Mangiare sano
Meno zucchero per crescere figli sani

L’American Heart Association ha pubblicato le nuove linee guida per la salute: niente zucchero aggiunto sotto i due anni e meno di 25 grammi fino ai 18 anni

Cambiano le regole sull’assunzione di zucchero: l’American Heart Association (Aha), l'associazione nazionale dei cardiologi americani, in seguito ad uno studio condotto da un team di esperti sui rischi per la salute derivanti da un eccesso di zuccheri e pubblicato su Circulation, ha recentemente modificato le linee guida in materia di prevenzione cardiovascolare: fino ai due anni di età, i bambini non devono ingerire zuccheri aggiunti, mentre dai 2 ai 18 anni non si deve superare la dose di 25 grammi, pari a circa sei cucchiaini al giorno. Lo studio parla di zucchero aggiunto, cioè non quello naturalmente presente negli alimenti (tra cui il fruttosio della frutta e il lattosio del latte), ma quello che viene addizionato nelle preparazioni casalinghe o industriali: saccarosio, fruttosio, sciroppi di ogni genere, miele e via dicendo.
 

C'è zucchero anche in alimenti insospettabili

Da tempo si parla dell’impatto che un eccesso di zuccheri ha sulla salute: alza sensibilmente il rischio di contrarre malattie cardiovascolari e metaboliche, obesità, diabete, ipertensione. Il problema è che lo zucchero (aggiunto) si trova in moltissimi alimenti anche insospettabili, tra cui pane, sughi, salse, yogurt, per non parlare di merendine, biscotti, bibite gassate. È quindi importante, in fase di acquisto, controllare bene l’etichetta dei prodotti, evitando quelli che, appunto, contengono zuccheri e dolcificanti. Il consiglio per non avere dubbi è sempre quello di preparare in casa, quando possibile, ciò che si consuma.
 

Soluzione: più cereali integrali, frutta e verdura

Lo studio condotto dalla American Heart Association e coordinato da Miriam Vos, pediatra e nutrizionista della Emory University di Atlanta, in Georgia, ha rilevato che i bambini e gli adolescenti che consumano abitualmente grandi quantità di zucchero spesso si alimentano in maniera poco sana, trascurando cibi salutari come i cereali integrali, la frutta e la verdura, ricchi di vitamine, minerali e fibre, e andando così incontro a patologie come l’obesità infantile, l’insulino-resistenza e il diabete di tipo 2. "La quantità di 25 grammi si basa su ragioni scientifiche, ma è anche pensata per essere gestita da chi si occupa dei bambini senza troppi sforzi", ha dichiarato Miriam Vos.

APPROFONDISCI
Il tuo weekend bruciagrassi

Come perdere 3 kg in 3 giorni

CONSIGLIATO PER TE
DimagrireExtra: La straordinaria dieta dei frullati

Bevendo frutta e verdura perdi peso senza fatica

AGGIUNGI UN COMMENTO
Vuoi ricevere aggiornamenti sull'argomento?
Iscriviti alla nostra newsletter
Test della settimana
Cosa vorresti eliminare del tuo carattere?