Erbe e fitoterapia
Senna, il rimedio che purifica pelle e intestino

La senna, grazie al contenuto di glucosidi idrossiantracenici e antiossidanti, è il rimedio naturale che sconfigge la stipsi occasionale, purificando la cute; inoltre  la luteolina presente aiuta ad abbassare i grassi nel sangue

La senna, cassia angustifolia, è una pianta arbustiva originaria del Nord Africa e del Medio Oriente che può raggiungere un metro e mezzo d’altezza. Appartiene alla famiglia delle Febaceae, le sue foglie sono allungate e i fiori sono piccoli, gialli e raggruppati tra loro. Diffusa come pianta ornamentale, ha specifiche proprietà officinali sull’intestino note fin dall’antichità tra i medici arabi che ne diffusero l’impiego in Europa. Produce baccelli di cui si utilizza la polpa, insieme alle foglie e alle radici per ottenere un effetto lassativo. Il nome deriva dalla regione della Nubia, Sennàr e il significato, in arabo, è appunto quello di “sanare”. Grazie alle proprietà purificanti sull’intestino, la senna aiuta anche la pelle e aiuta e controllare i grassi nel sangue.

Principi attivi

Il fitocomplesso della senna è caratterizzato dalla presenza di glucosidi idrossiantracenici (sennoside A e B); mucillagini; tartrati. Sono i glucosidi antrachinonici che agiscono a livello intestinale irritando debolmente la mucosa e consentendo, così, l’evacuazione. La pianta agisce in modo selettivo e diretto sull’intestino crasso attivando la peristasi e velocizzando il transito intestinale con un conseguente effetto lassativo e purgativo. Allo stesso tempo i suoi principi attivi vengono assorbiti a livello dell’intestino tenue e, attraverso il sangue e la linfa, stimolano la peristalsi a livello del colon.

Leggi anche: Elimina le scorie con i semi di lino

 

Proprietà della senna

La senna è un potente lassativo, febbrifugo e vermifugo. In fitoterapia è un rimedio adatto per stimolare e facilitare l’evacuazione intestinale rieducando l’intestino in caso di stipsi occasionale e acuta, emorroidi e ragadi anali.

Inoltre, la senna svolge un’azione purificante, antibatterica ed antiossidante, utile in caso di colesterolo alto, grazie alla presenza di luteolina che, contrastando l’azione dell’enzima lipasi, diminuisce l’assorbimento dei grassi e aiuta a tenere sotto controllo i valori sanguigni di colesterolo e trigliceridi, pelle impura, per l’azione antiossidante e regolando l’intestino stimola l’espulsione delle scorie e aiuta così a purificare e rigenerare la pelle.

Leggi anche: Depura la pelle con il miele

 

Formulazioni e uso

La Cassia è ideale in caso di stipsi occasionale ma va utilizzata per periodi brevi, non superiori a 10 giorni per non ottenere l’effetto contrario, ovvero rendere l’intestino pigro. I preparati erboristici a base di senna stimolano generalmente l’evacuazione dopo sei ore. Si può assumere in diverse formulazioni, secondo la preferenze personali:

  • Estratto secco, nella dose di 100-200 mg giornalieri, la sera
  • Estratto fluido, in genere fino a 20 gocce, per due volte al giorno
  • Infuso, preparato con foglie e baccelli secchi (metà cucchiaino o un cucchiaino per tazza) lasciandoli riposare in acqua bollente per 10 minuti. Bere la sera, prima di coricarsi
  • Macerato, preparato lasciando le foglie secche (metà cucchiaino o un cucchiaino) in acqua a temperatura ambiente, per 10 – 12 ore

 

Controindicazioni

Consultare il proprio medico di fiducia prima dell’uso. Non assumere per lunghi periodi. Da evitare durante la gravidanza poiché può provocare contrazioni addominali, durante l’allattamento, e nei bambini con età inferiore a 14 anni. In dose eccessiva può causare dolori addominali e diarrea; se assunta per periodi troppo lunghi può determinare assuefazione e di conseguenza rendere pigro l’intestino. Controindicata in caso di disturbi epatici, renali, cardiaci e gastrointestinali; in particolare colite, diverticolosi, morbo di Crohn e occlusione intestinale. Può interagire con farmaci che regolano il battito cardiaco, la pressione e il dolore.

APPROFONDISCI
La dieta salva colon
Bastano 7 giorni per rigenerare la preziosa mucosa intestinale
CONSIGLIATO PER TE
La digestione è la fonte della salute

Come eliminare acidità, gonfiori, stipsi e colite, con i rimedi naturali una volta per tutte.

AGGIUNGI UN COMMENTO
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Cosa vorresti eliminare del tuo carattere?