Mandorle: la frutta secca numero uno per il cervello
Mangiare sano

Mandorle: la frutta secca numero uno per il cervello

Le mandorle contengono grassi buoni in quantità; ricche di magnesio e calcio, aiutano a sciogliere le placche nelle arterie

Le mandorle sono un vero e proprio scrigno di sostanze nutritive. Includerle nella propria alimentazione quotidiana è quindi di fondamentale importanza per il nostro benessere. La ricchezza di Omega 3 e Omega 6rende l’assunzione di mandorle uno dei modi più efficaci per proteggersi dalle malattie cardiovascolari: questi cosiddetti grassi buoni sciolgono le placche sclerotiche nelle arterie e scoraggiano la formazione dei coaguli di sangue responsabili di ipertensione, trombosi, infarti ed ictus. Proprio la presenza di questi grassi rende le mandorle un valido aiuto per dimagrire, grazie all’azione sinergica con proteine nobili e fibre alimentari. Non solo, il perfetto equilibrio tra grassi e proteine le rende molto indicate anche per controllare glicemia e lipidi nel sangue e, di conseguenza, sono utili a per chi soffre diabete.

LEGGI ANCHEMandorla, una scorta di sali minerali

Mandorle, un concentrato di energia e buon umore

L’azione congiunta di tirosina e triptofano, due amminoacidi in grado di stimolare i neurotrasmettitori del buonumore, trasformano le mandorle in una sorta di pozione della serenità, soprattutto nei periodi di forte stress. Assumerne 7-8 a colazione è il modo migliore per cominciare la giornata con il piede giusto! Questa infusione di energia è favorita anche dalla notevole presenza di magnesio, minerale importantissimo per la nostra salute che, facilitando la fissazione del calcio nelle ossa, promuove la produzione di energia e aiuta a combattere l’osteoporosi.

Come assumere le mandorle?

Procurarsi i frutti interi, con il guscio da aprire al momento, è il modo migliore per assicurarsi il massimo apporto nutrizionale di cui dispone questo alimento. Così facendo infatti sarà possibile mangiare le mandorle insieme alla preziosissima pellicina che le ricopre. Quest’ultima ha una duplice funzione: da una parte potenzia l’attività antivirale di globuli bianchi e fibre dell’intestino, grazie alle sostanze di cui è ricca; dall’altra protegge il seme, ricco di acidi grassi polinsaturi e oli essenziali che se esposti alla luce del sole irrancidirebbero facilmente. In questa forma possono quindi essere abbinate al muesli per una colazione completa o ad una spremuta d’arancia per un perfetto spuntino spezza-fame.

LEGGI ANCHECon le mandorle intestino ok, colesterolo ko

Puoi anche berne il latte

Ma mangiarle non è l’unica alternativa. Dai semi delle mandorle è possibile ricavare un latte vegetale in grado di sostituire in tutto e per tutto quello vaccino e dalla potentissima azione sfiammante sull’intestino, grazie al magnesio e alle proteine vegetali. Infiniti sono inoltre gli usi dell’olio di mandorle dolci, perfetto per tonificare e idratare la pelle del corpo e donare luminosità ai capelli.

TAG
MANDORLE
APPROFONDISCI
Alimentazione Naturale
Alimentazione Naturale

La natura “sa” sempre cosa serve al nostro corpo per stare bene...

CONSIGLIATO PER TE
La miracolosa frutta secca
La miracolosa frutta secca

Abbassa il colesterolo, regola l'intestino, mantiene giovani le cellule e spegne l'ansia

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?