Mangiare sano
Zucchero: vuoi sapere la verità?

Secondo una nuova ricerca, la lobby dello zucchero avrebbe falsificato gli studi che lo collegano ai problemi cardiovascolari: scegli le alternative salutari

Una dieta troppo ricca di zucchero nuoce alla salute. Gli esperti lo ripetono da tempo, ma ora c'è un motivo in più per affermarlo. Proprio in questi giorni, infatti, sono emersi i risultati di una ricerca della University of California di San Francisco, pubblicata sul magazine Jama Internal Medicine, sulla scoperta di numerosi documenti che dimostrerebbero la scandalosa manovra effettuata dalla lobby dello zucchero, negli anni Sessanta, che avrebbe pagato degli scienziati americani per sminuire il collegamento tra consumo di zucchero e problemi cardiaci e spostare invece l'attenzione sul ruolo nocivo dei grassi saturi. L'azienda sotto accusa è l'associazione Sugar research foundation, poi diventata Sugar Association, che avrebbe pagato tre ricercatori di Harvard in cambio di circa 50.000 dollari ciascuno. Uno dei tre esperti, D.Mark Hegsted, diventò capo della divisione di nutrizione al Dipartimento dell'Agricoltura statunitense e, nel 1977, insieme alla sua equipe pubblicò le linee guida americane sull'alimentazione.

Scegli lo zucchero grezzo, ricco di minerali

A parte le azioni giudiziarie in corso, quello che conta è sapere che lo zucchero dovrebbe essere presente solo saltuariamente sulla nostra tavola. Lo zucchero bianco in particolare (ma bisogna stare attenti a quello di canna che si trova abitualmente in commercio o nei bar, un prodotto raffinato e sottoposto a trattamenti chimici alla pari di quanto avviene per lo zucchero di barbabietola) andrebbe quantomeno ridotto nella dieta, in quanto impoverisce le riserve vitaminiche e minerali dell'organismo alzando la glicemia. Bisogna scegliere quello grezzo (lo si trova nei negozi naturali e biologici), ricco di sali minerali, vitamine e anche di fibra e con meno calorie (circa il 10%) dello zucchero bianco raffinato.

Miele e malto sono gli zuccheri più naturali

Se gradisci il loro sapore, puoi anche dolcificare le tue bevande o i tuoi dolci con il miele o i vari malti di cereali ricavati da cereali come riso, orzo, mais. Evita invece i dolcificanti artificiali. Da qualche anno in commercio è comparsa la stevia, una pianta che regala dolcezza a zero calorie: se la trovi pura (il prezzo però è elevato), vai sul sicuro, altrimenti si tratta ancora una volta di un prodotto molto trattato, quindi povero di nutrienti e nocivo per la salute.

APPROFONDISCI
Bicarbonato tuttofare

Un prodotto naturale dai mille usi pratici

CONSIGLIATO PER TE
DimagrireExtra: La straordinaria dieta dei frullati

Bevendo frutta e verdura perdi peso senza fatica

AGGIUNGI UN COMMENTO
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Cosa vorresti eliminare del tuo carattere?