi che possono essere peggiorati dal caldo e dall’accumulo di radicali liberi all’interno dei tessuti. L’estratto di Maqui è anche cardiotonico e preserva la pelle da rughe o macchie causate da un’errata o eccessiva esposizione ai raggi solari.

Come si assume il maqui

Il succo di Maqui viene liofilizzato e trasformato in capsule (che si trovano facilmente in farmacia ed erboristeria): prendine una al giorno con acqua, la mattina 10 minuti prima di colazione, per 2-3 mesi consecutivi. Se in particolare soffri di disturbi circolatori, couperose e cali di vista, bevi il Maqui con mezzo bicchiere di succo di mirtillo. Per assimilare al meglio i suoi principi attivi, assumi l’estratto di Maqui prima di colazione.

Il maqui fa bene anche perché...

  • Fa dimagrire: grazie all’azione antiossidante e depurativa, la bacca di Maqui attiva il metabolismo.
  • Cura artrite e cervicalgia: i suoi polifenoli disinfiammano le giunture e riparano le cartilagini articolari.
  • Riduce il colesterolo: il Maqui impedisce l’ossidazione dei grassi ematici, depurando il sangue.
TAG
MAQUI
APPROFONDISCI
Le guide pratiche RIZA: Il potere curativo degli integratori
Le guide pratiche RIZA: Il potere curativo degli integratori
CONSIGLIATO PER TE
RIZA AntiAge
RIZA AntiAge
AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?