Orzo, una miniera di energia
Mangiare sano

Orzo, una miniera di energia

Questo cereale offe un importante azione ricostruente che riattiva la milza, abbassa il colesterolo e aiuta midollo, reni e stomaco

Anche se spesso viene considerata un organo “marginale”, secondo la medicina tradizionale cinese la milza è una fondamentale “centralina” che produce energia per l’organismo. Una sua disfunzione è dunque in grado di ripercuotersi su tutte le funzioni vitali, facendoci sentire stanchi, deboli e poco reattivi. Come fare dunque a mantenerne intatte le funzione fisiologiche? Un aiuto arriva direttamente da uno dei cereali più antichi del mondo: l’orzo.

È un efficace integratore vegetale
Energetico e facilmente digeribile, l’orzo ha una composizione equilibrata di proteine, grassi, carboidrati, vitamine e microelementi minerali, che lo rendono indicato in molte situazioni. Ciò può essere facilmente dimostrato visto che sono più di 6000 anni che l’uomo lo utilizza. Il merito dell’orzo è quello di proteggere e stimolare la corretta funzione della milza grazie allo speciale mix di sostanze contenute in esso. In particolare l’orzo, agendo sull’organo deputato alla produzione di energia, è in grado di attivare il metabolismo in breve tempo e di far riprendere rapidamente le forze mantenendole costanti per lungo tempo.

I suoi zuccheri sono davvero "buoni”!
Secondo quanto dimostrato in numerose ricerche, gli zuccheri contenuti nell’orzo vengono rilasciati in maniera lenta e costante. Così l’organismo si riabitua ad autoregolarsi e riacquista vigore. Questo non avviene invece quando si utilizzano gli zuccheri tradizionali come ad esempio quello bianco da tavola, il saccarosio: quest’ultimo, favorendo picchi di glicemia elevata, alla lunga porta a squilibri nell’organismo e, dopo un primo effetto “energizzante”, ci fa sentire di nuovo stanchi, come “svuotati” e spesso anche affamati!

Usalo in chicchi o pregermogliato
Abituati ad aggiungere l’orzo in chicchi alle tue zuppe. Inoltre, procurati in erboristeria la polvere di orzo pregermogliato: attraverso questa speciale lavorazione è possibile infatti aumentare di ben il 400% il livello energetico dell’orzo rispetto a una pari quantità d’orzo alimentare trattato con metodi tradizionali. Questo tipo di orzo è particolarmente indicato per favorire il dimagrimento: stimola lo svuotamento intestinale, aumenta il senso di sazietà, migliora la diuresi e previene ritenzione idrica e cellulite.

Diluiscilo nel latte o nei succhi
Preparato in polvere, l’orzo pregermogliato è ottimo a colazione, frullato con latte di riso o mandorla, oppure con succo di mela, ananas, pera. Aggiunto allo yogurt o a una mousse di frutta diventa una merenda saziante e sana. Oppure è ottimo stemperato in brodo vegetale, per addensare zuppe, vellutate di verdure e minestroni. L’orzo pregermogliato si trova in erboristeria e nei negozi di cibi naturali.

Nutre le articolazioni
L’orzo contiene fosforo, potente remineralizzante, ma disinfiamma anche il sistema digerente e urinario. Infine, secondo alcuni studi, sembrerebbe che l’orzo sia in grado di ridurre i livelli di colesterolo “cattivo”, innalzando quello “buono”.

TAG
ORZO
MILZA
DIGESTIONE
CEREALI
COLESTEROLO
RENI
STOMACO
MIDOLLO
ARTICOLAZIONI
APPROFONDISCI
La digestione è la fonte della salute
La digestione è la fonte della salute

Come eliminare acidità, gonfiori, stipsi e colite, con i rimedi naturali una volta per tutte.

CONSIGLIATO PER TE
Il formidabile cocco
Il formidabile cocco

Abbassa la pressione, regola il colesterolo, fa dimagrire e rigenera il cervello

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?