Bellezza

Combatti le couperose con gli estratti di malva e tiglio

Questi rimedi naturali sono eccezionali per mitigare i fastidiosi inestetismi della couperose: usali fino alla fine dell’inverno

Ogni anno a febbraio l’inverno “presenta il conto” alle pelli sensibili: le couperose. La causa è da individuare nella stagione fredda con i suoi sbalzi di temperatura che sfiancano i capillari delicati e poco elastici, soprattutto, ma non solo, sul viso: ecco perché la pelle risulta spesso indebolita, irritabile e arrossata. I sintomi possono manifestarsi in diverse zone del corpo: guance, naso, palpebre, mento, mani, gambe, collo e seno. Cosa fare? La couperose si può curare: intervieni con una cura naturale ricostituente per aumentare le sostanze indispensabili alla buona salute della pelle, sfruttando due piante ad azione antinfiammatoria: il tiglio e la malva.

LEGGI ANCHEProteggi così i piccoli vasi

Contro le couperose, serve la serenità del tiglio

Il tiglioè addolcente sulla pelle, rilassante e rasserenante dell’emotività, responsabile di tante “fiammate” incontrollabili e deleterie per le venuzze dilatate. Il suo estratto è un trattamento naturale efficace ed è costituito principalmente da mucillagini che si legano all’acqua e sono in grado di cederla allo strato corneo lasciando la pelle idratata ed elastica. Contiene flavonoidi e tannini, sostanze dalle proprietà lenitive, rinfrescanti, leviganti e toniche.

L’estratto di malva idrata e disinfiamma

La malva è a sua volta ricca di mucillagini, polisaccaridi, flavonoidi, tannini, potassio, calcio, vitamine A,C, B1 (la vitamina C è indispensabile per proteggere e rendere elastico il tessuto che riveste i vasi sanguigni e i capillari). Applicato sulla cute, l’estratto di malva è in grado di idratare e lenire le pelli più secche, disidratate e infiammate e quindi facilmente soggette ad invecchiamento precoce e a couperose.

Prepara così il tuo rimedio calmante e decongestionante

In 250 ml di acqua bollente metti un cucchiaio di fiori di tiglio, un cucchiaio di malva, un cucchiaio di camomilla, lascia in infusione e quando si raffredda filtra, unisci 20 gocce di gemmoderivato di malva e conserva in una boccetta in frigorifero per non più di una settimana. Usalo come tonico dopo la pulizia della pelle e per impacchi lenitivi e rinfrescanti prima di coricarti.

LEGGI ANCHEMalva, la regina d'inverno

Rivitalizza l’epidermide spenta

In una ciotola non di metallo metti un cucchiaio di yogurt naturale, un cucchiaio di gel di aloe vera, un cucchiaio di mirtilli schiacciati, 2 cucchiai di farina di riso e 10 gocce di gemmoderivato di tiglio. Deve risultare una crema morbida quindi, eventualmente, aggiungi farina di riso o tonico. Stendi la maschera su viso, collo e décolleté e lascia in posa per 10/15 minuti, quindi sciacqua, tonifica e fai assorbire la crema anti couperose con un massaggio delicato.

Prepara così la tua crema anti couperose per una maschera fai da te

In 30 ml di burro di avocado aggiungi 10 gocce di gemmoderivato di tiglio e un cucchiaino di tonico alla malva; in più, unisci 5 gocce di olio essenziale di lavanda e 5 gocce di olio essenziale di camomilla e amalgama bene. Conserva in un barattolino ben chiuso in frigorifero per non più di 2 settimane e applica 2 volte al dì.

APPROFONDISCI
Salute Naturale

La rivista che propone un modo nuovo di prendersi cura della propria salute

CONSIGLIATO PER TE
10 super alleati per la tua bellezza
Le sostanze più efficaci per la pelle: la mantengono tonica, elastica e idratata
AGGIUNGI UN COMMENTO
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Come vivi le tue paure?