Le parole giuste da dire a se stessi
Comunicazione

Le parole giuste da dire a se stessi

Ci sono parole che possono renderti più aperto, pronto alle novità, farti sentire leggero, altre che appesantiscono la mente e la vita: scopriamo quali sono

Ognuno di noi è lo scrittore della propria vita: grazie alle parole, lo “scrittore” che siamo può dare forma a una storia, ma deve stare attento, perché a seconda di quelle che sceglie il suo racconto renderà le sue giornate più piacevoli oppure cariche di disagio. Non a caso in tutte le Tradizioni antiche la parola è considerata creatrice. Le parole sono come semi e ogni volta che parli con te stesso è come se le stessi piantando nel terreno della tua anima. Ogni terreno vuole le sue piante, come ogni anima vuole le proprie parole! Se dici: «Ora sto male», perché osservi la presenza dentro di te di un’emozione in quel momento, usi le parole giuste. Ma quando dirlo diventa un’abitudine, “Io sto sempre male, io sto male da sempre”, è come se fossi tu stesso ad amplificare il tuo malessere, come se lo stessi coltivando dentro di te. Nessuno stato interno è duraturo si alternano emozioni diverse, mentre se ti fissi su una diventa un’etichetta che non ti lascia più: “Io sono quello triste, qui non troverete altro”. Per capire se stai usando le parole giuste basta ascoltarti. Durante la giornata fai caso alle frasi che dici a te stesso: sono sempre uguali, rispecchiano sempre lo stesso atteggiamento verso il mondo? Se ti dici sempre le stesse cose significa che sei immerso in un’atmosfera mentale statica.

A volte le parole diventano pesanti…
Platone, il grande filosofo greco affermava che le parole che pronunciamo tra noi e noi costituiscono “il dialogo muto dell’anima con se stessa”. Esistono due tipi di dialoghi: uno aperto, che si fonda su espressioni autentiche, spontanee, che esprimono le emozioni che provi, e l’altro chiuso, che si affida a parole ripetitive, sempre uguali, dettate da un modo di pensare statico di cui ti sei reso prigioniero. Ad esempio se in una situazione fastidiosa in cui avresti potuto replicare resti zitto, ma poi passi la successiva mezz’ora a ripensare: “Ecco, mi faccio sempre mettere i piedi in testa, non so farmi valere, avrei dovuto dirgliene quattro!”. Questo è il classico caso di dialogo chiuso, ripetitivo, condizionato dal passato ed è il modo peggiore di parlare a te stesso, perché non ti consente di affrontare le situazioni nel modo migliore.

…Ma tu puoi renderle leggere
Se ci sono parole pesanti come pietre per l’anima, ne esistono altre più leggere, fluide, autentiche, che ti portano verso una nuova direzione. Qualcuno ti ha fatto star male? Accogli quel dolore ripetendoti questa frase: “Vieni, non faccio resistenza e non penso di essere io quello sbagliato”. In questo modo lentamente la sofferenza sfumerà e l’aggressività che avevi represso smetterà di tormentarti…Insomma, diventerai capace di mettere in campo azioni che rispecchiano la tua vera essenza e le parole che userai saranno una cura per i tuoi disagi.

Parlati come faresti con uno sconosciuto
- Cerca di parlare a te stesso come se fossi un “altro”, senza dare peso alla tua storia, alle tue esperienze o alle tue idee.

- Pensare che uno stato d’animo (o un’opinione, un’idea) sia stabile lo rende permanente: evitalo. Stai male adesso, non sempre! Allo stesso modo, oggi la pensi così, domani chissà…

- Prova ogni tanto a creare degli spazi di silenzio interiore: da questo possono “sgorgare” parole più autentiche.

- Parla meno: darai più forza alle tue parole e renderà la comunicazione più efficace

TAG
PAROLE
PARLARE CON SE STESSI
COMUNICAZIONE
APPROFONDISCI
La guida pratica per comunicare bene
La guida pratica per comunicare bene

Come usare il linguaggio verbale e quello del corpo per farsi capire e per migliorare i rapporti con gli altri

CONSIGLIATO PER TE
La guida pratica per comunicare bene
La guida pratica per comunicare bene

Come usare il linguaggio verbale e quello del corpo per farsi capire e per migliorare i rapporti con gli altri

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?