Amore e tradimento nell'era di internet
Coppia e amore

Amore e tradimento nell'era di internet

Chat, selfie, sesso virtuale; le occasioni per trasgredire sembrano moltiplicarsi grazie alla rete, con un rischio: quello di confondere fantasia e realtà…

Anna, una lettrice di Riza psicosomatica, ci scrive: “Ho conosciuto un uomo in chat e ne sono diventata l’amante. Fra noi solo scambi di mail, selfie, sesso online. Pur essendo virtuale la nostra intesa è passionale e intensa, molto più travolgente di quella reale, che vivo con mio marito. È possibile che questa passione virtuale mi appaghi più di quella vera?”.

L’ambivalenza dell’amore virtuale

La virtualità ha modificato molti aspetti della sessualità, soprattutto il tradimento. Viviamo in un’era in cui la tecnologia è onnipresente. Non esiste quasi più uno scambio verbale o un confronto senza l’utilizzo e il supporto di smartphone, chat e computer, social network. L’amante 2.0 è spesso l’avatar (alter ego) del proprio “io” sul quale proiettiamo le nostre fantasie e che esiste solo nella nostra immaginazione. Nell’era di Internet ai piaceri reali sotto le lenzuola gli amanti preferiscono spesso quelli virtuali, fatti di chat erotiche, sexting e webcam, come se Cupido si fosse trasformato …in un mouse! Gli “amanti di penna” si sono evoluti negli “amanti di chat”: i primi si scrivevano lettere d’amore tramite le quali si conoscevano e mettevano a nudo le loro anime confessandosi a vicenda timide emozioni, desideri e fantasie. Quando dalla penna si giungeva al letto, la conoscenza mentale ed emozionale era talmente intensa che i due amanti avevano la sensazione di conoscersi da sempre. Oggi la conoscenza è più veloce ma spesso meno romantica. Quando gli amanti di chat si incontrano lo specchio si infrange poiché in realtà l’amante non corrisponde quasi mai alle proprie proiezioni e aspettative. Il tempo dell’attesa e dell’altro è azzerato, il sesso va consumato subito, facilitato da un selfie, che mostra e ostenta la fisicità. L’amore ai tempi di Internet, soprattutto per le “generazioni digitali”, fa spesso sfumare la dimensione di segretezza correlata al sentimento elitario dell’amore, verso la dimensione del condiviso, del “like”.

LEGGI ANCHEE' possibile fidarsi ancora dopo un tradiemento?

Amori “veloci” che rischiano rapide conclusioni

L’amore virtuale ha, però, anche dei lati positivi, soprattutto per i timidi e gli insicuri: facilita l’esternazione di emozioni che di persona non si avrebbe il coraggio di esprimere. Le parole scritte non impegnano e vivono di desideri e sogni. La passione si nutre di immaginazione e di fantasia. Come scriveva Roland Barthes: “Il linguaggio è una pelle. Io strofino il mio linguaggio contro l’altro. È come se avessi le parole al posto delle dita delle mani”. Per questo a volte chattare è come baciare, ma senza labbra, come baciare con la testa. Nel mondo sentimentale 2.0 è facile “amare”: Anna ed il suo amante con un click hanno costruito la loro intesa e il loro mondo erotico e fantasioso. Bisogna, però, essere consapevoli che è altrettanto facile porre fine ad una relazione virtuale con un semplice “delete” e questa rapidità può “regalarci” anche una sensazione di vuoto difficile da mandar via. Ricordiamolo sempre, prima di cominciare un gioco che potrebbe non darci mai quel che desideriamo veramente.

TAG
INTERNET
TRADIMENTO
SESSO
AMORE
APPROFONDISCI
Il linguaggio segreto dell'eros
Il linguaggio segreto dell'eros
Ritrovare il piacere e l'armonia sessuale senza dover ricorrere ai farmaci
CONSIGLIATO PER TE
Il giornale dell'Autostima - Settembre/Ottobre 2017
Il giornale dell'Autostima - Settembre/Ottobre 2017

Quali sono i falsi problemi che possono mettere a rischio la nascita di un am...

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?