Previeni i picchi glicemici con la Gymnema
Erbe e fitoterapia

Previeni i picchi glicemici con la Gymnema

L’estratto di questo vegetale è largamente utilizzato in medicina ayurvedica; la gymnema è efficace perché elimina le scorie di una dieta ricca di zuccheri

Arbusto rampicante originario delle foreste tropicali dell’India e dello Sri Lanka, la gymnema è considerata uno dei rimedi più potenti per la salute del pancreas, e non a caso nella medicina ayurvedica vanta una tradizione d’impiego millenaria. Chiamata anche “pianta mangia zucchero”, la gymnema riduce i livelli di glucosio nel sangue, dimezza l’assimilazione degli zuccheri e tiene a bada l’iperglicemia, migliorando così la funzionalità del pancreas e riducendo il rischio di infiammazioni a carico di quest’organo. Il segreto delle sue proprietà insulino-stimolanti è racchiuso nelle foglie dal sapore acre e amaro, dalle quali si ricavano gli integratori in gocce o in polvere: sono infatti ricche di acidi gymnemici, di saponine, di fitosteroli e di pectine, di conduritolo A e di gurmarina, dalla nota azione ipoglicemizzante.

Gymnema rinnova le cellule del pancreas

Quando il livello di glucosio nel sangue è troppo alto, il pancreas è sottoposto a uno stress eccessivo che può infiammarlo. La gymnema riduce l’assorbimento di glucosio nell’intestino e stimola la produzione di insulina (l’ormone che abbassa la glicemia e regola la metabolizzazione degli zuccheri) da parte delle cellule del pancreas, con un effetto profondamente rigenerante su quest’organo. La gymnema, inoltre, contribuisce a tenere sotto controllo i trigliceridi, i grassi “cattivi” che appesantiscono l’attività della ghiandola, evitando l’insorgenza di pancreatiti.

LEGGI ANCHEGlicemia sotto controllo con il gelso

Previene le degenerazioni che aprono la porta al diabete

La gymnema è dunque un toccasana per il pancreas: lo rende più efficiente e lo protegge da gravi malattie come il diabete e il cancro. Oggi si sa che quest’erba indiana non è solo un valido aiuto permtrattare il diabete, ma è addirittura in grado di prevenirne l’insorgenza perché sostiene il lavoro del pancreas e ne evita l’affaticamento. La sua azione ipoglicemizzante, ha un’efficacia pari a quella di alcuni farmaci di sintesi ma, a differenza di questi, non deteriora le funzioni pancreatiche, anzi le protegge. Inoltre, agisce senza dare assuefazione, per cui non è necessario aumentare il dosaggio per ottenere effetti benefici. Le dosi raccomandate di gymnema sono di 300-400 mg al giorno di estratto standardizzato, oppure 30 gocce di tintura madre 2-3 volte al giorno. Si può usare anche in tisana (un cucchiaino in una tazza d’acqua 2 volte al giorno).

LEGGI ANCHEEcco i cibi che abbassano la glicemia naturalmente

Con la gymnema prepari un succo che abbassa il glucosio

Per alleggerire l’attività del pancreas, associa la gymnema ad altre erbe ad azione ipoglicemizzante come ortica e mirtillo. Fatti preparare dall’erborista una miscela di gymnema (foglie), mirtillo nero (foglie), ortica (foglie) in parti uguali e con un cucchiaino di questo composto prepara una tisana da bere 2 volte al giorno.

Così ti aiuta a tener lontane le pancreatiti

Associala a carciofo e bardana per prevenire le infiammazioni della ghiandola pancreatica. Prepara un decotto di foglie di carciofo, minuti. Filtra il liquido e mischialo a un infuso di gymnema e bardana (mezzo cucchiaino di ognuna delle due piante in taglio tisana, in una tazza d’acqua bollente). Bevi il preparato 2 volte al giorno.

TAG
ERBE
FITOTERAPIA
RIMEDI NATURALI
MEDICINA AYURVEDICA
GLICEMIA
PANCREAS
APPROFONDISCI
Depura il fegato con i rimedi verdi
Depura il fegato con i rimedi verdi

Così rigeneri tutto l'organismo e ringiovanisci le cellule

CONSIGLIATO PER TE
I magnifici 4 rimedi della nonna
I magnifici 4 rimedi della nonna

Sono olio, limone, acqua e bicarbonato:come usarli per la salute e la cosmesi

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?