C'è un aceto per ogni disturbo
Mangiare sano

C'è un aceto per ogni disturbo

Proviamo per un mese a usare l'aceto al posto del sale ma soprattutto riscopriamo le grandi proprietà benefiche dei tanti aceti disponibili sul mercato

Ecco una serie di aceti distillati a partire da frutta e cereali, facilmente reperibili nelle erboristerie e nei negozi di cibi biologico. A scopo curativo vanno assunti per un mese intero, nella misura di un cucchiaio al giorno sciolto in un po’ d’acqua, a stomaco vuoto. Oppure, se si preferisce, si possono usare per insaporire i cibi al posto dell’olio e del sale.

 

Per aiutare stomaco e reni

Aceto di mele: è diuretico, digestivo e disinfettante. Regola le attività metaboliche e drena i liquidi. Combatte la gastrite, rinforza ossa, denti, capelli e unghie. Ne basta un cucchiaio al giorno.

 

Per sgonfiare l’intestino

Aceto balsamico: prodotto tipico modenese ottenuto a partire dal mosto d’uva con un processo di acetificazione in barili di legno e un invecchiamento che dura dai 15 ai 20 anni (di qui il prezzo in genere elevato del prodotto), l’aceto balsamico ha solo 26 calorie per decilitro. Contiene vitamina C, disinfetta le vie respiratorie e rende più digeribili i cibi; riduce le fermentazioni intestinali e i gonfiori e, grazie agli enzimi di cui è ricco, è un coadiuvante nella cura dell’ulcera. Si gusta sui cibi o sciolto in mezzo bicchiere d’acqua.

 

Per stimolare il sistema immunitario

Aceto di riso: nasce dalla fermentazione di farina di riso e da successiva acidificazione e ha un sapore moderatamente acido. È disintossicante, digestivo, ripristina il pH fisilogico e migliora la risposta immunitaria. Ne basta un cucchiaio al giorno.

Per rinforzare le ossa e le vie respiratorie
Aceto di miele: si ottiene dalla fermentazione del miele addizionato con acqua. Ripristina la flora batterica intestinale, è rimineralizzante, ripulisce il sangue, combatte raucedine e raffreddore (in questi casi può essere usato per sciacqui e inalazioni) e migliora la fissazione del calcio. La presenza del miele, inoltre, migliora l’assimilazione da parte dell’organismo dei principi attivi presenti in questo tipo di aceto. Ne basta un cucchiaio al giorno.

Per proteggere circolazione e gengive
Aceto di lamponi: prodotto a partire dalla fermentazione dei lamponi, è un aceto profumato ed è ricchissimo di sali minerali: protegge la circolazione, purifica il sangue, è vitaminizzante e antinfiammatorio. Diluito in mezzo bicchiere d’acqua, rinforza denti e gengive.

Per favorire la diuresi e sciogliere i calcoli
Aceto di ribes: è una aceto agrodolce molto indicato in caso di inappetenza e stanchezza di primavera, e favorisce lo smaltimento dei calcoli renali. Adatto sui pinzimoni o diluito in acqua.

Per digerire meglio
Aceto di cocco: prodotto dalla linfa della palma da cocco, si usa specialmente in Oriente su carne e pesce. È tonico e digestivo.

TAG
ACETO
STOMACO
RENI
INTESTINO
DIURESI
APPROFONDISCI
Riza Dossier: Depura l'intestino
Riza Dossier: Depura l'intestino
Bastano 2 giorni al mese! Rigeneri fegato, cervello o anticorpi
CONSIGLIATO PER TE
Riza Speciale - L'intestino sano ti salva la vita
Riza Speciale - L'intestino sano ti salva la vita

Come proteggere l'organo più prezioso

Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?