Due kiwi al giorno, elisir per gli occhi
Mangiare sano

Due kiwi al giorno, elisir per gli occhi

Grazie anche al suo contenuto di luteina, questo frutto disinfiamma le pupille, protegge la retina e riduce anche il rischio di degenerazione maculare

Originario della Cina, il kiwi non venne coltivato da subito per scopi alimentari ma come tonico per la salute, in particolare grazie alle sue virtù rimineralizzanti, vitaminiche e dolcemente lassative: La “produzione” intensiva di questo frutto iniziò in Nuova Zelanda dove esso acquisì il suo nome attuale: nella lingua maori kiwi è nome dell’uccello simbolo di questo Paese. La polpa soda del kiwi, protetta da un fitto rivestimento peloso, contiene molta più vitamina C delle arance ma anche vitamina E, ferro, rame, potassio che gli conferiscono proprietà antisettiche, antianemiche e lo rendono un prezioso integratore per la salute di tutte le mucose, in particolare per quelle oculari.

Inoltre il kiwi è ricco in luteina, un pigmento costitutivo della retina che la protegge dai raggi UV riducendo il rischio di degenerazione maculare, glaucoma e cataratta; per questo, se il frutto viene assunto quotidianamente in gravidanza, la luteina in esso contenuta passa attraverso la placenta e nutre la retina del feto, mentre in fase di allattamento, passando nel latte materno, favorisce lo sviluppo dell’apparato visivo del neonato.

Aggiungili a macedonie e... insalate!

Per sfruttare le proprietà terapeutiche del kiwi, l’ideale è consumarlo fresco in macedonia, durante l’inverno ne bastano 1-2 al giorno in macedonia con l’aggiunta di succo di limone ma non di zucchero, che neutralizza i principi attivi del frutto. Grazie al suo sapore acidulo, il kiwi si “sposa” bene anche alle insalate: provalo con soncino, rucola, arance e mele verdi a fettine, condendolo con olio extravergine d’oliva e aceto di mele. Per aumentare la sua azione “lubrificante” sui tessuti oculari, aggiungi all’insalata anche un cucchiaio di semi di girasole. Il kiwi è consigliabile anche come frullato, abbinato carote e mirtilli per ottenere un drink amico delle performance visive.

Un aiuto anche per disinfettare gli occhi

Se i capillari degli occhi sono fragili, centrifuga dei broccoli e una carota e poi frulla il succo ottenuto con 2 kiwi maturi e un bicchiere di succo di mirtilli: ottieni una bevanda gustosa, ideale anche come spuntino, che migliora il microcircolo e disinfetta gli occhi.

TAG
OCCHI
KIWI
VISTA
RETINA
APPROFONDISCI
La salute degli occhi
La salute degli occhi

I problemi della vista dipendono anche dal nostro atteggiamento mentale

AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?