Farina di banane verdi: il tuo nuovo alleato dimagrante
Dimagrire

Farina di banane verdi: il tuo nuovo alleato dimagrante

Arriva dal Brasile, è naturalmente gluten free, ha un basso indice glicemico ma è ricchissima di inulina, una fibra indispensabile per perdere peso

È il nuovo superfood del momento e un vero e proprio asso nella manica per chi deve perdere peso. Stiamo parlando della farina ricavata dalle banane verdi, troppo acerbe per essere vendute. I frutti vengono sbucciati, tagliati a fette, disidratati e poi macinati fino a renderli una polvere molto fine, che può essere usata per la preparazione di prodotti da forno, dai biscotti ai pancakes fino alle torte e alla pasta fresca. I vantaggi per il peso forma? Tante fibre che danno sazietà e rallentano l’assorbimento degli zuccheri. Meno calorie e zero glutine. La farina di banane verdi è un’invenzione tutta brasiliana pensata per recuperare quelle banane non adatte alla commercializzazione e sfruttare gli scarti della lavorazione della frutta. Oggi questo prodotto si sta diffondendo a macchia d’olio e sta diventando una tendenza alimentare molto popolare fra le persone sovrappeso e con problemi di glicemia. Vediamo bene perché.

Bilancia i livelli di zucchero nel sangue

Poiché le banane vengono raccolte ancora acerbe prima della maturazione, il contenuto zuccherino della loro polpa non è sviluppato completamente, quindi la farina contiene molti meno zuccheri delle banane tradizionali a cui siamo abituati e ha di conseguenza un indice glicemico contenuto. Uno studio pubblicato sull’International Journal of Environmental Research (2015) ha mostrato come questa farina possa essere un alimento utile nei casi di sensibilità all’insulina, diabete, sindrome metabolica e sovrappeso. La fibra delle banane verdi è principalmente l’inulina (un carboidrato che non viene digerito dagli enzimi del tratto gastrointestinale e pertanto funge da nutrimento per il microbiota intestinale).

Un aiuto prezioso se sei a dieta

La farina di banane verdi è meno calorica di altre farine gluten free e uno studio brasiliano del 2012 ha mostrato come possa avere fino al 98% di grassi in meno delle farine senza glutine più comuni (mandorle, cocco, soia, ceci ecc.). Inoltre, grazie all’alto contenuto di amido, puoi usarla come addensante in quantità ridotte (circa il 30% in meno dell’amido di mais o della farina comune, per esempio) e, grazie alle fibre, ti farà sentire più sazia prima e più a lungo, aiutandoti a ridurre le porzioni. Lo stesso studio pubblicato sull’International Journal of Environmental Research ha messo a confronto la farina di banane verdi e la farina di soia come alimenti dimagranti, dimostrando come l’uso della prima aiutasse a perdere un numero maggiore di chili e a stabilizzare l’insulina nei soggetti con diabete di tipo 2. È inoltre ricca di potassio (due cucchiai ne contengono la stessa quantità di sette banane intere!).

Usala così per aiutarti a perdere peso

La trovi in vendita online e nei negozi di alimenti naturali. Contrariamente a quanto si possa immaginare, questa farina non sa di “banana” Cruda, è leggermente amarognola, mentre una volta cotta, ha un sottile sentore di nocciola, che non influisce sul gusto dei piatti, quindi puoi usarla in preparazioni “dimagranti” dolci o salate.

  • Se vuoi usufruire dei benefici dell’amido resistente, usala comunque cruda: aggiungila come integratore a smoothies, yogurt, barrette energetiche crudiste fatte in casa, succhi o estratti di frutta.
  • Se invece ti interessa come alternativa addensante gluten free, puoi impiegarla al posto della farina o dell’amido di mais (calcolane un 25-30% in meno) come addensante in zuppe, budini, vellutate.
APPROFONDISCI
Le ricette senza glutine
Le ricette senza glutine

La soluzione per proteggere l'intestino, e proteggere subito il grasso addominale

CONSIGLIATO PER TE
Corso pratico per dimagrire
Corso pratico per dimagrire
AGGIUNGI UN COMMENTO
Iscriviti alla newsletter RIZA e ricevi notizie e suggerimenti per prenderti cura di te!
Test della settimana
Test della settimana
Come vivi le tue paure?