L'acqua fa dimagrire? Si, se la bevi all'ora giusta
Dimagrire

L'acqua fa dimagrire? Si, se la bevi all'ora giusta

Seguire orari precisi per idratarsi favorisce il dimagrimento perché sfrutti il le qualità dell'acqua nelle ore in cui è maggiore il suo potere snellente

Ci sono momenti della giornata in cui possiamo sfruttare al meglio il potere dell’acqua per dimagrire. Ecco allora come organizzare una tua agenda “idratante” che favorisce anche la perdita di peso e combatte i gonfiori. Quelle che ti indichiamo qui sono le quantità minime d’acqua per riuscire a sfruttarla per dimagrire. Per avere idea di quanto stai bevendo utilizza un comune bicchiere di plastica. La sua capacità è solitamente di 200 ml, quindi potrai utilizzarlo come misurino per calcolare, in modo piuttosto preciso quanta acqua consumi.

Acqua per dimagrire al risveglio: con 200 ml depuri l’intestino

La prima acqua per dimagrire andrebbe bevuta appena svegli, a digiuno, prima di fare colazione. Lo fanno da sempre i giapponesi e, anche grazie a questa buona abitudine, hanno tra i più bassi tassi di obesità (e un’aspettativa di vita più lunga). Questa è una vera e propria  “doccia intestinale”, che depura in profondità l’organismo. Trovando stomaco e colon vuoti, dopo il digiuno notturno, l’acqua li ripulisce con maggior efficacia e riduce la possibilità che si formino, durante il giorno, processi fermentativi che sono una delle cause della pancia gonfia.

LEGGI ANCHEPiù acqua e più movimento: così elimini i chili di troppo

Acqua per dimagrire 1/2 ora prima del pasto: smaltisci i grassi

Una mezz’ora prima di sedersi a tavola, sia a pranzo che a cena, dovresti bere 500 ml d’acqua per dimagrire, pari a due bicchieri e mezzo. È questo un trucco tra i più efficaci per perdere peso, come ha dimostrato una ricerca svolta dall’Università americana Virginia Tech di Blacksburg. In un altro studio pubblicato su Obesity sono state reclutate 84 persone fortemente in sovrappeso: un gruppo doveva bere mezzo litro d’acqua prima dei pasti, l’altro poteva farne a chi si sedeva a tavola senza aver bevuto. Questo mezzo litro d’acqua ti sarà utile anche per arrivare all’ora del pasto con un minor bisogno di cibo, consentendoti di ridurre le porzioni.

Acqua per dimagrire tra un pasto e l’altro: con 200 ml riduci la fame

Al mattino e al pomeriggio è importante continuare a bere acqua per dimagrire, almeno un bicchiere. Bere tra un pasto e l’altro riduce la tentazione di spizzicare fuori orario e di cedere alla tentazione di una bibita dolce che non spegne la sete e ti fa ingrassare: lo zucchero per essere digerito richiama altra acqua, quindi sentirai ancora il bisogno di bere, fa alzare la glicemia e ti regala calorie vuote.

Acqua per dimagrire prima di andare a letto: con una tisana ti snellisci dormendo

L’ultimo bicchiere d’acqua per dimagrire (ad esempio sotto forma di tisana) dovresti berlo circa un’ora prima di andare a dormire: garantirai al corpo l’idratazione necessaria per sostenere il metabolismo notturno, che si occupa di raccogliere e preparare allo smaltimento le tossine accumulate durante il giorno, ma anche di eliminare i grassi.

Fai attività fisica? Ti serve più acqua

Quelle che ti indichiamo qui sono le quantità minime di acqua da bere per perdere peso. Ma va precisato che se pratichi attività fisica è opportuno aumentare almeno di un paio di bicchieri la quantità d’acqua che consumi. Questo vale soprattutto nei mesi caldi, quando anche la traspirazione è accentuata dalle temperature più alte.

Con i semi di finocchio "alleggerisci" anche l'acqua del rubinetto

L’acqua del rubinetto è ottima per dimagrire e i controlli costanti delle autorità sanitarie ne garantiscono la purezza. Per qualcuno però l’acqua del rubinetto può risultare pesante: basta aggiungere una presa di semi di finocchio pestati e lasciati in infusione a freddo. L’acqua acquisterà un buon sapore e le proprietà digestive dei semi.

Acque, succhi e minerali per restare in forma

I liquidi hanno un’importanza vitale per il tuo organismo, soprattutto d’estate: impara con noi ad assumerli nella maniera corretta!

RIZA ti propone un pacchetto speciale sui poteri dimagranti di acqua, succhi e minerali: 3 libri a soli 19€

(50% di sconto sul prezzo di catalogo)

ACQUISTA

Guida all'acquisto delle acque per dimagrire

A seconda della presenza o meno di sali minerali, l’acqua può aiutarti a ottenere risultati specifici. Ti indichiamo qui sotto le acque minerali più adatte a seconda del problema. Puoi anche alternare minerali diverse, cosa che ti consentirà di ricaricarti di sali differenti e di aiutare così il tuo metabolismo in modo completo.

  • Se soffri di ritenzione: scegli l’iposodica
    È una minerale con un ridotto contenuto di sodio, inferiore a 20 mg per litro. Se vuoi potenziare l’effetto depurativo dell’acqua osserva anche il residuo fisso, che deve essere compreso fra 80 e 200 mg per litro.
     
  • Se il girovita si dilata: scegli le bicarbonate
    Sono acque che hanno il livello di bicarbonato superiore a 600 mg/litro, favoriscono la digestione e sono indicate soprattutto per essere consumate ai pasti, alternandole a quelle iposodiche.
     
  • Se mangi per stress: scegli le magnesiache
    Hanno un contenuto di magnesio superiore a 50 mg per litro. Questo minerale sostiene il metabolismo nei momenti di stress e riduce la fame.
APPROFONDISCI
Sciogli i grassi con l'acqua
Sciogli i grassi con l'acqua

Il modo più facile per perdere peso senza riprenderlo

CONSIGLIATO PER TE
L'acqua, la miglior cura
L'acqua, la miglior cura
Se la usi bene, ripulisce il sangue, fa dimagrire e ringiovanisce la pelle
AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?