Tutto il buono del limone
Mangiare sano

Tutto il buono del limone

Questo agrume mediterraneo scioglie le tossine digestive e migliora le attività metaboliche: se lo usi come condimento, riduce l’uso del sale

Soltanto alla vista del succo di limone molte persone storcono il naso talmente il suo sapore è brusco.  Ed è un vero peccato: perché malgrado il suo sapore non sempre facile da accettare, il limone è uno degli agrumi più preziosi che l’uomo abbia mai incontrato. Per le varie proprietà che possiede il limone può essere considerato più un farmaco che un alimento. Vediamone insieme le caratteristiche nutrizionali e curative, che mantengono grandi e piccini in forza e in linea. 

Aiuta la crescita, stimola gli anticorpi
Il limone può rappresentare un’autentica panacea alla quale attingere con la certezza di trovare in un solo frutto un supporto per tutte le stagioni, ma in particolare nei periodi dell’anno in cui il clima cambia e il metabolismo - complice la stanchezza - si impigrisce. Per questo il limone è un valido aiuto terapeutico per numerosi disturbi e affezioni “di stagione”. Il suo succo contiene molta vitamina C, conosciuta anche come vitamina antiscorbutica, che rimane intatta anche per lunghi periodi. Conosciuto per tale proprietà fin dai tempi antichi, il limone era caricato sulle navi e dato ai marinai, per prevenire gli effetti dello scorbuto, dovuto ad un’alimentazione priva o povera di vitamine. Ecco perché ad esempio molti pediatri consigliano di aggiungere un cucchiaino di succo di limone insieme ai cibi cotti già a partire dallo svezzamento, soprattutto se i bambini sono stati allattati con latte artificiale e necessitano quindi di un supporto all’attività degli anticorpi. Il limone è prezioso soprattutto ora, all’inizio della primavera perché è in grado di aumentare le difese immunitarie dell’organismo, attivando i globuli bianchi. È anche utile fare dei gargarismi con il succo di mezzo limone in un bicchiere d’acqua naturale: aiuta in caso di tonsilliti, mal di gola e nelle affezioni delle vie respiratorie.

La sua scorza stimola circolazione e drenaggio
Per esplicare al meglio le sue virtù curative, il limone (ovviamente d’origine biologica) andrebbe consumato maturo e con la scorza, che è ricca di vitamine. Inoltre i flavonoidi presenti nel limone (fattori vitaminici P), che sono contenuti soprattutto nella buccia, agiscono sulla microcircolazione e aiutano il drenaggio. Non va poi dimenticato che questo agrume possiede una buona quantità di acido citrico (un limone di media grandezza ne fornisce da 2 a 5 g): si tratta di un elemento utilissimo per i bambini in fase di crescita, poiché favorisce l’assorbimento del calcio. Contiene inoltre le vitamine A, B1, B2, B3 e la rutina (migliora il microcircolo), ma anche parecchi minerali indispensabili per l’accrescimento, quali il potassio, il ferro, il calcio e il fosforo.

Miele e limone aiutano l’intestino pigro
Con il limone potete fare una cura di prevenzione delle malattie infettive: preparate tutte le mattine prima della colazione, un cucchiaio di miele con un po’ di succo di limone appena spremuto. Mescolate bene e datelo da bere ai bimbi: è un ottimo antibiotico e elimina le scorie digestive.

Il suo olio disinfetta
Due gocce di olio essenziale di limone (in erboristeria) miscelate a un cucchiaio di olio di germe di grano e massaggiate sul torace proteggono da tosse e raffreddore da fieno. Attenzione: si deve usare pochissimo olio essenziale perché può irritare le pelli sensibili, specialmente nei bambini.

TAG
LIMONE
CIBO
ALIMENTAZIONE
ANTICORPI
VITAMINA C
APPROFONDISCI
10 regole per dimagrire e non ingrassare più
10 regole per dimagrire e non ingrassare più

I trucchi e le strategie che funzionano davvero per perdere peso in modo sano e non riprenderlo più

CONSIGLIATO PER TE
Il tuo weekend bruciagrassi
Il tuo weekend bruciagrassi

Come perdere 3 kg in 3 giorni

Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?