Intolleranze alimentari: cosa sono, come affrontarle
Intolleranze

Intolleranze alimentari: cosa sono, come affrontarle

Le intolleranze alimentari possono avere diverse cause. Per affrontarle, non bisogna eliminare del tutto dalla dieta i cibi ai quali si è intolleranti

Intolleranze alimentari: le cause 

Le intolleranze alimentari possono essere dovute a fattori di diversa origine. Alcune intolleranze alimentari sono causate da problemi intestinali (alterazioni della flora batterica, infiammazione della mucosa) altre da motivi infettivi (batteri e virus), chimici (additivi, farmaci), fisici (traumi o meteoropatie), ormonali (menopausa, disfunzioni ormonali in genere), ambientali (inquinamento, rumori), psichici (ansia, stress, forti emozioni).
Quando uno o più di questi agenti stressanti si aggiungono a uno squilibrio "di terreno", cioè a un'alterazione, anche minima, dell'organismo, si può determinare un indebolimento del sistema immunitario che porta alle intolleranze alimentari.

Come trattare le intolleranze alimentari

 Una volta individuate, le intolleranze alimentari non devono essere combattute eliminando gli alimenti che hanno originato le stesse intolleranze alimentari, al fine di non esasperare la condizione di sensibilità a quegli alimenti. Infatti, nel caso in cui ciò dovesse accadere, si potrebbero determinare reazioni molto intense qualora si volessero reintrodurre nella dieta, anche in minime quantità.

Procedi in questo modo

Se le intolleranze alimentari riguardano i lieviti o il latte si potrebbe decidere di consumare un cibo (brioche, pane ecc.) che li contenga a colazione, il momento della giornata in cui l'organismo fa meno fatica ad accettarlo. Oppure, si può procedere con la dieta a rotazione ed eliminarlo dalla propria alimentazione quotidiana solo per tre giorni. Dopo di che si può reintrodurre nel quarto giorno ("libero"), a cui fanno seguito altri tre giorni di assoluta eliminazione del cibo incriminato.

Dopo un paio di mesi di questo controllo alimentare (ricordiamo che occorre tenere un diario dove annotare gli eventuali sintomi o la loro assenza...), si può aumentare il numero di giorni "liberi", e attraverso una lenta e graduale reintroduzione si arriva a fare sì che l'organismo ricrei in modo naturale la tolleranza verso quei cibi che prima erano associati proprio alle intolleranze alimentari.

TAG
INTOLLERANZA ALIMENTARE
INTOLLERANZE
LATTICINI
LIEVITI
APPROFONDISCI
Dimagrisci con lo yogurt
Dimagrisci con lo yogurt

Come utilizzarlo nel modo più efficace per bruciare i grassi e perdere peso

CONSIGLIATO PER TE
La dieta salva colon
La dieta salva colon
Bastano 7 giorni per rigenerare la preziosa mucosa intestinale
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?