Cibo
Sei vegano? Ecco la birra che puoi bere

Spesso nella birra vengono aggiunti prodotti di origine animale non adatti a uno stile di vita vegano: se ami questa bevanda, sceglila così

Cosa c’è di meglio di una birra fresca per dissetarsi alla fine di una giornata? Se segui una dieta vegana, però, devi stare attento a scegliere il tipo di birra: molti prodotti in commercio non sono compatibili con questo stile di vita. Se hai deciso di eliminare dalla tua alimentazione gli alimenti di origine animale, devi sapere che spesso, agli ingredienti base di questa bevanda - acqua, malto, luppolo e lievito – vengono aggiunti altri ingredienti di origine animale come colla di pesce, gelatina, glicerina o caseina. Talvolta, nelle birre etichettate come dolci o cremose, è presente anche il lattosio, derivato da latte bovino.

Gli ingredienti non compatibili con una dieta vegana
Ecco quali sono gli ingredienti di origine animale più utilizzati nella produzione della birra.

- Caseina: è una proteina che si trova nel latte vaccino (attenzione, anche se il prodotto riporta la scritta “senza lattosio”) e serve come chiarificatore.
- Carminio: è un colorante naturale estratto dal corpo disseccato dell’insetto cocciniglia del carminio che dona un colore rossastro al prodotto.
- Colla di pesce: si ottiene dalla vescica natatoria essiccata dei pesci e viene usata per chiarificare la birra.
- Gelatina: viene prodotto ottenuto dalla pelle, dal tessuto connettivo e dalle ossa di animali, soprattutto bovini e suini, e utilizzato anch’esso come chiarificatore.
- Lattosio: spesso usato nelle birre più dense e cremose.

Se sei vegano, scegli le belghe e le tedesche
Gli anglosassoni fanno largo uso soprattutto di colla di pesce, facilmente sostituibile con agar-agar, carragenina o pectina, che non alterano il sapore del prodotto. Le birre più “sicure” per i vegani sono invece quelle belghe e tedesche. Leggi sempre bene le etichette del prodotto, ma tieni presente che queste non riportano ciò che viene usato nei processi di produzione e se tali processi produttivi includono uso di sostanze derivate dagli animali. Puoi trovare ulteriori informazioni sui principali marchi in commercio cliccando qui.

APPROFONDISCI
Il tuo weekend bruciagrassi

Come perdere 3 kg in 3 giorni

CONSIGLIATO PER TE
DimagrireExtra: La straordinaria dieta dei frullati

Bevendo frutta e verdura perdi peso senza fatica

AGGIUNGI UN COMMENTO
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Cosa vorresti eliminare del tuo carattere?