Mangiare sano
Con l'olio di girasole alt ai trigliceridi

L’olio di girasole contiene vitamina E e acidi grassi Omega 3 e 6 che aiutano a rimuovere trigliceridi e grassi in eccesso nel sangue

L’olio di girasole è ricchissimo di vitamina E (antiossidante) e acidi polinsaturi (Omega 3 e 6) che aiutano il nostro cuore a stare in forma e spazzano via i trigliceridi, pericolosi per la salute. La vitamina E neutralizza i radicali liberi, protegge le cellule e i vasi sanguigni con un’azione antinfiammatoria. La sua carenza può determinare l’insorgere di disturbi cardiocircolatori e dermatologici (eczemi). Gli acidi grassi polinsaturi, invece, vanno distinti in Omega 3 (acido alfa-linolenico) e Omega 6 (acido linolenico); gli Omega 3 prevengono la formazione di prostaglandine infiammatorie e hanno un’azione ripulente dai grassi in eccesso (trigliceridi). L’equilibrio tra queste due serie di acidi grassi è la migliore prevenzione contro disturbi cardiocircolatori, alterazioni immunitarie e stati infiammatori. L'olio di girasole è perfetto per aiutarci in questo compito.
 

LEGGI ANCHE Alla scoperta delle virtù dei semi oleosi

Le virtù dell’olio di girasole

  • Protegge e rinforza la pelle
    L’olio di girasole è uno scrigno di vitamina E e di vitamina F, alleate della pelle. La prima in particolare ha un ottimo potere antiossidante che contrasta l’azione dei radicali liberi, molecole che favoriscono l’invecchiamento precoce
  • Difende il cuore
    Gli acidi grassi Omega 3 e 6 sono detti anche essenziali perché l’organismo non li può produrre ma li assume con gli alimenti e svolgono un ruolo determinante per abbassare il colesterolo LDL, quello cattivo!
  • Mantiene l’equilibrio idrosalino
    Alti livelli nell’organismo di acidi grassi essenziali determinano un ottimale equilibrio idrosalino, importante nei mesi più caldi, quando le temperature elevate fanno evaporare i liquidi esponendoci al rischio disidratazione. 

Sfrutta così le sue proprietà

Puoi assumere l’olio di girasole come fosse un integratore, prendendone un cucchiaio al mattino e alla sera. Come condimento è preferibile a crudo, poiché resiste bene alle alte temperature può essere usato anche per friggere. Se vuoi un condimento detox, mescola uno o due cucchiai di olio di girasole bio a un cucchiaio di aceto di mele e a della maggiorana fresca tritata.

L’olio di girasole nella dieta Kousmine

La dott.ssa Kousmine, ricercatrice russa, studiando i tumori a carico dell’intestino, aveva appurato che in queste patologie si verificava un passaggio di germi attraverso una parete intestinale divenuta impermeabile in modo anomalo a causa di una carenza di acidi grassi polinsaturi. Suggeriva quindi non solo una disinfezione intestinale periodica ma anche una prevenzione quotidiana a base di assunzione di vitamine attraverso oli di semi vegetali. In particolare raccomandava l’assunzione di 2 cucchiai di olio di girasole al giorno oltre all’olio extravergine di oliva, il miglior condimento di sempre.

APPROFONDISCI
Le ricette della salute - Il colesterolo

Ti ripuliscono le arterie e salvano cuore e cervello

CONSIGLIATO PER TE
Il formidabile cocco

Abbassa la pressione, regola il colesterolo, fa dimagrire e rigenera il cervello

AGGIUNGI UN COMMENTO
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Come affronti una delusione amorosa?