Come difendersi dalle idee altrui
Tu | fiducia in se stessi

Come difendersi dalle idee altrui

Chi mette sempre in dubbio il proprio operato e si adegua troppo a ciò che pensano gli altri rischia di vivere una vita non sua: occorre uscirne

Basta una piccola, inoffensiva critica e subito abbandonano quello che stanno facendo. Oppure vedono qualcuno farlo con più convinzione di loro e allora mettono in dubbio la validità del proprio operato. A volte è sufficiente che qualcuno dia loro un semplice consiglio, magari su loro stessa richiesta, e si sentono messi in discussione, finendo col seguire il suggerimento in modo acritico, senza pensare se sia adeguato o meno alla loro situazione. Parliamo degli influenzabili, persone le cui scelte e azioni subiscono continuamente delle “sterzate” o delle frenate a seconda di quello che gli altri dicono o fanno. Non si tratta solo di insicurezza: in questi casi vi è proprio una sorta di “impressionabilità”, un essere suggestionabili dalla realtà esterna.

Scarsa affermazione di Sè

Magari lui sa bene o intuisce perfettamente quello che deve o che è giusto fare, conosce i propri gusti e sentimenti – finché non entra in contatto con altri – ma ciò che arriva “da fuori” ha per lui sempre più valore e possiede comunque maggiore autorevolezza. Questa caratteristica psicologica si afferma durante l’adolescenza e prosegue nell’età adulta, non di rado peggiorando col tempo. Alla radice di solito ci sono situazioni familiari tipiche:

1) la perdita precoce della figura paterna, o la sua assenza, ha ostacolato lo sviluppo della capacità di affermazione di sé;

2) un genitore dominante e giudicante (più spesso la madre) ha reso insicuri e al contempo ipersensibili alle critiche e al confronto con l’esterno;

3) una realtà familiare o sociale disastrata o umiliante ha spinto a considerare “sempre migliore” qualsiasi altra realtà;

4) un contesto di crescita troppo facile e agiato ha impedito di conoscere le proprie esigenze e desideri.

In tutti i casi essere influenzabili è rischioso, perché si mette di fatto la propria vita in balìa degli altri, che possono consapevolmente o meno manipolarla per i loro scopi. Tornare ad ascoltare se stessi, lucidamente, in questi casi è davvero necessario.           

La guida: realizza le tue idee senza cercare consensi

 

Meno importanza al tono

Quando si è influenzabili basta che qualcuno, si esprima in modo assertivo e perentorio per mettere tutto in dubbio. Il trucco: concentrarsi principalmente sui contenuti e non sui toni.

 

Pochi paragoni

Quando senti di avere una buona idea o parti con un tuo progetto non fare continui paragoni fin dall’inizio e in ogni sua fase. Portalo avanti e confrontati con gli altri solo quando esso ha acquisito una sua consistenza. Un po’ di segretezza ti aiuterà a proteggere la tua unicità.

Chiedere meno consigli

Più consigli chiedi più ne avrai, e non saprai più che fare. Diventare meno influenzabile parte da te, dal coraggio di prenderti la responsabilità del tuo agire, sia nelle grandi che nelle piccole cose. Vinci la paura di essere inadeguato: facendo e affermando ciò che senti tuo, anche quando rischi di sbagliare, offrirai un’immagine di te più sicura e autentica. E proprio da questo potrai acquisire maggiore autostima e saldezza di opinioni.

TAG
CRITICHE
CONSIGLI
INSICUREZZA
AUTOSTIMA
GIUDIZI
APPROFONDISCI
Il giornale dell'Autostima - Luglio/Agosto 2017
Il giornale dell'Autostima - Luglio/Agosto 2017

Star bene con te stesso è l'unica cosa che conta

CONSIGLIATO PER TE
Il giornale dell'Autostima - Settembre/Ottobre 2017
Il giornale dell'Autostima - Settembre/Ottobre 2017

Quali sono i falsi problemi che possono mettere a rischio la nascita di un am...

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?