Scopri i rimedi di bellezza dell'Hammam
Bellezza

Scopri i rimedi di bellezza dell'Hammam

Sono il sapone nero, gli oli di argan e di fico d’india, il burro di karité: antichi segreti di bellezza per una pelle senza età

Il clima tipico delle vacanze invita al relax, e anche l’atmosfera pigra e avvolgente di agosto ci suggerisce di rallentare i ritmi e di prenderci finalmente cura di noi stesse con calma e piacere. Lo sapevano bene negli hammam, i bagni turchi dove, anche nei mesi roventi dell’estate, le donne ripetevano insieme i millenari rituali di bellezza a base di savon noir (il profumato sapone nero) e oli nutrienti come quello d’argan e l’olio di fico d’india. Oggi proprio dall’Africa e dal Medioriente giungono fino a noi questi antichi rimedi naturali, preziosi alleati per pulire, nutrire e rinnovare lan pelle rallentando le lancette del tempo.

Il sapone nero ti libera dalle cellule morte

Tra i vari cosmetici dell’hammam reperibili in erboristeria, spicca il sapone nero o savon noir: originario della regione di Essaouira, in Marocco, veniva utilizzato sia per la casa sia per la cura dell’epidermide, in particolare per la sua pulizia sotto forma di scrub e gommage. Il savon noir che si utilizza come cosmetico è una pasta vegetale morbida e untuosa di diversi colori (dal marrone-nero al verde-nero) composta da olio d’oliva e olive nere macinate e marinate nel sale e nel potassio. L’effetto del savon noir sulla pelle matura è quasi miracoloso perché ammorbidisce e purifica la cute senza togliere idratazione ma anzi nutrendola in profondità grazie all’altissima concentrazione di grassi polinsaturi e di vitamine A ed E - rigeneranti per eccellenza - dell’oliva

Come fare il gommage

Se hai superato i 40 anni e vuoi mantenere la pelle idratata, setosa e morbida anche durante l’estate, dedicati un gommage rigenerante 2 volte alla settimana: dopo aver riempito la vasca di acqua bollente siediti sul bordo e esponiti per 5-10 minuti al vapore, che ti aiuta a dilatare i pori e a far penetrare meglio i cosmetici; quindi applica un generoso strato di savon noir sulla pelle umida e lascia agire (su viso e corpo) per 5-10 minuti. Al termine, comincia a massaggiare il corpo con una spugna di loofah bagnata in precedenza nell’acqua calda con lievi movimenti circolari e insistendo sulle zone più ruvide. Passa la spugna dall’alto in basso e comincerai a vedere dei piccoli accumuli di pelle: significa che ti stai sbarazzando dello strato di cellule morte che porta all’ispessimento e all’invecchiamento dell’epidermide. Risciacqua con acqua tiepida e poi asporta il savon noir dal viso con una spugnetta.

Gli oli di argan e fico d’India stimolano elastina e collagene

Ogni volta che usi il savon noir, prima che la pelle si asciughi ricordati di applicare su viso e corpo un generoso strato di olio d’argan. Il segreto dell’olio di argan è una straordinaria concentrazione di acido linoleico e di vitamina E che contribuiscono al turn-over cellulare. Prenditi cura delle zone più delicate, dove per prime appaiono le famigerate rughe d’espressione: applica qualche goccia di olio su pollice e indice e poi massaggia lentamente su contorno occhi, angoli della bocca e collo. L’olio viene assorbito, nutrendo e uniformando il colorito della pelle.

Fico d’India, un eccellente anti macchia

L’olio d’argan si abbina molto bene al prezioso olio di fico d’India, ottenuto dai semi del delizioso frutto presente in tutto il Mediterraneo: così prezioso che per produrre un litro d’olio bisogna spremere una tonnellata di frutti! Anche l’olio di fico d’India è ricchissimo di vitamina E, antiossidante, e di acidi grassi essenziali che penetrano in profondità, nutrono e tonificano. Se vuoi un prodotto unico per affinare la grana della pelle, rassodare le piccole flaccidità e attenuare le macchie dovute all’età, l’olio di fico d’India è il prodotto che fa per te. Applicalo la sera per sfruttare al meglio il suo potente effetto rigenerante in combinazione con il processo di rinnovamento cellulare notturno. Anche per l’olio di fico d’india, leggero e non untuoso, bastano poche gocce massaggiate con la punta delle dita sulle zone che più spesso vengono colpite dalle “macchie” e dunque su mani e décolleté, oltre che sul viso.

Attivi il ricambio cellulare

Puoi alternare l’olio di argan e l’olio di fico d’india ogni sera e continuare il gommage con il savon noir almeno 2 volte alla settimana per tutto agosto e, se vuoi, prosegui il trattamento anche a settembre. Risultato? Diminuzione delle rughe e delle chiazze iper pigmentate, scomparsa di eventuali occhiaie e protezione totale contro gli agenti esterni come raggi ultravioletti e inquinamento.

Il burro di karité tonifica il seno

Se l’età e le abbronzature “selvagge” hanno fatto “sfiorire” la pelle del seno, mescola tre parti di oleolito di pratolina, che stimola l’irrorazione sanguigna, tre parti di burro di karité, cicatrizzante e nutriente, e una parte di olio di fico d’India, a effetto tensivo e rassodante. Sciogli a bagnomaria i tre grassi, travasa il composto in un contenitore di ceramica e lascialo in freezer 20 minuti. Durante la doccia massaggia una noce di prodotto sul seno, con movimenti circolari. Dopo 10 giorni di applicazione, il décolleté sarà più turgido e sodo.

TAG
BELLEZZA
ESTETICA NATURALE
ANTI AGE
HAMMAM
OLIO DI ARGAN
SAPONE NERO
PELLE
CELLULITE
APPROFONDISCI
I meravigliosi burro di Karité e olio d'Argan
I meravigliosi burro di Karité e olio d'Argan

Il burro di Karité e l’olio di Argan si ricavano dai semi di due...

CONSIGLIATO PER TE
Salute Naturale
Salute Naturale

La rivista che propone un modo nuovo di prendersi cura della propria salute

Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?