Leggere, la miglior terapia per il cervello
Tu | fiducia in se stessi

Leggere, la miglior terapia per il cervello

Lo si intuiva da tempo, la scienza oggi lo conferma; le buone letture stimolano il cervello e ti aiutano a capire meglio il mondo che ti circonda e quello che pensano gli altri...

È risaputo che leggere “faccia bene” ma non si sapeva ancora che la lettura può essere considerato un vero e proprio “ tonico” per il sistema nervoso. In particolare, leggere buoni romanzi è un potente stimolo per il cervello poiché attiva molte reti di neuroni, diverse a seconda del contenuto emotivo e visuo-spaziale evocato dal contenuto del testo. È emerso da un recente studio realizzato da ricercatori americani e canadesi, che hanno sottoposto alla Risonanza Magnetica Funzionale (una tecnica che permette di vedere quali aree del cervello si attivano svolgendo un certo compito) alcuni volontari mentre leggevano brani tratti da romanzi, biografie o riviste.

Sapevi che il cervello ha bisogno di complimenti?

Il cervello ci fa vivere “realmente” quel che leggiamo!

La lettura sembra attivare, il cosiddetto “Default Network”, ossia la rete di neuroni che genera quel pensiero “ondivago” tipico della mente a riposo. E’ interessante come a seconda di ciò che si legge, si attivano solo alcuni circuiti della rete: ad esempio brani che descrivono persone e pensieri attivano la corteccia cerebrale prefrontale mediale, nella zona anteriore del cervello; brani a contenuto più fisico attivano i lobi temporali mediali e il giro temporale mediale anteriore. Il nostro cervello si attiva grazie agli input provenienti dalla lettura e ci porta ad immedesimarci in quello che leggiamo come se lo stessimo realmente vivendo.  Non solo: leggendo si verifica nel tempo un vero e proprio incremento delle abilità di comprensione delle relazioni sociali,  della capacità di intuizione dei sentimenti dei pensieri e delle reazioni propri ed altrui, quindi in generale dell’empatia.

Leggere allunga la vita

Più si va avanti con l’età, più bisognerebbe “allenare” il cervello con buone letture, come racconta Richard Smith, ex direttore del British Medical Journal, che oggi ha 63 anni e cura un blog molto seguito, il cui ultimo post è dedicato proprio ai benefici della lettura. “A parte le persone a cui voglio bene, le cose più importanti per me sono leggere, scrivere, ascoltare musica, passeggiare, ammirare le opere d’arte” spiega Smith. A sostegno delle sue idee cita uno studio pubblicato sul Journal of Gerontology, che ha dimostrato come chi legge tutti i giorni vivrebbe più a lungo rispetto a chi non lo fa.

Vuoi "usare" il tuo cervello al massimo? Leggi qui

TAG
LEGGERE
LETTURA
PSICOLOGIA
CERVELLO
APPROFONDISCI
Impara l'arte di semplificarti la vita
Impara l'arte di semplificarti la vita

Elimina le gabbie mentali, così realizzi facilmente tutti i tuoi obiettivi

CONSIGLIATO PER TE
I test che ti svelano la tua vera personalità
I test che ti svelano la tua vera personalità

Bastano pochi minuti per scoprire le nostre qualità nascoste

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?