Noci, una corazza per cuore e circolazione
Mangiare sano

Noci, una corazza per cuore e circolazione

Le noci sono straordinari semi oleosi che ripuliscono le arterie e aiutano anche ad abbassare la pressione scongiurando l’aterosclerosi

Le noci regolano i valori di colesterolo, glicemia, pressione: per questo sono le migliori alleate del cuore e della circolazione. Non solo: le noci sono tra gli alimenti da consumare con regolarità per prevenire ictus e infarto. Tutto merito dei loro grassi buoni, che l'uomo consuma da sempre: grazie a diversi ritrovamenti archeologici, sappiamo che la noce era un alimento di uso comune già 9000 anni fa. Se i gherigli sono riusciti a mantenere un posto sulla nostra tavola così a lungo, lo si deve a una somma di fattori diversi: il gusto, la grande diffusione, la facilità di conservazione e, come conferma un sempre maggior numero di studi scientifici,lenumerose proprietà benefiche delle noci che ne fanno un potente scudo protettivo, in modo particolare per il sistema cardiocircolatorio. Le noci contengono vitamine, minerali, polifenoli e soprattutto acidi grassi essenziali, un mix che contribuisce al buon funzionamento di cuore e arterie e abbassa il rischio di patologie a carico dell'apparato vascolare. Ma non solo: molte ricerche ne sottolineano l’utilità per prevenire anche diabete, iperglicemia e malattie neurodegenerative.

LEGGI ANCHEQuattro noci al giorno fanno felice il cervello

Le noci sono semi ricchi di nutrienti

Tradizionalmente la noce rientra nella categoria della frutta secca. In realtà quello che siamo abituati a mangiare non è il frutto, bensì il seme del Junglas regia, nome scientifico del noce bianco o noce da frutto. Ed è proprio per il fatto di essere dei semi a far si che le noci siano tanto dense di nutrienti: il loro ruolo è di fornire tutto ciò che serve allo sviluppo della pianta. L’albero, molto robusto, è diffuso in tutte le zone temperate e produce drupe di colore verde, al cui interno si trova un guscio legnoso che custodisce i gherigli commestibili.

Le noci tengono a bada i trigliceridi

L’effetto cardioprotettivo delle noci si deve soprattutto agli Omega 3che contengono. Questi acidi grassi essenziali esercitano più di un’azione benefica a vantaggio di tutto il sistema cardiovascolare: ne garantiscono il corretto funzionamento, prevenendo le più diffuse patologie, spesso fatali, che possono colpirlo. Aiutano a mantenere nella norma i livelli di trigliceridi, cioè i grassi presenti nel sangue, che sopra i 150 mg per decilitro aumentano il rischio cardiovascolare.

LEGGI ANCHEVoglia di zuccheri? Ti aiutano le noci

Otto noci al giorno per una salute di ferro

Le noci contengono, oltre alle vitamine B ed E, anche buone dosi di sali minerali, alcuni dei quali sono particolarmente utili alla salute del cuore. In 30 g di noci (che è la dose massima quotidiana consigliata) si trovano infatti 110 mg di potassio, 39 mg di magnesio e 24,90 mg di calcio. Tutti e tre questi minerali aiutano a normalizzare la pressione arteriosa, prevenendo l’ipertensione, e ad evitare aritmie e irregolarità del battito cardiaco. Le noci contengono anche selenio (anti-aterosclerosi), fosforo, ferro, zinco e rame. Quest’ultimo è particolarmente abbondante: 8 noci soddisfano quasi la metà del fabbisogno giornaliero.

TAG
NOCI
APPROFONDISCI
I prodigiosi semi
I prodigiosi semi

Salvano il cuore, proteggono il cervello e allungano la vita

CONSIGLIATO PER TE
Alimentazione Naturale
Alimentazione Naturale

La natura “sa” sempre cosa serve al nostro corpo per stare bene...

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?