La caffeina aiuta a combattere la cellulite
Bellezza

La caffeina aiuta a combattere la cellulite

Il principio attivo principale del caffé drena i liquidi stagnanti e stimola l’organismo a sciogliere “da solo” i fastidiosi cuscinetti e le “bucce d’arancia”

In questo mese, caratterizzato dal calore e dall’umidità che favoriscono l’affaticamento generale, la carica per ridurre il gonfiore delle gambe e sciogliere i cuscinetti più resistenti la ritroviamo nel caffè. Questa pianta tropicale sempreverde è una grande amica della linea: contiene più di 1500 sostanze (circa 800 volatili e 700 solubili), tra cui un principio attivo anticellulite speciale: proprio la caffeina!

Aumenta il metabolismo e riduce l’effetto “a buccia d’arancia”

In creme, gel abbinati a massaggi e trattamenti adeguati, la caffeina è molto efficace sulla cellulite. Oltre a drenare e rimuovere i liquidi stagnanti, stimola il metabolismo dei grassi facilitando la smobilitazione dei depositi che formano il tessuto adiposo localizzato e prevenendone nuove formazioni. I test sull’efficacia di soluzioni contenenti caffeina hanno riscontrato nelle donne sottoposte al trattamento un significativo miglioramento dell’aspetto della “pelle a buccia d’arancia”.  Ma la caffeina ha anche un potere antiossidante che preserva la pelle dai danni legati all’esposizione ai raggi solari, responsabili della perdita di tono ed elasticità.

Bevi il caffè verde: vedrai che silhouette!

Come bevanda, il caffè (senza esagerare nel consumo, massimo 2-3 tazzine al giorno preferibilmente di qualità arabica) innalza il metabolismo basale e favorisce la dispersione dell’energia introdotta tramite i cibi, rendendola meno disponibile per essere immagazzinata sotto forma di depositi di grasso. Ma per sciogliere gli accumuli più ostinati e i nodulini che caratterizzano la cellulite è meglio affidarsi ai semi di caffè verde (non torrefatto) perché ricchi di acido clorogenico, una potente sostanza  brucia grassi. In commercio puoi trovare una particolare miscela di grani di caffè verde arabica macinati non torrefatti che favorisce l’aumento del metabolismo e lo smaltimento di massa grassa.

Fai così: per usufruire di queste proprietà, ma anche per iniziare la giornata con tutta l’energia e la vitalità di cui in questo mese hai bisogno, per 3-4 settimane puoi sostituire la miscela del tuo caffè della mattina con quella di caffè verde.

Il tuo percorso anti cellulite

Come sfruttare al meglio le capacità della caffeina di ridurre l’effetto “a materasso” della nostra pelle? Indichiamo un semplice percorso in tre tappe, che si conclude con l’applicazione delle creme sui punti in cui è necessario. Effettua i trattamenti ogni giorno e dopo due settimane vedrai i primi risultati.

Ossigena la cute con polvere di caffè e olio di sesamo

Perché le creme e i gel a base di caffeina siano più efficaci nella loro azione sui depositi di liquidi e di grassi è bene preparare adeguatamente la pelle. Un’epidermide levigata e “ripulita” dalle scorie superficiali assorbe più facilmente i principi attivi. È importante poi che la pelle sia “nutrita” adeguatamente per ripristinare lo strato lipidico e per renderla più tonica ed elastica.

Primo step: lo scrub depurativo

Per favorire una migliore ossigenazione della pelle e una sua maggiore ricettività ai massaggi e ai prodotti di trattamento è importante l’esfoliazione. Puoi usare i peeling che trovi in commercio oppure puoi preparare da sola in casa un efficace scrub.

Fai così: mescola 2 cucchiaini di polvere macinata di caffè di qualità robusta, 2 cucchiaini di zucchero grezzo di canna con 2 cucchiai di olio di sesamo. Preleva una piccola quantità di prodotto e applicalo sulle zone critiche con delicati movimenti circolari.

Secondo step: olio di nocciola anti smagliature

Per migliorare l’efficacia dei trattamenti alla caffeina è importante assicurare la giusta nutrizione e idratazione alle zone da trattare. La componente lipidica dell’epidermide è infatti il principale veicolo per l’assorbimento delle sostanze applicate.

Fai così: per tutto il mese, mattina e sera, “nutri” i punti critici con un cucchiaino di olio di nocciola miscelato a 1 goccia di olio essenziale di incenso. L’applicazione di questa miscela, inoltre, rinforza l’elasticità della pelle e la preserva dalla formazione delle smagliature.

Il massaggio riduce i cuscinetti e stimola la microcircolazione

La caffeina è molto efficace per combattere l’effetto “buccia d’arancia” mediante l’applicazione in creme e gel sui punti che lo richiedono. I suoi principi attivi penetrano facilmente nello strato epidermico e vanno a stimolare localmente il drenaggio dei liquidi e la smobilitazione dei tessuti adiposi. L’applicazione risulta ancora più utile se unita a un massaggio profondo, che stimola la microcircolazione e il flusso linfatico.

Elimina le tossine: il massaggio aiuta anche ad allargare i pori della pelle e a stimolare la produzione di sebo, accelerando quindi il processo di eliminazione delle tossine e degli accumuli.

Terzo step: agisci in profonditàcon le tecniche di stimolazione cutanea

Per moltiplicare gli effetti delle creme è utile associare all’applicazione del prodotto le tecniche di automassaggio specifiche. Comincia distribuendo la crema con movimenti circolari prima delicati e via via sempre più energici. Poi esegui massaggi più profondi facendo scorrere il polpastrello del pollice lungo i gruppi muscolari alla base delle zone colpite, con una buona pressione. Serve a riattivare la circolazione sanguigna e a decongestionare le masse muscolari in profondità. Poi solleva la pelle con pollice e indice delle due mani e falla scorrere dolcemente fra le dita, avanti e indietro, per sciogliere gli accumuli di grasso.

Un bagno al sale elimina i gonfiori

Aggiungi anche gli oli di mirto e rosmarino Il sale in eccesso nell’alimentazione è uno dei fattori che causano la cellulite. Ma il sale è anche un aiuto per combatterla se usato per bagni rilassanti, l’ideale dopo le creme e i massaggi.

Come si fa: mescola un chilo e mezzo di sale integrale, due cucchiai di estratto di alghe marine, 5 gocce di olio essenziale di mirto e 5 gocce di olio di rosmarino. Versa nella vasca acqua a temperatura corporea. Fai 2-3 bagni alla settimana, della durata di 10-15 minuti.

TAG
CELLULITE
CUSCINETTI
RITENZIONE
CAFFEINA
BUCCIA D
’ARANCIA
MASSAGGIO
CAFFÈ
APPROFONDISCI
Le combinazioni alimentari dimagranti
Le combinazioni alimentari dimagranti

Il segreto per perdere peso è abbinare bene i cibi

CONSIGLIATO PER TE
Cibi sì e cibi no per dimagrire
Cibi sì e cibi no per dimagrire

Così acceleri il metabolismo, elimini il gonfiore addominale e vinci le intolleranze alimentari

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?