Depurati in tre giorni
Sos salute

Depurati in tre giorni

Ecco un programma a base di docce rivitalizzanti, aperitivi e cibi detossinanti che in sole 72 ore riattiva i meccanismi di autodepurazione

Se ti senti intossicato, agisci subito!

Un organismo molto "intossicato", nel quale la concentrazione di scorie nel sangue e nella linfa sarà elevata, produce sintomi tipici, che generano una sensazione di pesante malessere generale. Cosa fare? In questo caso, è bene mettere in atto subito un trattamento d'urto cercando di favorire il riposo, la mitigazione dello stress, la correzione della dieta e l'inserimento di alcuni integratori specifici utili per accelerare la depurazione e la rigenerazione cellulare. Agosto, proprio perché è di solito periodo di vacanza, è il mese giusto per provare questa formula disintossicante generale dei liquidi interni. Ecco allora cosa fare e quali rimedi assumere impegnandosi solo per i 3 giorni (venerdì, sabato e domenica) di un lungo weekend.

La doccia purificante accelera il drenaggio delle tossine

Per questi 3 giorni di depurazione, al bagno va preferita la doccia (il bagno rallenta il metabolismo), che si può eseguire la mattina e di nuovo la sera, in modo da tonificare l'attività dei reni (che regolano l'acidità del sangue) e migliorare l'attività dei polmoni (che sono in stretta relazione con la pelle e l'espulsione delle tossine attraverso la traspirazione). Durante la doccia, massaggia su tutto il corpo una spugna con 4 gocce di olio essenziale di rosmarino (è anti scorie) e usa un detergente intimo leggermente acido (con pH inferiore a 7), che accelera il drenaggio.

Per tre giorni fai alcune piccole rinunce alimentari

Per ciò che concerne l'alimentazione, almeno per tre giorni cerca di evitare gli alimenti conservati e quelli ricchi di zucchero bianco, sale, grassi idrogenati, i salumi, i formaggi grassi, i cibi troppo cotti (tipo le grigliate), i sughi pasticciati, le bevande gassate in lattina, i dessert industriali; riduci o elimina anche caffè espresso, alcol e fumo.

Via libera a riso e zenzero

Va invece incrementato a tavola il consumo di fibre, fondamentali per stimolare la funzionalità dell'intestino, il principale "motore" della depurazione dell'organismo. Inoltre, in questi tre giorni puoi mangiare a volontà:

- I fagioli azuki (di soia), stufati e aggiunti alle insalate: aiutano i reni e migliorano la diuresi

- Il riso integrale, che stimola polmoni e ossigenazione dei tessuti

- L'orzo perlato, che tonifica il fegato e favorisce la formazione di nuovi globuli

- Lo zenzero fresco, da grattugiare su insalate, pesce al forno, zuppe fredde: stimola la circolazione ematica e lifatica

Ogni mattina, prima colazione, bevi un calice di acqua dove avrai sciolto un cucchiaino oppure un paio di compresse di polvere di erba medica (o alfa alfa): questa bevanda abbassa i livelli di colesterolo, cura l'anemia, riduce la sensazione di stress e fatica, supporta l'attività dell'intestino.

La pancia è piatta, ma compare qualche brufolo? Tutto ok

- Osserva la pelle: se appaiono su viso, collo, décolleté dei piccolissimi brufoli, a "capocchia di spillo", non spaventarti. Significa che il fegato sta drenando le tossine e il sangue si sta depurando.

- Tocca la pancia: se è morbida e non è più gonfia o dolente, è segno che l'intestino sta riprendendo le normali attività di smaltimento delle scorie

- Guarda le mucose degli occhi e della bocca: se non sono più troppo bianche ma ben irrorate dai vasi sanguigni, vuol dire che la circolazione si sta riattivando

- Osserva il colore delle urine: se è un po' più scuro del normale, significa che i reni lavorano a regime

- "Pizzica" piedi e caviglie: se premendo la cute con un polpastrello non rimane un alone bianco, vuol dire che la circolazione linfatica sta migliorando.

Succo d'aloe come aperitivo: è drenante e ricostituente

Ogni giorno, come aperitivo, bevi un cucchiaio di succo puro di aloe diluito in un calice di succo di mela trasparente; questa bevanda è un eccellente depurativo generale di liquidi interni e, se si aggiunge un cucchiaino di miele di castagno, agisce in maniera specifica sulle cellule del sangue e della linfa, delle quali stimola la rigenerazione. Il succo d'aloe è ricco di antrachinoni, delle particolari sostanze ad efficacia depurativa che accelerano l'eliminazione delle scorie metaboliche. Se i sintomi sono molto evidenti, la stessa bevanda si può assumere anche prima della colazione del mattino.

TAG
DEPURAZIONE
DISINTOSSICAZIONE
SCORIE
INTESTINO
TOSSINE
SANGUE
APPROFONDISCI
Depura il fegato con i rimedi verdi
Depura il fegato con i rimedi verdi

Così rigeneri tutto l'organismo e ringiovanisci le cellule

CONSIGLIATO PER TE
Riza Speciale - L'intestino sano ti salva la vita
Riza Speciale - L'intestino sano ti salva la vita

Come proteggere l'organo più prezioso

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?