3 smoothie per la rinite allergica
Mangiare sano

3 smoothie per la rinite allergica

I pollini di primavera provocano bruciori agli occhi e naso chiuso: riduci gli effetti dell'allergia con questi tre frullati buonissimi

In questo petriodo possiamo essere colti da stanchezza, sonnolenza e magari anche dalla rinite allergica. Ed è così che dopo le fastidiose varie vicissitudini invernali, tra un colpo di tosse e un po’ di febbre influenzale, a rendere dura la vita arrivano sintomi che in molti conoscono bene: occhi che bruciano e lacrimano, naso che cola, tosse stizzosa e riduzione dell’olfatto. Bisognerebbe poter dare un colpo di spugna, ma eliminare del tutto l’allergia non è affatto facile. Si può però tentare di mitigare i sintomi con un ottimo e salutare frullato.

Leggi anche: Primavera: il tris antiallergia che dà la carica

 

Ribes e liquerizia, spengono infiammazione e combattono la tosse

La liquerizia, in particolare la radice, è un ottimo rimedio naturale per contrastare le allergie stagionali. Essa, infatti, contiene la glicirizzina un antinfiammatorio naturale utile a combattere la rinite allergica e sedare la tosse. Il ribes, d’altro canto, può essere considerato l’antinfiammatorio per eccellenza, dotato di un effetto cortison like. Metti nel bicchiere dello smoothie maker 100 grammi di ribes, un cucchiaio di mirtilli, un cucchiaio di foglie di ribes e un cucchiaino di radice di liquerizia sminuzzata. Infine, aggiungi la quantità d’acqua desiderata: et voilà, hai appena preparato una merenda sana e antiallergica.

Leggi anche: Liquirizia: il più dolce dei digestivi

 

Oritica, mela e Chia

Altro smoothie antinfiammatorio e gustoso. L’ortica è una delle piante più importanti, quanto a effetto depurativo. Ma non solo. Sembra che riesca a limitare gli attacchi di allergie grazie alla riduzione della produzione di istamina. L’ideale è consumarla fresca all’interno dello smoothie, soprattutto a causa del suo gusto, decisamente migliore. Insieme alla mela, ottieni un prodotto estremamente salutare e ricostituente. Unico neo: se sei allergico all’ambrosia e all’artemisia questo frutto andrebbe evitato. I semi di Chia, renderanno più denso il frullato e ne potenzieranno l’effetto antinfiammatorio. Aggiungine un cucchiaio per 200 ml di liquido.

Un consiglio: per aiutare l’organismo a sopportare meglio il polline si può aggiungere – a piccole dosi – un po’ di miele, che ne contiene in percentuali minime.

 

Ciliegie, curcuma e tè verde

Maggio è il mese delle ciliegie. È immancabile, quindi, uno smoothie alle ciliegie (andrebbero evitate solo in caso di allergia alla parietaria). Sono ricchissime di antiossidanti, un eccellente depurativo del sangue e protettivo del fegato. Diverse recenti ricerche le paragonano a un farmaco, grazie ai loro eccellenti effetti anti-ipertensivi. Il tè verde, alla stregua dell’ortica, aiuta a contrastare la produzione di istamina, pertanto va aggiunto allo smoothie sotto forma di infuso molto ristretto (mezzo cucchiaio in 50 ml di acqua). Infine, un pizzo di curcuma: una spezia che non ha bisogno di presentazioni a causa del suo potente e noto effetto antinfiammatorio.

TAG
ALLERGIA
POLLINE
TÈ VERDE
CURCUMA
SMOOTHIE
APPROFONDISCI
Le ricette con la curcuma
Le ricette con la curcuma

La spezia più efficace per depurarti e perdere peso, regolarizza la glicemia, il colesterolo e la pressione

CONSIGLIATO PER TE
I manuali di Riza: La meravigliosa curcuma
I manuali di Riza: La meravigliosa curcuma

Previene ictus e tumori, salva ossa e cartilagini

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?