Basta dolori alle ossa: ecco i rimedi e gli esercizi più utili
Sos salute

Basta dolori alle ossa: ecco i rimedi e gli esercizi più utili

Contro i dolori legati all’impoverimento del tessuto osseo e all’artosi è possibile intervenire con alcuni rimedi naturali e la giusta attività fisica

Quello che chiamiamo normalmente dolore alle ossa è spesso una conseguenza di un impoverimento della loro struttura, come nel caso dell’osteoporosi o è collegato a fenomeni artrosici. È un indolenzimento che, a differenza di quello muscolare, si fa sentire anche a riposo. Come rimediare? Ecco qualche consiglio utile.

Boswellia, la resina che ti aiuta

Laboswelliaè una resina indiana, già usata dalla medicina ayurvedica e oggi rivalutata dalla scienza, ottima per alleviare dolori e infiammazioni croniche a carico dell’apparato osteoarticolare. Gli acidi contenuti nella resina, oltre a spegnere la flogosi, preservano l’integrità dei tessuti articolari e connettivi che malattie come artrite, artrosi e reumatismi tendono a danneggiare. In caso di osteoartrosi, si può ricorrere all’estratto secco di boswellia, che si acquista in farmacia ed erboristeria. La posologia varia in base al prodotto. Se titolato in acidi boswellici al 65%, si assumono da una a tre capsule al giorno.

Contro i dolori alle ossa ci vuole il calcio: ecco dove trovarlo

Per dare struttura alle nostre ossa è necessario il calcio. Se nel corso della vita il fabbisogno di questo minerale è di circa 1000 mg al giorno, dopo i 50 anni per le donne l’assunzione consigliata aumenta a 1200 mg al giorno e arriva anche a 1500 mg, soprattutto in assenza di terapia sostitutiva con estrogeni. Il calcio si trova nei latticini, nei pesci, soprattutto in quelli di cui è possibile mangiare le lische, come le acciughe, ma anche in cavoli, broccoli, cime di rapa e rucola. Ottima fonte di calcio è l’acqua: quella del rubinetto (il calcare non causa calcoli ma è carbonato di calcio), ma anche quelle minerali (quelle oligominerali ne contengono meno). Il calcio in essa contenuto è assimilabile fino al 50% circa. Fondamentale è l’associazione con la vitamina D, per consentire la sua effettiva fissazione sulle ossa.

Ecco la tisana che rigenera e placa i dolori alle ossa

Una buona abitudine che riduce il dolore e placa l’infiammazione legata all’artrosi è una tisana a base di zenzero, curcuma e ortica, pianta rimineralizzante. Puoi prepararla facendo bollire per 5 minuti in acqua calda un paio di centimetri di radice di zenzero e una presa di foglie d’ortica (antireumatica e indicata anche dopo uno sforzo perché drena l’acido lattico) e un pizzico di curcuma (antinfiammatoria), completando con un pizzico di pepe nero.

L’attività fisica migliore per placare il dolore alle ossa

Il movimento è fondamentale per il benessere, la robustezza e la salute delle ossa. La sedentarietà può far perdere anche il 10% di massa ossea. Ma quale attività fare? La migliore è quella che impegna l’osso a sostenere il peso del corpo, pur senza eccessi. È così infatti che  il nostro scheletro è sollecitato a rinnovarsi. Basti pensare che gli astronauti, in assenza di gravità, perdono massa ossea a una velocità anche 10 volte superiore a quella sulla terra. Ottima è la camminata. Se l’osteoporosi si associa a dolori articolari sono utili esercizi con isometrici con i pesi, che richiedono uno sforzo muscolare, ma senza alcun movimento, così da non stressare l’articolazione.

TAG
DOLORI ALLE OSSA
FORTIFICARE OSSA
APPROFONDISCI
I manuali di Riza: Come guarire i dolori articolari
I manuali di Riza: Come guarire i dolori articolari

Le articolazioni del nostro corpo sono un miracolo di ingegneria bio-meccanic...

CONSIGLIATO PER TE
RIZA AntiAge
RIZA AntiAge
AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?