Psicosomatica
Problemi d'insonnia? Li risolvi in cinque mosse

Tante persone dormono male, hanno difficoltà ad addormentarsi o si svegliano ripetutamente: ecco alcuni suggerimenti validi per superare l'insonnia

Da recenti studi è emerso che nel mondo una persona su quattro soffrirebbe di disturbi del sonno più o meno gravi. In particolare durante l'estate, per via della temperatura, l'insonnia può peggiorare. In particolare, il tipo di insonnia che tenderebbe più a cronicizzarsi (come è emerso nel 70% dei casi) è quella che si manifesta con frequenti risvegli nel corso della notte.

 

Le 5 regole del "buon riposo"

  1. Usare sempre delle tende oscuranti o chiudere del tutto le tapparelle. Se ci si sveglia durante la notte per andare in bagno, usare le luci soffuse. L’esposizione eccessiva alla luce durante l’addormentamento interferisce con il metabolismo della melatonina, neurotrasmettitore fondamentale per regolare il sonno.
  2. Se ci si sveglia durante la notte, è meglio alzarsi dal letto: rimanerci e continuare a rigirarsi da una parte e dall'altra non serve, è preferibile fare qualcosa di tranquillo evitando computer smartphone e tv.
  3. Gli spuntini nel cuore della notte sono da bandire: rischiano di diventare un'abitudine pericolosa, anche per la linea.
  4. Non dormire la mattina, non fare pisolini e non andare a letto presto la sera successiva alla "crisi d'insonnia". Questo può causare l’alterazione dell’orologio biologico dell’organismo, cioè del ritmo circadiano che indica al corpo quando è il momento di stare svegli oppure dormire e nel tempo sfocia nell'insonnia cronica.
  5. Non fissate la sveglia. Se l’obiettivo è riaddormentarsi in fretta non bisogna fissare l’orologio o la sveglia. Come spiega Jennifer L. Martin, specialista del sonno all’università UCLA “Le persone incominciano a pensare: quanto tempo mi manca prima della sveglia per andare al lavoro?" Questo inevitabilmente peggiora la situazione creando ansia e stress.

Ansia e stress, "alleati" dell'insonnia

I disturbi del sonno sono spesso associati a stress e ansia, come ha spiegato recentemente al Wall Street Journal Michael Perlis, direttore della Scuola di Medicina del Sonno dell’Università della Pennsylvania, ma a volte semplici accorgimenti possono migliorare la situazione senza pensare di dover ricorrere necessariamente ai farmaci.

APPROFONDISCI
I rimedi naturali per dormire bene
Il sonno tranquillo è la miglior cura per la salute
CONSIGLIATO PER TE
Dormire bene rigenera il cervello
Tutte le regole per un buon sonno
AGGIUNGI UN COMMENTO
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Cosa vorresti eliminare del tuo carattere?