Tu
Brutti sogni: quando la causa è lo stile di vita

Alcuni brutti sogni possono essere innescati dai cibi sbagliati, dalla carenza di sonno, dall'eccesso di farmaci, da ciò che ascoltiamo o leggiamo...

Continuiamo questo breve viaggio nel mistero dei brutti sogni, cominciato con questo articolo. Se è vero che i brutti sogni possono essere una risorsa preziosa per comprendere il nostro mondo interiore, occorre anche sapere che certi incubi sorgono a causa di alcune abitudini che è meglio correggere...

Le cene pesanti stimolano i brutti sogni

Il consumo di piatti particolarmente speziati o una cena molto abbondante possono avere l’effetto di attivare eccessivamente il metabolismo, con conseguente aumento della temperatura corporea e stimolazione dell’attività cerebrale, causa di sogni irrequieti. Se capita di arrivare affamati a tarda sera, meglio non eccedere con le quantità di cibo ma optare ad esempio per una semplice banana, un frutto saziante che contiene triptofano, un amminoacido che concilia il sonno equilibrando l'attività cerebrale.

Ciò che fai prima di dormire è determinante

La musica che ascoltiamo, il libro che stiamo leggendo, la serie tv che abbiamo appena guardato o la conversazione fatta a cena: tutte queste cose influenzano i sogni, come afferma Deirdre Barrett, docente di Psicologia clinica all’Harvard Medical School di Boston.  Se prima di coricarvi avete guardato un film horror o letto un racconto thriller ad alto tasso di suspence, è probabile che la notte stessa avrete un incubo. Che cosa fare in questi casi ? Non cercare di addormentarsi subito dopo la visione o la lettura, ma cercare di distrarvi occupandosi di altro per qualche minuto in modo da “confondere” il cervello.

Poco sonno? Molti incubi

Un altro fattore molto incisivo è la privazione di sonno che può  influenzare l’attività onirica e può contribuire alla comparsa dei brutti sogni. Quando si è dormito poco il giorno o i giorni precedenti c’è la probabilità che la notte seguente le fasi Rem diventino più lunghe inducendo la produzione di sogni più vividi, intensi e fastidiosi. Per evitare questo fenomeno, il suggerimento è mantenere un ritmo sonno-veglia il più possibile regolare, dormendo una media di 6-8 ore per notte.

I brutti sogni parlano anche della nostra salute

I brutti sogni possono essere il sintomo di una malessere sia fisico sia psichico che non si è ancora palesato, proprio come una la spia che si accende per segnalarci che qualcosa non va. I casi più frequenti sono,  per esempio, delle patologie respiratorie come broncopneumopatia cronica ostruttiva o la sindrome delle apnee notturne in cui il sonno è fortemente disturbato da questioni meccaniche legate alla respirazione.

APPROFONDISCI
Il linguaggio segreto degli incubi
Non dobbiamo avere paura dei brutti sogni
CONSIGLIATO PER TE
Il linguaggio segreto degli incubi
Non dobbiamo avere paura dei brutti sogni
AGGIUNGI UN COMMENTO
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Cosa vorresti eliminare del tuo carattere?