Tosse nervosa: una lettura psicosomatica

La tosse può indicare un'aggressività trattenuta o il bisogno di “espellere” aspetti di noi che non ci piacciono.

La tosse secca: le parole forti che non hai il coraggio di pronunciare

La tosse secca o stizzosa può certo essere causata dall’esposizione a fattori irritanti quali fumo, aria troppo fredda o troppo calda, polveri e solventi. Ma esiste una forma di tosse nervosa di natura psicosomatica, non riconducibile all’azione di agenti estrerni, che esprime un moto di rabbia trattenuto,  un fastidio o a un’intolleranza avvertita nei confronti di persone e/o situazioni irritanti. Il colpo di tosse prende quindi il posto di parole “forti”, “secche” che non ci sentiamo di pronunciare, è una protesta rumorosa che emerge quando il proprio disappunto e la propria avversione non possono essere espressi liberamente, a voce o con i fatti; lo sdegno e l’intolleranza a loro volta emergono con la tosse che si fa portavoce di emozioni trattenute portando alla luce un’aggressività incerta se essere riconosciuta o meno...

Tosse nervosa: il bisogno di affermare se stessi

La tosse nervosa può poi rappresentare un modo discreto ma deciso di affermare la propria presenza, come a dire: “Ci sono anch’io”. Lo schiarimento della voce, il colpo di tosse, indicano la necessità di richiamare l’attenzione esprimendo un tratto di insicurezza, l’impressione di non essere sufficientemente incisivi, convincenti, di non saper esprimere i propri diritti o le proprie esigenze. In questo caso la tosse è spesso  espressione di una personalità ancora fragile o di chi desidera ostentare una sicurezza e una disinvoltura che in realtà non possiede.

Tosse grassa: la necessità di espellere qualcosa di sporco

La tosse grassa è dovuta alla produzione di muco nei bronchi in risposta a stimoli irritanti o infiammatori: il catarro viene espulso per liberare le vie respiratorie. Da un punto di vista simbolico la tosse grassa rappresenta il tentativo di allontanare da sé qualcosa di sporco, di indesiderato, di fastidioso. Esprime la necessità di espellere un vissuto soffocante e sgradevole, a volte di allontanare con forza un rapporto spiacevole, intrusivo. Quando la tosse diventa cronica può rappresentare l’espressione di cariche aggressive e virulente nei confronti dell’ambiente circostante: la forza con cui l’aria e il muco vengono espulsi si fa carico del bisogno di “buttare fuori” sentimenti inespressi di rabbia, frustrazione, irritazione, repulsione sino a giungere allo schifo e al disgusto.

TAG
TOSSE
CATARRO
AGGRESSIVITÀ
INSICUREZZA
APPROFONDISCI
Realizzare se stessi
Realizzare se stessi

Ti hanno detto che per essere felici devi cercare di migliorarti e cambiare, ...

CONSIGLIATO PER TE
Come gestire la rabbia in 7 lezioni
Come gestire la rabbia in 7 lezioni

Gestire la propria aggressività è più facile di quello che si pensa

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?