Erbe e fitoterapia
Uncaria Tomentosa: il rimedio che stimola le difese immunitarie

Grazie all'azione immunomodulante e antinfiammatoria, l'Uncaria Tomentosa è utile per prevenire e contrastare i sintomi influenzali, agisce contro il dolore osteoarticolare e riequilibra la flora batterica

L'Uncaria Tomentosa è una pianta rampicante appartenente alla famiglia delle Rubiaceae. È originaria del continente sudamericano, in particolare abita le foreste di Perù, Colombia e Brasile; può raggiungere una altezza di 3-5 m e possiede vivaci fiori gialli a forma di calice. Il suo curioso nome deriva da due peculiarità delle foglie che presentano una lanugine (tomentosa) sulla superficie, mentre alla base sviluppano delle protuberanze a forma di uncino (da cui il nome uncaria) utilizzate per aggrapparsi alle altre piante e raggiungere le zone luminose. Nota ai curanderos peruviani per curare ferite, ulcerazioni, dolori, infiammazioni e disturbi legati al puerperio, l'Uncaria è oggi considerata un rimedio fitoterapico immunostimulante efficace per contrastare le malattie da raffreddamento, gli stati infiammatori che causano dolore alle ossa, ai muscoli e alle articolazioni o alterazione della flora batterica e ritenzione di liquidi. Vediamo più da vicino le sue proprietà e come beneficiarne.

Leggi anche: Con uncaria e arsenicum proteggi stomaco e intestino

 

Principi attivi

La corteccia dell'Uncaria, prelevata dalle radici e dalle parti inferiori del fusto, è la parte più ricca di principi benefici che ne caratterizzano il fitocomplesso. Si tratta di alcaloidi del gruppo dell'oxindolo tetra e pentaciclici, in particolare rincofillina, isorincofillina oltre a pteropodina e isopteropodina. Sono inoltre presenti glicosidi dell'acido quinovico, epicatechina, procianidine dimere e triterpeni poliossigenati.

 

Proprietà dell’uncaria

Le proprietà principali della pianta sono immunomodulanti, anti-infiammatorie e antidolorifiche. Gli alcaloidi pentaciclici sembrano essere i componenti che stimolano l'azione immunomodulante. In alcuni studi si osserva come l’Uncaria sia capace di potenziare in meno di tre giorni l'attività delle cellule NK e in circa tre settimane l'azione dei linfociti T citotossici. Questi ultimi agiscono riconoscendo e distruggendo le cellule colpite dai virus o degenerate per processi tumorali. Inoltre l'Uncaria incrementa l’attività dei globuli bianchi e la loro capacità di aggredire virus e batteri. Per queste caratteristiche la pianta stimola il sistema immunitario in caso di attacco virale e ne regola l'azione in caso di reazione infiammatoria eccessiva, responsabile di dolore osteoarticolare e muscolare. È infine diuretica e, per la presenza di antocianine, sostanze appartenenti alla classe dei polifenoli, determina un’azione antiossidante capace di rallentare l’invecchiamento cellulare. Migliora così le attività dell’intero organismo prevenendo la comparsa di malattie degenerative. L'azione fitoterapica di Uncaria Tomentosa è quindi benefica per:

  • Prevenire e combattere influenza e malattie da raffreddamento
  • Riequilibrare la flora batterica, risolvendo sintomi come meteorismo e gonfiore
  • Eliminare tossine e liquidi in eccesso, contro ritenzione idrica e cellulite, contrastare reumatismi, artrosi, stati infiammatori, dolori muscolari e osteoarticolari
  • Ottenere un effetto antidolorifico e anti-infiammatorio in caso di artrite reumatoide

Leggi anche: Depurati in tre giorni

 

Formulazioni e uso

L’estratto secco nebulizzato e titolato di uncaria tomentosa, si assume nella dose di 100-500 mg al giorno da suddividere in due somministrazioni preferibilmente lontano dai pasti. Mentre l’estratto idroalcoolico, di cui si assumono 50 gocce per 2 o 3 volte al giorno lontano dai pasti in poca acqua.

 

Controindicazioni ed effetti collaterali

L'Uncaria Tomentosa può provocare diarrea come effetto collaterale se assunta in dose eccessiva. Controindicata in caso di immunodepressione iatrogena a scopi terapeutici. Da evitare in gravidanza e durante l'allattamento per cautela e per possibile azione sulla muscolatura uterina. Non somministrare nei bambino di età inferiore ai 9-10 anni di età. Consultare in ogni caso il proprio medico di fiducia prima dell'uso.

APPROFONDISCI
Le 1000 virtù di Bicarbonato e Limone
Mantengono giovane la pelle e rinforzano le difese
CONSIGLIATO PER TE
Un inverno senza influenza con i rimedi naturali

I preparati omeopatici, le essenze e le tisane che proteggono naso, gola, orecchie e bronchi

AGGIUNGI UN COMMENTO
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Come affronti una delusione amorosa?