L'aiuto pratico
Il narcisista peggiore? Il finto buono

Il narcisista mascherato è quello che, con una generosità calcolata, cerca di insidiarsi nella tua vita e controllarti: ecco come togliergli la maschera

Esiste un problema psichico che rischia di diventare la principale modalità relazionale dei nostri tempi, scambiato da molti per un segno di capacità di affermazione, di mentalità vincente, di immagine positiva: il narcisismo.  Quasi che questo disturbo si fosse col tempo evoluto tanto da assomigliare a una filosofia di vita, così diffusa che può essere difficile vederla. Così, accade che una persona che ha un partner narcisista, possa fare un’enorme fatica ad accorgersi di come la propria vita sia risucchiata dalle sue continue richieste: questo perché il narcisista piace, seduce e conquista per il suo spettacolo, tutto incentrato sulla richiesta di approvazione e di applauso. Ma il pericolo non è sempre così evidente: il narcisista spaccone e simpatico non è l’unico che può danneggiarci. Ce n’è un altro che sta dietro le quinte, non lo vedi, tesse in silenzio le sue trame alla ricerca di gratifiche meno spettacolari ma non per questo meno ambiziose: il narcisista mascherato.

Leggi anche: Nella gabbia del narcisismo

Impara a smascherare le strategie del narcisista

Il narcisista mascherato manda in scena, quando interessa a lui, l’eroe altruista, quello che si sacrifica per gli altri e la sua strategia è semplice: diventare indispensabile per avere vantaggi. Per farlo, il narcisista si crea una rete di persone che, nel tempo, hanno dovuto fare affidamento su di lui e per le quali si è sacrificato di buon grado, non chiedendo nulla in cambio, perché sapeva che così sarebbe diventato importante e insostituibile. Nessuno si accorge della "ragnatela" di questo particolare narcisista, perché a tutti piace pensare che una persona possa fare qualcosa per noi senza chiedere apparentemente nulla in cambio. Poi un giorno, ecco che sentiamo che qualcosa non va: vorremmo fare qualcosa da soli ma ci sentiamo in colpa verso di lui, non ne abbiamo più bisogno ma lui vorrebbe che ne avessimo ancora. Dopo un periodo buio in cui avevamo lui come confidente ritroviamo la felicità e lui cerca di sabotarla in ogni modo: è lì che capiamo, tardivamente, la vera strategia del narcisista mascherato da buono. Possibile non aver mai sospettato del suo silenzioso ma, in fondo, smaccato baratto? Forse eravamo troppo presi dai nostri problemi per smascherare il narcisista

Tre regole per non cadere vittima del narcisista

  1. Fai il possibile per non appoggiarti all’esterno. Il narcisista mascherato non può sviluppare alcun potere se tu sei autonomo nelle scelte e nella gestione della tua emotività: e se devi chiedere aiuto, scegli qualcuno tra chi non si sia proposto prima ancora che tu avessi bisogno.
  2. Osserva con attenzione. Se sospetti che qualcuno sia un narcisista mascherato, prova a studiare il suo stile. Ha una vita sua, fatta di interessi e di tempo per sé? Si oppone mai a qualcuno, affermando le proprie idee anche a rischio di essere impopolare? È in grado di accettare la felicità degli altri, anche se non ne è coinvolto oppure la critica?
  3. Diffida dal troppo altruismo. È bello sapere di poter contare su qualcuno nei momenti difficili, anche quando ce la si fa da soli. Ma non ha nessun senso che una persona si proponga a ogni occasione di aiutarci, se non quello di appagare il suo narcisistico bisogno di essere indispensabile per qualcuno.
AGGIUNGI UN COMMENTO
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Come affronti una delusione amorosa?