Mangiare sano
Attenti agli zuccheri "nascosti", ma non solo...

In moltissimi cibi "insospettabili" si nascondono grandi quantità di zuccheri: ma occorre limitare anche quelli naturali come il fruttosio

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha invitato recentemente gli Stati a introdurre una tassa sulle bevande zuccherate per limitarne il consumo, dato che gli studi epidemiologici hanno riscontrato un progressivo aumento di incidenza  sulla popolazione generale di obesità, malattie cardiovascolari, diabete di tipo 2 e carie sia negli adulti sia nei bambini. La “responsabilità” è stata individuata, oltre che nello stile di vita, nell’alto consumo di prodotti industriali che sembrano avere tutti in comune un ingrediente: grandi quantità di zuccheri aggiunti.

Nemmeno il fruttosio è "innocente"!

Ma solo gli zuccheri aggiunti nei cibi preconfezionati fanno male? Occorre sapere che la maggior parte degli zuccheri “ naturali”, come quelli della frutta, sono il prodotto della combinazione di due molecole, il glucosio ed il fruttosio, in diversa proporzione. Ma mentre il glucosio può essere metabolizzato da qualsiasi cellula del corpo, il fruttosio è “gestito” quasi esclusivamente dal fegato. Un eccesso di fruttosio si ripercuote quindi sui livelli di trigliceridi nel sangue che diventano un importante fattore di rischio per le malattie cardiovascolari.

Leggi sempre le etichette dei cibi

In ogni caso, i più pericolosi sono gli zuccheri nascosti dentro molti alimenti industriali: quello che viene più spesso aggiunto è uno sciroppo di mais (sciroppo di glucosio - fruttosio nelle etichette) e contiene un  alto contenuto di fruttosio. Si tratta di un alimento presente quasi ovunque, dalle bevande analcoliche, al pane, alle salse, ai latticini.  Il motivo è presto detto: questo sciroppo, ricavato dall’amido di mais è molto più economico rispetto allo zucchero normale e contiene gli stessi componenti dello zucchero da tavola - glucosio e fruttosio - ma una proporzione che privilegia  in modo netto il fruttosio. Come difendersi? Prestando molta attenzione alla etichette, soprattutto a quelle in cui compare la scritta “senza zuccheri aggiunti”: le industrie a volte aggirano il problema dello sciroppo di mais aggiungendo semplicemente grandi quantità di fruttosio, con tutte le conseguenze sul fegato che abbiamo visto.

APPROFONDISCI
Stop allo zucchero

Eviti il diabete, dimagrisci e ti allunghi la vita

AGGIUNGI UN COMMENTO
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Come affronti una delusione amorosa?